Mappa  [ Espandi ]

Zoom inZoom outVisualizzazione mappaVisualizzazione fotografica

Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro De Coubertin, 30 - ROMA (RM)

Calcola percorso

Inserire l'indirizzo di partenza

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 10 Novembre 2019 al 29 Marzo 2020
dalle ore 11.00

Lezioni di Storia 2019/20 - Le opere dell'uomo

Auditorium Parco della Musica - Viale Pietro De Coubertin, 30 - ROMA (RM)

Prendendo spunto dalla storia della realizzazione di 9 grandi opere dell'uomo, 9 studiosi d’eccezione ricostruiranno l’origine di una idea, il suo farsi concreto

Le opere dell'uomo, nuovo appuntamento con le Lezioni di Storia all'Auditorium Parco della Musica di Roma, dal 10 novembre 2019 al 29 marzo 2020, la domenica alle 11.00 in sala Sinopoli.

Le piramidi, il Partenone, il Colosseo, la Mezquita di Cordoba, Piazza San Marco, Versailles, il Teatro alla Scala, la Statua della Libertà, il Muro di Berlino: prendendo spunto dalla storia della loro realizzazione, 9 studiosi d’eccezione, autorevoli per rigore scientifico e brillanti per efficacia comunicativa, ricostruiranno l’origine di una idea, il suo farsi concreto, la continuità - o le trasformazioni - della memoria.
In ogni lezione, introdotta dallo scrittore Paolo Di Paolo, si proverà a comprendere ciò che tiene insieme storia, potere, denaro, cultura e consenso.

Programma

  • 10 novembre | Le piramidi Giuseppina Capriotti Vittozzi
    A metà del terzo millennio a.C. i faraoni impiegano ingenti risorse nella costruzione delle loro gigantesche tombe. Si viene formando un paesaggio sacro, coerente con una visione del mondo rivelatrice della civiltà egizia.
  • 24 novembre | Il PartenoneLuciano Canfora
    Nella storia della repubblica ateniese il Partenone, legato per sempre alla figura di Pericle, costituisce contemporaneamente il simbolo della città, il luogo di culto, la sede del tesoro e l’ostentazione artistica delle glorie cittadine. Il direttore dei lavori fu Fidia, una sorta di straordinario ministro dei lavori pubblici, travolto da scandali a sfondo politico.
  • 15 dicembre | Il Colosseo Andrea Giardina
    Nella Roma imperiale i cittadini si divertono allo spettacolo dei gladiatori che uccidono le bestie feroci, delle bestie feroci che uccidono i gladiatori, dei gladiatori che si uccidono tra loro. Quando entriamo in uno dei monumenti più visitati al mondo, ci ritroviamo in uno straordinario osservatorio sulla storia politica, sociale e antropologica dell'antica Roma.
  • 12 gennaio | La Mezquita di CordobaAmedeo Feniello
    Simbolo della lunga vicenda musulmana in Spagna, cominciata nel 711, la Mezquita di Cordoba racconta, ancora oggi, di innumerevoli vicende di contrasti e lotte, di filosofie e bellezze, di musulmani e cristiani. Un monumento che è esso stesso una foresta di simboli, in una città, a cavallo dell’anno Mille, tra le più splendenti del mondo.
  • 26 gennaio | Piazza San Marco - Alessandro Marzo Magno
    Conosciuta in tutto il mondo, l'unica piazza di Venezia – gli altri slarghi si chiamano campi – ha costituito il cuore politico e la vetrina della Serenissima Repubblica. Lì si concentravano tutti gli avvenimenti significativi: la presentazione al popolo del doge appena eletto, le esecuzioni capitali, l'arrivo degli ambasciatori stranieri, le feste e le processioni che rendevano splendida la città.
  • 9 febbraio | Versailles - Luigi Mascilli Migliorini
    Nata come vigoroso progetto politico capace di imporre l’autorità della monarchia su una Francia feudale, Versailles è condannata ad essere il segno di battaglie del potere. Devastata dai rivoluzionari, ‘snobbata’ da Napoleone, quartier generale dei prussiani durante l’assedio di Parigi, conosce un nuovo momento di gloria quando – nella celebre Galleria degli Specchi – ospita la firma della pace che chiude la Prima guerra mondiale.
  • 23 febbraio | Il Teatro alla ScalaCarlotta Sorba
    Fatto costruire da Maria Teresa d'Austria, ma su richiesta delle maggiori famiglie milanesi, il Regio Ducal Teatro alla Scala è dal 1778 un luogo simbolo dei rapporti tra il potere politico, la città e le sue classi dirigenti. Ed è l'esperienza dell'opera, il genere italiano per eccellenza, che si vive e si rinnova tra le sue mura, da allora fino ad oggi.
  • 8 marzo | La Statua della Libertà - Francesca Lidia Viano
    Rigida guardiana o madre generosa che apre le porte del Paese delle opportunità? Donata dai francesi ed assemblata da un’equipe di operai italiani, da quando è stata inaugurata nel 1885 la statua è sempre stata considerata il simbolo del potere americano. Essa si rivelerà un’icona universale, emblema delle glorie e delle rovinose cadute dei grandi poteri.
  • 29 marzo | Il Muro di Berlino Carlo Greppi
    Inizialmente un'opera rudimentale ad altezza uomo, il Muro di Berlino è raccontato come un atto di difesa necessario, ma in realtà si rivolge fin da subito contro gli abitanti della Germania Est. Il testimone passerà idealmente alle democrazie liberali, uscite ‘vincenti’ dalla guerra fredda, che dagli anni Novanta daranno continuità alla pratica messa in atto dalla DDR, negando la libera circolazione.

Informazioni

Auditorium Parco della Musica

Indirizzo: Viale Pietro De Coubertin, 30 - 00196 ROMA (RM)

Telefono: 06.80241281 - Biglietteria 892982

Fax: 06.80241211

Email: info@musicaperroma.it

Sito web: http://www.auditorium.com

Organizzato da

Editori Laterza in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, e realizzato grazie al sostegno di UniCredit

Tariffe

biglietto singola lezione 14 euro; biglietto singola lezione studenti 5 euro; abbonamento 95 euro; abbonamento studenti 45 euro

Parole chiave

Auditorium Parco della Musica lezioni di storia andrea giardina Luciano Canfora paolo di paolo

Ultimo aggiornamento 17/02/2020