Mappa  [ Espandi ]

Zoom inZoom outVisualizzazione mappaVisualizzazione fotografica

Palazzo delle Esposizioni

Via Nazionale, 194 - ROMA (RM)

Calcola percorso

Inserire l'indirizzo di partenza

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 16 Febbraio 2017 al 8 Giugno 2017
dalle ore 18.30

Incontri con il DNA

Palazzo delle Esposizioni - Via Nazionale, 194 - ROMA (RM)

In occasione della mostra sul DNA, un ricco programma di incontri di approfondimento dei temi della mostra condotti dai maggiori protagonisti della ricerca scientifica in Italia e all’estero. Ingresso gratuito

In occasione della mostra DNA. Il grande libro della vita da Mendel alla genomica (10 febbraio - 18 giugno), un ricco programma di incontri di approfondimento dei temi della mostra condotti dai maggiori protagonisti della ricerca scientifica in Italia e all’estero.

Per colmare la distanza che percepiamo tra la vita quotidiana e i grandi interrogativi posti dalla scienza, alcuni eminenti studiosi hanno accolto l’invito a scortare il pubblico, con linguaggio semplice e appassionato, nell’affascinante regno della genetica moderna. Grazie alla loro guida d’eccezione, partendo dall’orto dove Mendel coltivava piselli e passando attraverso laboratori infestati da moscerini mutanti, scene del crimine (rese familiari dai CSI televisivi), laboratori di ricerca medica, rigogliosi campi di grano di inizio Novecento, serre ricolme delle piante del futuro, si arriverà a scoprire che l’infinita e meravigliosa varietà del mondo circostante è in buona parte regolata dagli stessi meccanismi invisibili.

Calendario

  • 16 febbraio | Gli africani siamo noi - Guido Barbujani, Università degli Studi di Ferrara
    Gli africani siamo noi non è uno di quei titoli che si tirano fuori per impressionare gli ingenui con un paradosso, ma è davvero la sintesi – la più onesta possibile – delle nostre frammentarie conoscenze sulle origini dell’uomo e sulla nostra vicenda evolutiva. Noi tutti quanti, in Europa come negli altri continenti, siamo africani, e ce lo dicono con chiarezza i resti fossili, il materiale archeologico e, sempre di più, i nuovi dati sul DNA.
  • 23 febbraio | Gregor Mendel: il genio dell'Abbazia Agostiniana - Ondrej Dostál, direttore del Mendel Museum of Masaryk University, Brno
    Gregor Johann Mendel, uno dei fondatori della genetica, ha trascorso quasi 42 anni in un monastero, impegnato in ricerche sulle piante, apicultura e studi di meteorologia. Divenuto abate agostiniano – ma ha lavorato anche come direttore di banca e insegnante - Mendel ha speso l’intera esistenza sforzandosi di essere utile alla società, con un approccio che ancora oggi resta un valido insegnamento. Il direttore del prestigioso museo Mendel - situato nella città di Brno nella Repubblica Ceca dove il monaco trascorse la vita - illustrerà la sua straordinaria vicenda attraverso gli studi di Hugo Iltis, uno degli esperti decisivi per la riscoperta di Mendel in epoca moderna.
  • 2 marzo | La genetica dei microrganismi ha rivelato le leggi naturali dell'evoluzione biologica - Werner Arber, Premio Nobel per la Medicina, Università di Basilea
    Mentre le ricerche scientifiche sull’ereditarietà presero avvio 150 anni fa, solamente negli anni Quaranta del secolo scorso la genetica dei microrganismi ha identificato i filamenti delle molecole del DNA quali vettori di informazioni genetiche. Studi successivi hanno rivelato la capacità creativa della natura nell’arricchire, lentamente ma costantemente, la diversità degli organismi viventi. Werner Arber, vincitore del Premio Nobel per la medicina nel 1978, illustra le leggi naturali dell’evoluzione biologica, riflettendo su possibili conclusioni, soffermandosi sui contributi forniti dalla sua personale ricerca.
  • 9 marzo | Dalla descrizione alla sintesi del viventeCarlo Alberto Redi, Università degli Studi di Pavia
    Le scienze della vita non sono più solo discipline “storiche” della descrizione del vivente ma sono oggi capaci di sintetizzare il vivente. Questo fatto rivoluziona tutte le discipline (filosofia, antropologia, economia, giurisprudenza, etc.) e le pratiche del nostro vivere divengono biopolitiche. Solo cittadini capaci di scegliere, in autonomia, cosa si ritiene lecito applicare delle tante innovazioni prodotte dalla ricerca biologica sono in grado di assicurare un armonioso vivere sociale, sono capaci di combattere le ingiustizie e l’esclusione dei molti a favore dei pochi, declinando così una nuova forma di democrazia che è “cognitiva” e basata sulla cittadinanza scientifica.
  • 16 marzo | I geni e l'ambiente interagiscono attraverso l'epigeneticaGiuseppe Macino, Sapienza Università di Roma
    Mendel ci ha regalato i meravigliosi concetti dell’eredità genetica da cui appare che siamo determinati dal nostro genoma. Ora cominciamo a capire che sul genoma è soprascritto  un epigenoma, molto più flessibile del genoma, che ci permette un adattamento rapido all’ambiente e che in certe condizioni può essere tramandato alle generazioni successive. Cominciamo a capire che le cellule possono essere riprogrammate e che i meccanismi che lo rendono possibile sono meccanismi epigenetici che riorganizzano le modalità di utilizzo del genoma stesso.
  • 23 marzo | La scienza nel mondo vegetale per garantire cibo di qualità a tuttiAntonio Michele Stanca, UNASA, Accademia dei Georgofili, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
    Benché la scienza e la tecnologia abbiano fornito in questi ultimi decenni risultati straordinari, e in considerazione del fatto che non possiamo più applicare la regola della messa a coltura di nuove terre, nasce la necessità di disporre nel prossimo futuro di nuove piante, capaci di garantire cibo per 10 miliardi di persone. Alla domanda se ciò sia possibile la risposta è positiva, ma dobbiamo disegnare nuove strategie. Le basi scientifiche nel mondo vegetale hanno già disegnato per i prossimi anni un nuovo modello di pianta capace di innalzare ulteriormente la potenzialità produttiva e di seguire un percorso di compatibilità ambientale. Si può concludere che le nuove strade per alimentare il Mondo si baseranno sempre più sulla scienza e l'innovazione tecnologica, in particolare quella derivata dalle discipline “omiche”, e sulla velocità con cui queste nuove tecniche raggiungeranno il sistema riproduttivo.

Informazioni

Palazzo delle Esposizioni

Indirizzo: Via Nazionale, 194 - 00184 ROMA (RM)

Telefono: 06.39967500 - 06.39967200 per le scuole

Fax: 06.48941999

Email: info@palaexpo.it

Sito web: http://www.palazzoesposizioni.it

Parole chiave

scienza cultura low cost gratis a Roma Palazzo delle Esposizioni genetica premio nobel DNA gregor mendel genomica

Ultimo aggiornamento 31/01/2017