Opportunità

Bookmark and Share
Foto

Dal 1 Aprile 2019 al 18 Agosto 2019

#EUinmyregion 2019 - Storie

Premiati con esperienze in ambito comunicazione a Bruxelles i vincitori del concorso che invita a raccontare in qualsiasi forma i progetti finanziati dall'UE

La Direzione generale della Commissione europea per la Politica regionale e urbana invita a partecipare al concorso delle Storie su L'Europa nella mia regione, che ha lo scopo di presentare i progetti finanziati dall'UE attorni a noi.
Le storie devono riguardare un progetto o un programma finanziato dall'UE. Possono avere qualsiasi forma: fotografica, video, post di blog, audio, post su piattaforma di media sociali, su tela, thread su Twitter ecc.

Categorie
I partecipanti dovranno scegliere tra due categorie:

  • cittadini
  • esperti: persone che lavorano per le autorità di gestione, gli enti intermedi, le segreterie tecniche congiunte, i beneficiari dei finanziamenti UE o gli addetti alla comunicazione su progetti finanziati dall'UE

Requisiti
I concorrenti devono avere almeno 18 anni.

Premi
Una giuria composta da professionisti della comunicazione selezionerà i vincitori:

  • I tre vincitori nella categoria cittadini prenderanno parte ad un programma personalizzato di 2 settimane di immersione totale nella comunicazione dell'UE, sperimentando il lavoro di un ufficio comunicazione in un'istituzione dell'UE, in un'agenzia di comunicazione e in una testata mediatica che copra la sfera di competenze di Bruxelles, dal 29 settembre al 13 ottobre.
  • I tre vincitori nella categoria esperti prenderanno parte a un corso di formazione dedicato di alto livello sulla comunicazione, dal 5 al 7 ottobre a Bruxelles.

Scadenze e modalità di iscrizione
I partecipanti possono inviare tutte le storie che desiderano. L’iscrizione al concorso è gratuita. Occorre inviare una mail con un link alla storia pubblicata all'indirizzo info@euinmyregion.eu, indicando la propria categoria, entro il 18 agosto 2019, 23.59 ora legale dell'Europa centrale (CEST).

Ulteriori informazioni sul sito Ec.europa.eu.

Ultimo aggiornamento 23/05/2019