Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 9 Dicembre 2016 al 18 Dicembre 2016

I libri del mese - dicembre 2016

I giovani tra passato, presente e futuro, idee per la cultura, racconti e romanzi, opere di grafica e aforismi, miti della letteratura e della musica, animali da salvare… Questo e altro nei libri del mese

  • 9 dicembre 2016, ore 17.00 | Libreria Coreander, Piazza San Giovanni in Laterano, 62
    Quella notte sono io di Giovanni Floris (Rizzoli)
    La memoria è strana. Una vita a cercare di domarla e poi basta un attimo per rendersi conto che è solo un’illusione. Per Stefano quell’attimo arriva insieme a un telegramma che lo porta indietro di ventisette anni, alla notte che lo ha reso l’uomo che è: una convocazione, un appuntamento con il passato. Insieme a lui gli amici del liceo. A riunirli è stata la madre di Mirko, il ragazzo troppo diverso da loro che in una maledetta gita hanno trasformato in vittima e fonte di sensi di colpa. Floris raccoglie le domande che pongono i casi di violenza tra i giovanissimi e ne fa un romanzo sulla responsabilità e sul diritto di essere diversi.
    Insieme all’autore interverranno Paolo Galdieri e Guglielmo Labor.
  • 10 dicembre 2016, ore 17.00 | Libreria Mondolibri, via Appia Nuova, 51
    Il marchio dell'inquisitore di Marcello Simoni (Einaudi)
    Razionale come uno scienziato, ma esperto di demonologia e stregoneria. Scostante, abitudinario, con una patologica avversione per il presente, per lui esiste solo la certezza di ciò che è già accaduto. A pochi giorni dall'inizio del XIII giubileo, l'inquisitore Girolamo Svampa è alle prese con un intricato mistero nella Roma barocca di Urbano VIII, dove la diffusione della stampa sta aprendo le prime crepe nelle mura dell'oscurantismo. Il cadavere di un uomo è stato ritrovato incastrato in un torchio tipografico, la danza macabra incisa su un opuscolo libertino ha ispirato l'omicidio del religioso…
    L'autore incontra i lettori e firma le copie del libro.
  • 11 dicembre 2016, ore 21.30 | Libreria Giufà
    Ultracorpi di Gloria Pizzilli (Lavieri)
    Gloria Pizzilli (1983) è illustratrice e designer freelance. Dopo la laurea specialistica al biennio di Product Design all’ISIA di Firenze, riprende il cammino interrotto nel campo dell’illustrazione. Ha preso parte ad eventi e mostre internazionali, ha disegnato dal vivo ai festival di illustrazione quali il Picnic Festival di Reggio Emilia, l’Inchiostro Festival di Alessandria e il Limited Edition di Zurigo. Numerosi i riconoscimenti conseguiti. Tra i committenti dell’autrice si annoverano The New Yorker, The New York Times, The Boston Globe, Wired Italia, GQ Usa, La Stampa, Feltrinelli, Mondadori e Teatro alla Scala.
    Assieme all'autrice, che racconta il suo ultimo lavoro, interviene Rita Petruccioli.
  • 11 dicembre 2016, ore 11.00 | Libreria Arcadia
    Il giardino dei cosacchi di Jan Brokken (Iperborea)
    San Pietroburgo 1849, Fëdor Dostoevskij è davanti al plotone d’esecuzione, accusato di un complotto. Solo all’ultimo viene risparmiato e deportato in Siberia. Il ventenne barone russo Alexander von Wrangel ricorda bene la scena quando, qualche anno dopo, è nominato procuratore della città kazaca dove Fëdor sconta la pena. Due spiriti affini, uniti dal fervore etico e intellettuale e innamorati di due donne sposate. Confidenti, complici e compagni di sventura, Fëdor e Alexander si aggrappano uno all’altro come a un’ancora di salvezza nella desolazione siberiana. In un appassionante romanzo “russo”, basato su documenti, memorie e lettere, la storia di un’amicizia che si intreccia alla storia politica e letteraria di un paese e compone un ritratto intimo del grande autore ottocentesco.
    In occasione dell’uscita del suo nuovo romanzo, l'autore incontrerà i lettori in un appuntamento speciale, dedicato a tutta la sua opera.
  • 12 dicembre 2016, ore 17.00 | La Galleria Nazionale
    La cultura è come la marmellata. Promuovere il patrimonio italiano con le imprese di Marina Valensise (Marsilio)
    “La cultura è come la marmellata: meno ne hai, più la spalmi”. Marina Valensise parte da questo slogan, del ’68, per illustrare uno dei paradossi italiani: il paese con il patrimonio più ricco del mondo è incapace di valorizzarlo. Il suo libro ha il sapore di una provocazione, ma è frutto di un’esperienza concreta. Tra il 2012 e il 2016, l’autrice ha diretto l’Istituto italiano di cultura a Parigi ed è riuscita a moltiplicare il numero dei suoi frequentatori e a raddoppiare le entrate grazie alla sinergia tra pubblico e privato. La lievità del racconto, con aneddoti gustosi frutto di mille incontri con personalità che nei più vari settori danno lustro all’Italia nel mondo, si unisce all’auspicio di tornare protagonisti della cultura sul piano internazionale.
