Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
romaeuropa

Dal 23 Settembre 2015 al 8 Dicembre 2015

Romaeuropa Festival 2015

30^ edizione della manifestazione con il meglio di teatro, danza, nuovo circo e arti digitali con artisi provenienti da 18 paesi. Biglietti in palio e sconti con Informagiovani

Con quasi 70 appuntamenti tra teatro, danza, nuovo circo e arti digitali, e con artisti da 18 paesi, il Romaeuropa Festival quest’anno compie 30 anni. Dedicato quest'anno al tema Ricreazione, il festival schiera nomi come Emma Dante, Romeo Castellucci, Ascanio Celestini, coreografi del calibro di Akram Khan, eventi digitali coinvolgenti, concerti contemporanei, classici ed elettronici, acrobazie in cucina e tanto altro ancora, Romaeuropa Festival 2015 animerà dal 23 settembre all’8 dicembre teatri, musei e spazi romani.

Si affianca al festival anche quest'anno Digitalife, la rassegna dedicata alle connessioni fra le nuove tecnologie e i linguaggi artistici contemporanei giunta quest'anno alla VI edizione e intitolata Luminaria.

Informagiovani Roma, in collaborazione con Romaeuropa, offre ai suoi utenti l'opportunità di vincere i biglietti gratuiti per alcuni spettacoli (Compagnie Marie Chouinard, Emma Dante - Operetta burlesca, Ascanio Celestini e Les 7 doigts de la main). Per gli stessi spettacoli sono previste riduzioni del 30% sui biglietti per gli utenti che non dovessero vincere i contest (e per eventuali accompagnatori under 35 dei vincitori). Tutti i dettagli sulle riduzioni a fondo pagina.

