Mappa  [ Espandi ]

Zoom inZoom outVisualizzazione mappaVisualizzazione fotografica

Giardini della Filarmonica

Via Flaminia, 118 - ROMA (RM)

Calcola percorso

Inserire l'indirizzo di partenza

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 26 Giugno 2019 al 6 Luglio 2019

I Giardini della Filarmonica 2019

Giardini della Filarmonica - Via Flaminia, 118 - ROMA (RM)

Torna il festival estivo dell'Accademia Filarmonica Romana quest’anno con il suggestivo titolo Stupore

Si chiama Stupore la nuova edizione dei Giardini della Filarmonica, il festival estivo dell'Accademia Filarmonica Romana. La musica riesce sempre a sorprendere. Anche quando crediamo di conoscerla: le infinite declinazioni dell’invenzione musicale sono altrettanti motivi di stupore, se solo ci si pone in ascolto in modo aperto e curioso, senza lasciarsi condizionare dall’abitudine.
Tra i motivi di stupore c'è la presenza di giovanissimi e valenti musicisti classici, come il violinista slovacco Teo Gertler che inaugura il festival e i componenti della Juniorchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Numerosi e vari gli appuntamenti con le musiche dal mondo: una giornata è dedicata alla cultura persiana e i ritmi tipici delle percussioni giapponesi sono affidati all’ensemble Munedaiko. La magia dell’India rivive grazie alla più raffinata musica classica hindustani con il Trio Khayal, mentre il gruppo coreano di Jihye Lee propone originali contaminazioni jazz.
Ci riporta in Italia il belcanto con il soprano Eleonora Contucci e il baritono Umberto Chiummo, e lo spazio della musica contemporanea con l’omaggio a Michele dall’Ongaro. Infine la musica jazz dei più interessanti interpreti italiani, come il trio Tupa Ruja, Germano Mazzocchetti ed il suo ensemble, il duo formato dal poliedrico clarinettista Gabriele Mirabassi col giovane e talentuoso pianista Enrico Zanisi e la voce vellutata di Raffaella Misiti.

Programma

  • 26 giugno
    Sala Casella ore 20
    Giovani prodigi I
    Teo Gertler violino, Antonio Gomena pianoforte. Musica di Bach, Mozart, Paganini, Sarasate, Vivaldi
    Giardini ore 21.30
    Jihye Lee Jazz Quartet. Musica coreana in chiave jazz
  • 27 giugno
    Sala Affreshi ore 18.30
    È solo la voce che resta
    Presentazione del libro di poesie della poetessa iraniana Forough Farrokhzad
    Inaugurazione di La voce che resta, mostra delle opere degli artisti iraniani residenti a Roma
    Sala Casella ore 20
    Un canto, una terra
    Concerto di musica tradizionale persiana
    Giardini ore 21.30
    Echi dell’antica Persia. Musica della regione Lorestan
  • 28 giugno
    Sala Casella ore 20
    One voice, two lands. Concerto multimediale, musica in prima assoluta di Tom Beyer, Hubert S. Howe, Chan Ji Kim, Linda Marcel, Eric Klein, Riccardo Santoboni, Davide Remigio, Giovanni Costantini, Charles Nichols, Adam Vidiksis
    Giardini ore 21.30
    Germano Mazzocchetti Ensemble. Musiche di Germano Mazzocchetti
  • 29 giugno
    Sala Casella ore 20
    Serata all’opera
    Musiche del repertorio operistico (Donizetti, Mozart, Pergolesi, Rossini)
    Giardini ore 21.30
    Munedaiko - L’emozione dei tamburi giapponesi
    Musica tradizionale giapponese
  • 30 giugno
    Sala Casella ore 20
    Naomi Berrill violoncello. Musiche irlandesi
    Giardini ore 21.30
    Frammenti
    Extradiction. Musiche di Marco Sinopoli
  • 1 luglio
    Giardini ore 21
    Orquesta Filarmónica de Medellín
    Juan Pablo Valencia direttore, Musica di Calvo, León, Osorio, Prada, Romero, Tovar, Turina, Gavillan
    Ingresso omaggio fino ad esaurimento posti disponibili
  • 2 luglio
    Sala Casella ore 20
    Giovani Prodigi II
    Gli ensemble di fiati, archi e legni della Juniorchestra - Musica di Bizet, Čajkovskij/Ponchielli, Danzi, Mozart
    Carlotta Maestrini pianoforte - Musica di Chopin, Haydn, Liszt, Mendelssohn
    Giardini ore 21.30
    Juniorchestra Ensemble
    Gli ensemble di fiati, archi e legni - Musica di Albeniz, Bricciardi, Dvořak, Händel, Humperdinck, Joplin, Mozart, R. Strauss
  • 3 luglio
    Omaggio a Michele dall’Ongaro
    Sala Casella ore 20
    Quartetto Henao. Musiche di dall’Ongaro e Verdi
    Giardini ore 21.30
    Gilda, mia Gilda (per non dire Il Rigoletto). Melologo per voce recitante e archi di Michele dall’Ongaro su testo e drammaturgia di Vittorio Sermonti. Alfonso Veneroso attore, Quartetto Henao, Erasmo Gaudiomonte direttore
  • 4 luglio
    Sala Casella ore 20
    Giovani Prodigi III
    Maria Salvatori violoncello, Rosamaria Macaluso pianoforte
    Musica di Bach, Brahms, Schumann, con letture scelte di Baudelaire, Bernhard, Cavalli, Dai Sijie, Grimaud, Mann, Maurensig, Novalis, Piovani, Rilke, Shopenhauer e Tolsto
    Giardini ore 21.30
    Hindustani Trio
    Musiche della tradizione vocale classica dell'India del Nord. Introduce Riccardo Biadene, con Adriano Rossi e Shri Sanjay Jain, nell'ambito di Summermela Festival
  • 5 luglio
    Sala Casella ore 20
    Ivan Donchev pianoforte. Musiche di Chopin, Liszt e Vladigerov
    Giardini ore 21.30
    I diritti degli altri
    David Riondino voce recitante, Gabriele Mirabassi clarinetto, Enrico Zanisi pianoforte. Musica jazz e letture di testi poetici e discorsi sui diritti civili
  • 6 luglio
    Sala Casella ore 20
    Tupa Ruja. In questo viaggio
    Martina Lupi voce, organetto indiano e flauti, Alessandro Gwis pianoforte ed elettronica, Fabio Gagliardi didgeridoo e percussioni
    Giardini ore 21.30
    ‘S Wonderful
    Raffaella Misiti
    voce, Pino Perris pianoforte, Alessandro Tomei fiati, Aldo Perris contrabbasso, Francesco De Rubeis batteria. Musica di Gershwin, Berlin, Weill, Gardel, Piazzolla

Informazioni

Sito web: http://filarmonicaromana.org

Organizzato da

L'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE

Parole chiave

festival musica concerti accademia filarmonica romana Estate Romana 2019 I Giardini della Filarmonica

Ultimo aggiornamento 19/06/2019