  • 13 dicembre 2016, ore 18.00 | Teatro Flavio
    Passo d'uomo di Francesco De Gregori con Antonio Gnoli (Laterza)
    Francesco De Gregori si racconta per la prima volta attraverso una serie di conversazioni condotte da Antonio Gnoli. La sua vita e il suo mondo emergono in una successione di pensieri, ricordi ed emozioni. L’intima intelligenza delle sue canzoni fa da sfondo alle nostre esistenze intrecciate con la storia italiana. In un finale sorprendente De Gregori riflette, ragiona e affronta con umiltà lo spirito del nostro tempo, così segnato dalle passioni tristi. Non ci sono ricette, né messaggi edificanti. Solo la sommessa convinzione che la vita migliore è quella che si interpreta con passo d’uomo.
    Francesco De Gregori e Antonio Gnoli presentano il libro. Coordina Francesco Tufarelli
    Ingresso gratuito fino a esaurimento posti (possibile prenotazione via mail).
  • 14 dicembre 2016 | Museo Civico di Zoologia
    18 dicembre 2016 - Centro Habitat Mediterraneo LIPU Ostia, Idroscalo nel Porto turistico di Ostia
    Salam è tornata di Gianluca Serra (Exòrma)
    Nel 2000 un giovane biologo italiano partecipa ad un progetto di cooperazione per la creazione di una riserva naturale nel deserto di Palmira. La Siria è ancora un sonnacchioso paese dittatoriale travestito da repubblica. Gianluca Serra compie una clamorosa scoperta scientifica che farà il giro del mondo: scopre l’ultima colonia dell’Ibis eremita, un uccello dall’aspetto favoloso e bizzarro, già sacro agli egizi, che si considerava estinto in Siria. Il libro racconta l’entusiasmo e gli incredibili ostacoli per la salvaguardia dell’ultima colonia, ma anche quello che sta accadendo oggi in Siria, attraverso le voci degli abitanti di Palmira.
  • 15 dicembre 2016, ore 16.00 | Piazza San Lorenzo in Lucina, 4
    Mio nipote nella giungla di Oliviero Beha (Chiarelettere)
    Soprattutto per un giovane, il futuro è una muraglia altissima, apparentemente insuperabile e la giungla in cui siamo precipitati sembra inestricabile. A proteggere il novello Mowgli dalle insidie e dai pericoli non ci sarà nessuna pantera Bagheera, dovrà cavarsela da solo. Ma qualcosa possiamo fare: chiarirgli le idee, avviarlo al coraggio e alla libertà di pensiero. Tra racconto, confessione e pamphlet, in uno stile accattivante, il libro più crudo e più chiaro di un critico feroce dei nostri giorni alle prese con il futuro da inventare di nipoti, figli, fratellini, sorelline... Un manuale di sopravvivenza pratica e intellettuale che non nasconde i pericoli senza consegnarsi alla rassegnazione.
    Sarà presente l’autore.
  • 15 dicembre 2016, ore 17.00 | Biblioteca Statale Antonio Baldini
    Fuori dall'orbite - nulla di cosmico. Aforismi e grafica di Silvana Baroni (ed. La Mandragora)
    Psicoanalista a Roma, Silvana Baroni è oggi una delle migliori aforiste donne d'Italia. Ha percorso una carriera aforistica diffusa in un'ampia serie di titoli da cui emerge la sua elegante ironia, il suo garbo pungente. Con questa sua nuova e brillante raccolta rivela uno spirito arguto e urticante, capace di agglomerare frammenti di alta temperatura, aforismi spassosi e faceti. Sempre guidati dal nume salutare dello scetticismo.
    Con l’autrice interverranno Luciana Gravina, Robertomaria Siena, Marco Eusepi. È inoltre allestita la mostra pittorica e grafica degli aforismi visivi dell'autrice.
  • 17 dicembre 2016, dalle ore 19.00 alle ore 20.30 | Polmone Pulsante, Salita del Grillo, 21
    Graffiti di Giuseppe Iaculo (bookabook)
    I personaggi dei racconti contenuti nel libro si muovono nella cornice del lessico familiare contemporaneo. Appartengono a una tessitura di rapporti liquidi e fragili. I sentimenti controversi da cui sono animati, la consapevolezza del dolore, che pure non piega del tutto i desideri, la difficoltà di incontrare l’altro, procurano una torsione del loro anelito alla libertà. Una emancipazione distante dalla solitudine, ma coincidente con la possibilità di scegliere. La libertà di scegliere tra il separarsi e l’avvicinarsi. La vita si stringe intorno alla loro pelle traducendo carezze in graffi, abbracci in ustioni, speranza d’amore in crudeltà o perdita.
    Al termine della presentazione l'autore, psicologo, psicoterapeuta e scrittore, firma le copie del libro. Con la partecipazione di Valentina Amato e Carmela Merola.

Ultimo aggiornamento 07/12/2016