Calendario

  • 23 - 26 settembre ore 21.00 | Teatro Argentina 
    Robert Lepage - 887 
    Di questo 887 Lepage sarà l’interprete principale, affiancato da un’affascinante scenografia tecnologica in cui è maestro indiscusso: il titolo corrisponde al numero civico di Rue Murray, dove l’artista quebecchese viveva da bambino, e simboleggia un’incursione magica, emozionante, ironica e passionale nelle sue memorie familiari.
  • 24 settembre ore 19.00 | Museo Nazionale Romano - Palazzo Altemps 
    Fabrizio Ottaviucci - John Cage: Sonatas and Interludes per pianoforte preparato (1946-48) 
    Affascinanti ed enigmatici i Sonatas and interludes di John Cage sono avvolti da un’aura leggendaria: Fabrizio Ottaviucci torna a Romaeuropa per interpretare questo ciclo per pianoforte preparato, da considerarsi uno dei capisaldi della musica del Novecento.
  • 29 - 30 settembre ore 21.00 | Teatro Argentina 
    Compagnie Maguy Marin - May B 
    A festeggiare il trentennale di Romaeuropa torna la Compagnie Maguy Marin, oramai divenuta una storica formazione di teatro-danza francese: lo fa con May B, uno spettacolo che ha rivelato la coreografa franco-spagnola, oggi considerato un classico e ispirato all’opera dello scrittore e drammaturgo Samuel Beckett.
  • 30 settembre - 4 ottobre ore 21 (domenica ore 17) | Teatro Vascello 
    Radhouane El Meddeb, Matias Pilet, Alexandre Fournier - Nos limites
    da un’idea originale di Fabrice Champion
    È una elegia del ricordo e della vita Nos limites (I nostri limiti), uno spettacolo dove l’energia del nuovo circo sposa la danza e dove s’incrociano le strade di Rahdouane El Meddeb, Matias Pilet e Alexandre Fournier.
  • 2 - 3 ottobre ore 21.00 | Teatro Argentina 
    Anne Teresa De Keersmaeker / Gerard Grisey / Rosas / Ictus - Vortex Temporum 
    Con Anne Teresa De Keersmaeker e la sua compagnia Rosas, Romaeuropa riporta sui palcoscenici romani una delle più carismatiche e autorevoli coreografe della scena contemporanea: la sua recente produzione, su musica di Gerard Grisey, è una delle sue più raffinate e spettacolari fusioni di danza e musica.
  • 4 ottobre ore 21.00 | Teatro Argentina 
    Anne Teresa De Keersmaeker / Rosas  - Verklärte Nacht 
    «Sfacciatamente romantica»: così Anne Teresa De Keersmaeker definisce Verklärte Nacht, la sua coreografia sull’omonimo brano di Arnold Schönberg, una poetica storia d’amore che si trasforma in un duetto, quasi un trio di danza.
  • 6 - 7 ottobre ore 21.00 | Teatro Argentina
    Russell Maliphant Company - Conceal | Reveal
    Con il suo spettacolo, il coreografo britannico festeggia la ventennale collaborazione con Michael Hulls, light designer con cui ha creato un linguaggio unico tra movimento e luci. La serata impagina una delle sue più celebri e amate coreografie e due nuove creazioni.
  • 8 ottobre ore 21.00 | Teatro Argentina
    Fabrizio Cassol / Aka Moon - AlefBA 
    Inventare un alfabeto per esprimersi insieme, ma ognuno nella propria lingua e comprendersi: un sogno antico e un esperimento contemporaneo animano AlefBa, il concerto creato da Fabrizio Cassol, assieme al suo gruppo Aka Moon e a musicisti di quattro continenti, Africa, America, Asia, Europa.
  • 10 ottobre ore 21.00; 11 ottobre ore 17.00 | Teatro Argentina 
    Compagnie Marie ChouinardGymnopédies; Henri Michaux : Mouvements 
    Tra le compagnie di culto della danza canadese, quella guidata da Marie Chouinard si è sempre distinta per lo stile inconfondibile della sua fondatrice, articolato in una grande varietà di forme. Esemplare in questo senso è la serata formata da due coreografie, nella prima parte Gymnopédies e Henri Michaux : Mouvements nella seconda.
    CONTEST INFORMAGIOVANI >>> Scopri come partecipare 
  • 14 - 16 ottobre ore 21.00 | Auditorium della Conciliazione
    Akram Khan Company - Kaash 
    Con Kaash di Akram Khan torna a Romaeuropa uno spettacolo di grande bellezza che ha segnato in profondità la scena della danza contemporanea, imponendo il suo autore a livello internazionale. Per questa creazione Khan ha collaborato per le scenografie con lo scultore e architetto Anish Kapoor e per la musica con Nitin Sawhney.
  • 16 - 17 ottobre ore 22.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda
    Club to Club
    Una line up esclusiva che vede collaborare tra loro, per dei live inediti, gli artisti di una new wave italiana in bilico tra atmosfere da club e radicale sperimentazione, insieme a quegli artisti internazionali che stanno rivoluzionando la produzione e l’ascolto della musica elettronica. 
  • 17 ottobre ore 19.00 | Teatro Argentina
