Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
I libri del mese gennaio 2015 L'ammazzafilm Stefano Disegni

I libri del mese - gennaio 2015

Quando i libri accompagnano il viaggio della vita. Arte e scienza, teatro e satira, storia e finzione nelle presentazioni in città

  • 13 gennaio, ore 17.00-19.00 | Accademia di Francia a Roma, Sala Michel Piccoli
    Presentazione dei libri di Olivier Bonfait e Gianni Papi, in occasione della mostra I bassifondi del Barocco. La Roma del vizio e della miseria
    - Après Caravage: Une peinture caravagesque? di Olivier Bonfait (Edizioni Hazan)
    Da quasi un secolo Caravaggio è considerato una figura chiave della storia dell'arte e pittori o dipinti prossimi alle sue opere sono stati riuniti sotto l’insegna del caravaggismo, che da Roma si diffuse in tutta l’Europa negli anni 1620-1630. Il saggio analizza le tensioni che esistono tra l'estetica dell’artista e la “pittura caravaggesca”, si interroga sulle ragioni del suo successo e sui paradigmi e i metodi che caratterizzano la storia dell'arte, una disciplina in pieno rinnovamento.
    - Bartolomeo Manfredi di Gianni Papi (Edizioni dei Soncino)
    A Bartolomeo Manfredi, uno dei grandi protagonisti del movimento caravaggesco, Papi dedica una delle sue quattro monografie sui pittori della "schola" del Caravaggio. Manfredi trova così una più precisa collocazione nel panorama romano del secondo decennio del XVII secolo e ne viene meglio messo a fuoco il percorso e l'importanza.
    Gli autori presentano i libri in italiano. A seguire un dibattito moderato da Annick Lemoine e Francesca Cappelletti, curatrici della mostra.
  • 14 gennaio, ore 18.00 | Galleria del Primaticcio a Palazzo Firenze, Piazza Firenze 27
    Comunque anche Leopardi diceva le parolacce di Giuseppe Antonelli (Mondadori)
    Il congiuntivo è morto, il punto e virgola è morto e anche l'italiano - vorrebbero farci credere - non si sente tanto bene. La nostra lingua si sta corrompendo, contaminata dall'inglese e minacciata da Internet e dai messaggini. Ma siamo sicuri che le cose stiano davvero così? Che l'italiano virtuale sia quello di Facebook e Twitter e non quello scolastico-burocratico? Con ironia, Antonelli sfida i luoghi comuni del conservatorismo e del perbenismo linguistico e fa a pezzi i pregiudizi sulla nostra lingua con argomentazioni brillanti e divertenti. Perché la lingua è un organismo in continua evoluzione e non c'è peggior delitto che volerla seppellire viva.
    Con l'autore intervengono Valeria Della Valle, Juhmpa Lahiri e Marino Sinibaldi.
  • 15 gennaio, ore 18:00 | Libreria Feltrinelli Appia Nuova
    L'ammazzafilm di Stefano Disegni (Gallucci)
    Attraverso il suo genio comico e creativo Stefano Disegni, vignettista, disegnatore satirico e autore televisivo, nel suo libro parla degli eroi e degli antieroi che popolano le pellicole cinematografiche. 56 film che hanno fatto la storia del cinema recente, rivoltati come calzini dal più feroce cinesatirico italiano.
    Intervengono Massimo Ghini e Gabriella Germani.
  • 15 gennaio, ore 17.30 | Casa della Cultura del V Municipio, Villa De Santis (ingresso da via Casilina)
    Che resta da fare di Maurizio Rossi (Lietocolle)
    “Non è velocità / non è misura, / la mia vita è una fune con tanti / nodi, perché non fugga dalle dita.” Questi i versi che aprono Sessanta nodi, una delle liriche contenute nella nuova silloge poetica.
    La vendita del libro sostiene l’Associazione La Primula, gruppo eterogeneo di volontari terapisti della riabilitazione, insegnanti di sostegno e operatori teatrali, che lavora nel campo delle abilità diverse.
  • 16 gennaio, ore 18.30 | Libreria Altroquando
    Maestri di finzione di Francesca Borrelli (Quodlibet)
