Per saperne di più

Approfondimenti

Bookmark and Share
Foto

Benessere giovanile. Under 35 romani ai raggi X

Abitudini, condizioni, qualità della vita e prospettive dei giovani romani nell'indagine realizzata da Demoskopika

Roma Capitale rileva abitudini, condizione, qualità della vita e prospettive dei giovani romani. E per farlo sperimenta l’Indice di Benessere Giovanile (BEG), ideato da Demoskopika. Oltre 3mila gli under 35 coinvolti. 

Sette le aree tematiche che compongono l'Indice BEG e toccate dalla ricerca: autonomia abitativa, istruzione e formazione, lavoro, benessere soggettivo ed economico, benessere psicologico, salute e sport, benessere sociale e partecipazione, fiducia nelle istituzioni. 

Autonomi e felici, credono in sé stessi oltre che nella famiglia e nell’amicizia, sono alla ricerca di un’occupazione coerente con il percorso di studi. Nel tempo libero, amano guardare con assiduità le serie tv sulle piattaforme, leggere i quotidiani online e praticare sport. E ancora. Manifestano un orientamento socialmente aperto all’integrazione culturale e condannano l’odio in rete.

Le preoccupazioni principali o gli orientamenti maggiormente negativi? Non riuscire a lavorare, secondo Demoskopika, che stima la presenza di circa 90 mila neet, nella fascia tra i 18 e i 35 anni. Si fidano poco, inoltre, di istituzioni politiche, sindacati e banche, considerano l’impegno politico e la religione poco importanti per la loro vita. È l’identikit dei giovani romani che emerge da una ricerca realizzata dall’Istituto Demoskopika per conto dell’Assessorato alle Politiche giovanili di Roma Capitale.

Il contenuto completo dell'indagine è su Comune.roma.it.

Ultimo aggiornamento 29/12/2020