    Troubleyn/Jan Fabre - Mount Olympus. To glorify the cult of tragedy - A 24h performance 
    In un’intervista del 2009 Jan Fabre spiegava: «Sto rileggendo tutte le tragedie greche: in qualche anno realizzerò uno spettacolo della durata di 24 ore». Il momento è arrivato, Mount Olympus”debutterà in prima italiana festeggiando per un giorno e una notte il trentennale del Romaeuropa Festival.
  • 20 ottobre - 1 novembre ore 21.00 (domenica ore 17) | Teatro Vittoria 
    Emma Dante - Operetta burlesca 
    «Questa storia parla di Pietro, un ragazzo della provincia meridionale, nato femmina ai piedi del Vesuvio, parla in falsetto, ha un corpo sbagliato e un animo passionale, influenzato dal vulcano». C’è tutta Emma Dante nelle prime righe delle sue note di regia di “Operetta burlesca” spettacolo che, rinviato nella scorsa edizione, finalmente arriva a Romaeuropa.
    CONTEST INFORMAGIOVANI >>> Scopri come partecipare 
  • 22 - 25 ottobre ore 21 (sabato ore 16 e 21, domenica ore 17) | Teatro Vascello
    Adrien M / Claire B - Le mouvement de l’air 
    Dopo il debutto a Romaeuropa l’anno scorso con Hakanaï, Adrien M / Claire B tornano a proporsi con il loro nuovo spettacolo Le mouvement de l’air, un paesaggio onirico e poetico in movimento tra danza e tecnologia digitale.
  • 23 ottobre ore 21.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda 
    Vox Nova Italia / Karlheinz Stockhausen - Stimmung 
    Il concerto presentato dall’ensemble Voxnova Italia offre l’occasione di conoscere la personalità artistica di Karlheinz Stockhausen da una prospettiva inconsueta, colta attraverso il rapporto artistico con la sua seconda moglie, Mary Bauermeister.
  • 27 - 30 ottobre ore 19 e 21 | Aula ottagonale delle Terme di Diocleziano 
    Romeo Castellucci - Giulio Cesare. Pezzi staccati Intervento drammatico su William Shakespeare 
    Un titolo storico della Socìetas Raffaello Sanzio, il Giulio Cesare ispirato alla tragedia di Shakespeare torna sulle scene riallestito in “frammenti”: una nuova forma per evocare uno spettacolo irripetibile di Romeo Castellucci.
  • 29 ottobre ore 22.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda
    Afropolitan: Pat Thomas & Kwashibu Area Band 
    Noto in patria col nome di Golden voice of Africa, Pat Thomas apre la nuova edizione di Afropolitans per Romaeuropa Festival in collaborazione con Afrodisia.
  • 30 ottobre ore 22.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda
    Afropolitan: Petite Noir
    Supportato da icone dell’indie internazionale come Solange Knowles o Yasiin Bey, il ventiquattrenne Yannick Ilunga ha costruito intorno al suo nome d’arte Petite Noir un hype fortissimo, che non sembra per niente destinato a sparire.
  • 31 ottobre ore 22.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda
    Afropolitan: BLK JKS 
    Con un album e due EP prodotti tra il 2009 e il 2010 dalla Secretly Canadian, la band sudafricana BLK JKS - da pronunciare Black Jacks - ha letteralmente stregato la stampa internazionale, imponendosi tra le realtà più interessanti nel panorama della contaminazione musicale africana.
  • 31 ottobre ore 19.00 | MAXXI
    People From The Mountains - Musica da cucina 
    Gli oggetti semplici, con i loro suoni hanno attratto la curiosità di musicisti e compositori d’ogni tempo: Musica da Cucina di Fabio Bonelli mette in partitura bollitori, pentole, piatti e stoviglie a tu per tu con gli strumenti musicali, per creare un’atmosfera sonora intima e rarefatta.
  • 4 - 8 novembre ore 21.00 (domenica ore 17) | Teatro Vittoria 
    Emma Dante - Io, Nessuno e Polifemo. Intervista impossibile 
    L’idea nasce per il libro Corpo a corpo, una serie di interviste impossibili affidate a vari autori: Emma sceglie Polifemo, l’unico perdente dell’intera raccolta. Nata a Palermo ma cresciuta a Catania, Dante così si confronta con una delle più importanti radici culturali della sua Sicilia, quella della Grecia Classica, travasata nella Magna Grecia, con le avventure omeriche che fanno da sfondo a tutta la cultura occidentale e per questo testo fungono da quinta.
  • 3 novembre ore 20.30 | Teatro India - Foyer 
    DNAeurope: Aoife McAtmney - Softer Swells 
    Giovane, irlandese, dagli occhi magnetici Aoife McAtamney presenta in prima italiana il suo solo Softer Swells, una coraggiosa commistione tra voce e movimento, delicatezza femminile e vigore maschile.
  • 3 novembre ore 21.00 | Teatro India – Sala B 
    DNAeurope: Annamaria Ajmone Tiny