    40 voci di scrittori tra i più significativi del panorama letterario internazionale dialogano con Francesca Borrelli, critica letteraria del «manifesto», impegnata da trent’anni in una mappatura della narrativa contemporanea, attraverso la testimonianza diretta dei suoi protagonisti. Da autori ormai iscritti al registro dei classici, come Saramago, Grass, Morrison, Sontag, Yehoshua, Soyinka, a maestri della stagione postmoderna come DeLillo, Wolff, Marías, Pamuk, fino agli scrittori che con il loro talento hanno reso ridicole le voci sulla morte del romanzo, come Franzen e Foster Wallace, per arrivare alla generazione delle promesse già consolidate: Cercas, Egan, Eugenides, Homes. Unica presenza italiana, Anna Maria Ortese.
  • 18 gennaio, ore 11.00 | Casa dei Teatri
    Place, Body, Light: The Theatre of Fabrizio Crisafulli / Il teatro di Fabrizio Crisafulli, 1991-2011, a cura di Nika Tomasevich (Artdigiland)
    Corpo e Luce sono i termini della ricerca teatrale di Crisafulli, che mette in discussione dalle fondamenta le pratiche performative per risalire alla forza originaria del teatro, rivendicandone necessità ed efficacia nel contemporaneo. Danza e architettura, teatro e territorio, performance del corpo e azione della luce: i suoi lavori poetici e visionari, ipnotici e sospesi, emozionali e filosofici sono un continuo scambio tra mondo archetipico e attualità. Un percorso intenso, ricostruito nel libro attraverso interviste, testimonianze, recensioni, immagini su spettacoli e installazioni dal 1991 al 2011.
    Insieme alla curatrice intervengono Fabrizio Crisafulli, Carla Di Donato, Raimondo Guarino, Silvana Sinisi e Silvia Tarquini. Modera Paolo Ruffini.
  • 20 gennaio, ore 18.00 | Libreria Assaggi
    Scienza e politica nell’era nucleare. La scelta pacifista di Edoardo Amaldi di Lodovica Clavarino (Carocci)
    Fisico nucleare di fama internazionale e convinto europeista, Edoardo Amaldi è stato uno dei fondatori del Cern di Ginevra e dell’Agenzia Spaziale Europea. La sua attività è stata improntata alla rivendicazione dell’autonomia della ricerca da qualsiasi scopo militare e al principio della cooperazione scientifica internazionale. Profondamente segnato dall’esperienza della guerra, Amaldi s’impegnò a sensibilizzare le classi dirigenti e l’opinione pubblica sui temi del disarmo, promuovendo l’uso pacifico dell’energia nucleare. Il libro ricostruisce l’avvincente trama dell’impegno civile e pacifista di Amaldi, personalità indissolubilmente legata ad alcuni tra i maggiori eventi del '900.
    Con l’autrice intervengono Leopoldo Nuti, Giovanni Battimelli, Adele La Rana.
  • 20 gennaio, ore 18.00 | La Feltrinelli Libri e Musica Colonna
    Gli anni al contrario di Nadia Terranova (Einaudi)
    Erano anni in cui due ragazzi innamorati giocavano a fare i grandi, senza mai diventare adulti. Gli anni Settanta. Anni al contrario. Aurora, studiosissima, figlia di un fascista, sogna di emanciparsi dalla famiglia. Giovanni è uno scavezzacollo e vuole fare la rivoluzione. I due si incontrano all'università e, pochi mesi dopo, aspettano già una bambina. La vita insieme però è diversa da come l'avevano immaginata. Perché la frustrazione e la paura del fallimento possono offendere anche il legame più appassionato. E l'amore più forte può essere tradito dalla Storia.
    Intervengono Pietrangelo Buttafuoco ed Elena Stancanelli.
  • 25 gennaio, ore 16.30 | ex Sala consiliare, piazza della Maranella, 2
    Nel posto sbagliato di Luca Poldelmengo (e\o)
    Una ruota panoramica arrugginita sorveglia la metropoli assediata dall’immondizia e da un sole implacabile e malato. Una squadra segreta della polizia usa l’ipnosi per estrarre dalle menti di ignari cittadini informazioni che loro stessi non sanno di possedere. Un commissario cinico è al comando della squadra. Ha come unica compagnia due serpenti chiusi in un terrario, memento del tormentato rapporto con il fratello gemello. Un terribile omicidio può mettere a repentaglio la sopravvivenza della squadra, e molto di più. Il noir di Poldelmengo affronta un tema di scottante attualità: quante libertà personali siamo disposti a sacrificare in nome di una presunta sicurezza collettiva?
    L'autore presenta il libro nell'ambito di Pezzettini festa della lettura.

Ultimo aggiornamento 21/01/2015