    La giovane italiana Annamaria Ajmone ospite di DNAeurope per mostrare gli sviluppi, non ancora definitivi, di questo suo lavoro. Una coreografia indirizzata verso una dimensione intima, un’esplorazione del proprio corpo, un viaggio attraverso fantasie, forze, echi, memorie personali e culturali.
  • 3 novembre ore 21.45 | Teatro India – Sala B 
    DNAeurope: Chiara Frigo - West End
    La commistione di danza-suono, quella prodotta dal tip tap, le citazioni che vanno dal vaudeville al cinema muto, danno vita a una performance ritmata e leggera che impone uno sguardo sulla relazione tenace che l’Occidente ha con la decadenza.
  • 4 novembre ore 19.00 | Teatro India – Sala B 
    Triple Bill. DNAeurope meets Aerowaves: Igor and Moreno - Idiot-Syncrasy
    Ai giovani e promettenti coreografi britannici Igor e Moreno il compito di aprire il focus DNAeurope meets Aerowaves, un network europeo dedicato alla danza di ricerca in cui il duo figura tra le compagnie principali per il 2015.
  • 4 novembre ore 21.00 | Teatro India – Sala B 
    Triple Bill. DNAeurope meets Aerowaves: Liat Waysbort - Please me Please
    Il tema della trasformazione, qui centrale, è affrontato con lucidità e ambiguità dalla coreografa, che affida al corpo e all’intelligenza del performer Ivan Ugrin il compito di attraversare significati e sensazioni.
  • 4 novembre ore 21.45 | Teatro India – Sala A 
    Triple Bill. DNAeurope meets Aerowaves: Hodworks - Conditions of Being a Mortal, movement I. movement III
    L’ultima proposta di DNAeurope dal network Aerowaves è Conditions of Being a Mortal, movement I. movement III., una divertente e irriverente sperimentazione della coreografa ungherese Adrienn Hód e dei danzatori della sua compagnia Hodworks.
  • 5 novembre ore 21.00 | Teatro India – Sala A 
    DNAeurope: Albert Quesada - Wagner & Ligeti
    Coreografo spagnolo da qualche anno attivo in Belgio, Albert Quesada è un ricercatore scrupoloso, attratto dalla musica e dalle sue strutture: presenta in prima italiana la sua nuova creazione Wagner & Ligeti (2014) una pièce sulla musica e il suo significato.
  • 6 novembre ore 21.00 | Teatro India – Sala B 
    DNAeurope: Ioannis Mandafounis|Elena Giannotti ApersonA
    È la rivisitazione dei codici della commedia musicale attraverso un gioco raffinato, dove il canto diventa corpo danzante e i movimenti una partitura sonora.
  • 7 novembre ore 19.00 | Teatro India – Sala B 
    DNAeurope: Jan MartensOde to the attempt (a solo for meself)
    Ode to the attempt non è solo un pezzo 2.0, dove tutto vive e passa attraverso la manipolazione virtuale, ma è anche un’ode al movimento, alla malinconia e all’umorismo estremi, entro il quale l’interprete si muove in maniera semplice e lucida.
  • 7 - 8 novembre ore 21.00 | Teatro India
    Romeo Castellucci | Franz Schubert - Schwanengesang D744 (Canto del Cigno) 
    I 10 Lieder selezionati da Castellucci per questo spettacolo arrivano da momenti diversi della vita di Schubert e sono accomunati da tipiche atmosfere schubertiane: la solitudine, l’addio, la perdita.
  • 10 - 15 novembre ore 21.00 (domenica ore 17) | Teatro Vascello 
    Ascanio Celestini - Laika 
    Istrionico, irriverente, vero animale da palcoscenico, Ascanio Celestini debutta al Romaeuropa Festival con “Laika”, il suo nuovo spettacolo che azzarda un tema a dir poco irrequieto: come sarebbe, cosa farebbe e cosa penserebbe Gesù se tornasse sulla terra.
    CONTEST INFORMAGIOVANI >>> Scopri come partecipare 
  • 13 - 14 novembre ore 21.00; 15 novembre ore 17 | Teatro India 
    Carrozzeria Orfeo - Animali da bar 
    In Animali da bar i protagonisti sono illusi dalla loro stessa disillusione, tutti in fila come alla cassa per riscuotere la loro parte di fortuna: si sentono in diritto di averla, ma arriverà mai?
  • 13 - 14 novembre ore 22.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda 
    The Winstons + Esecutori di metallo su carta - Pictures at an exhibition 
    Il rock, la video arte, l’elettronica incrociano la musica classica: punto d’incontro? Pictures at an exhibition di Modest Musorgskij, proposti in una nuova versione da The Winstons + Esecutori di metallo su carta, con il live visual di Andrew Quinn e la partecipazione del compositore Nicolaj Popov.
  • 19 – 22 novembre ore 21.00 (domenica ore 17) | Teatro Vascello 
    Aurélien Bory - Questcequetudeviens? A piece by Aurélien Bory for Stéphanie Fuster
    Questcequetudeviens? vale a dire Che cosa diventi? è uno spettacolo in cui vita e morte, flamenco e illusionismo, simboli e rigore, fuoco, aria, acqua si trasformano in un ritratto scenico di donna.
  • 20 – 21 novembre ore 22.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda 
    Marok | Alessandra Celletti | Beppe Brotto | Masbedo - nulla è andato perso 
    Opening di Philip Glass apre un impaginato musicale che avvicenda brani italiani - CSI, CCCP, Franco Battiato, Litfiba e degli stessi Maroccolo e Celletti - ad altri della scena internazionale -Tuxedomoon, The Residents, Brian Eno e Hans-Joachim Rodelius -, ricomponendo un quadro ampio del rock progressivo.
  • 25 - 29 novembre ore 21.00 (sabato ore 16 e domenica ore 17) | Teatro Brancaccio 
    Les 7 doigts de la main - Cuisine et confessions 
    Una cucina fornita di tutto punto e funzionante, compresi i fornelli, l’acquaio, il frigo e il forno a microonde: è la scenografia del potente spettacolo di acrobazie culinarie di Les 7 doigts de la main.
    CONTEST INFORMAGIOVANI >>> Scopri come partecipare 
  • 26 novembre ore 22.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda 
    Tempo Reale Electroacoustic Ensemble - Mauricio Kagel Acustica 
    Nel panorama delle avanguardie musicali del secondo Novecento, Mauricio Kagel, scomparso nel 2008, è considerato un vero maestro, un inventore che si divertiva a esplorare e addirittura creare mondi sonori del tutto nuovi: Acustica è il suo manifesto musicale, che torna in scena in un nuovo allestimento curato dall’ensemble Tempo Reale.
  • 28 novembre ore 18-20-22.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda 
    Quiet Ensemble - The Enlightenment 
    Suonare la luce è difficile da immaginare, ma si può tentare. Bisogna pensare a un’orchestra sinfonica: la sezione degli archi, gli strumenti a fiato divisi tra i legni e gli ottoni, le percussioni e così via. Bene, ogni strumento diventa una lampada: ecco The Enlightenment, il primo concerto/performance di luce sinfonica, ideato dai Quiet Ensemble.
  • 27 novembre ore 21.00 | Auditorium Parco della Musica - Sala Sinopoli
    Massimo Zamboni, Francesco Magnelli, Giorgio Canali, feat Ginevra Di Marco e Angela Baraldi, Lo Stato Sociale, Appino (Zen Circus), Brunori Sas, Max Collini (Offlaga Disco Pax), Francesco Di Bella (24 Grana) - Epica Etica Etnica Pathos - 25 anni. Tutto lo sporco degli anni ‘90 con la tecnologia degli anni ‘70
    Mai suonato dal vivo, questo album torna a rivivere dopo 25 anni.
  • 28 - 29 novembre ore 21.00 | Teatro Vascello 
    Hotel Pro Forma - Laughter in the Dark 
    Il fascino di un romanzo scabroso e sensuale di Vladimir Nabokov raggiunge le scene grazie al collettivo danese Hotel Pro Forma, in un allestimento tra teatro, installazione, arti visive e coreografia.
  • 1 - 2 dicembre ore 21.00 | Teatro Vascello 
    Muta Imago | Hermes Ensemble - Hyperion di Bruno Maderna 
    Uno dei più potenti ed enigmatici pezzi del teatro musicale italiano del secondo Novecento torna sulle scene grazie all’allestimento della compagnia di teatro contemporaneo Muta Imago, che si confronta con un capolavoro musicale.
  • 3 dicembre ore 17.00 | Sapienza Università di Roma
    blind.wiki
    Presentazione a ingresso gratuito dell'app blind.wiki: un progetto di comunità interattiva che invita le persone non vedenti e ipovedenti a condividere le esperienze e difficoltà della loro vita quotidiana. Il risultato è un’inedita cartografia pubblica sensoriale. L’applicazione consente ai partecipanti di pubblicare istantaneamente su internet registrazioni audio geolocalizzate.  
  • 5 dicembre ore 21.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda 
    People From The Mountains - Matite
    Penne, matite, pennarelli, con l’accompagnamento di un pianoforte elettrico, vanno a formare un ensemble musicale perlomeno bizzarro: si tratta di Matita, nato da un’idea di Fabio Bonelli.
  • 5 dicembre ore 22.00 | MACRO Testaccio - La Pelanda 
    Rhò | Daniele Spanò | Luca Brinchi - Across the Line 
    Un cantautore e due videoartisti s’incontrano e nasce una serata di musica e immagini creata per sospendere il tempo e lo spazio in una dimensione contemporanea.
  • 8 dicembre ore 18.00 | MAXXI 
    Alessandro Sciarroni - TURNING | Symphony of sorrowful songs
    Sciarroni torna a performare in prima persona l’azione, allenandosi per diversi mesi e imparando la pratica che consente al corpo di ruotare intorno al proprio asse per un tempo indeterminato. L’artista impara a controllare durante quest’azione respiro, vista, udito ed equilibrio riuscendo a restituire al pubblico circa 25 minuti di pratica ininterrotta in ogni tappa del progetto. Come negli altri lavori, la durata dell’azione e il graduale aumento del ritmo sono in grado di creare una sorta di legame ipnotico tra il performer e lo spettatore.

RIDUZIONI INFORMAGIOVANI ROMA >>>
I giovani fino a 35 anni di età possono ritirare presso il Centro Servizi per i Giovani il coupon valido per la riduzione del 30% per l'acquisto del biglietto dei seguenti spettacoli:

  • 11 - 12 ottobre | Compagnie Marie Chouinard - Gymnopédies. Henri Michaux : Mouvements | Teatro Argentina, ore 21.00
  • 20 ottobre - 1 novembre | Emma Dante - Operetta burlesca | Teatro Vittoria - da martedì a sabato, ore 21.00 - domenica ore 17.00
  • 10 - 15 novembre | Ascanio Celestini - Laika | Teatro Vascello - da martedì a sabato ore 21.00 - domenica 15, ore 17.00
  • 25 - 29 novembre | Les 7 doigts de la main - Cuisine & Confessions | Teatro Brancaccio - da mercoledì a venerdì, ore 21.00 - sabato 28, ore 16.00 e ore 21.00 - domenica 29, ore 17.00.

Per usufruire della riduzione, una volta in possesso del coupon, occorre telefonare allo 06.45553050 o recarsi al Box Office Romaeuropa, in Via dei Magazzini Generali 20/a.

Maggiori informazioni, costi dei biglietti e orario di apertura del botteghino sono consultabili su Romaeuropa.net.

Informazioni

Fondazione Romaeuropa - Opificio Romaeuropa

Indirizzo: Via dei Magazzini Generali, 20/A - 00154 ROMA (RM)

Telefono: 06.45553050

Fax: 06.45553005

Email: romaeuropa@romaeuropa.net

Sito web: http://romaeuropa.net

Tariffe

biglietti: intero da 15 a 37 euro, ridotto da 10 a 27 euro

Parole chiave

danza contemporanea Romaeuropa festival ascanio celestini Masbedo emma dante Socíetas Raffaello Sanzio Akram Khan riduzioni Informagiovani Roma contest informagiovani roma

Ultimo aggiornamento 02/02/2016