Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 8 Novembre 2017 al 30 Novembre 2017

I libri del mese - novembre 2017

Libri d’arte, di architettura e fotografia, racconti, romanzi, graphic novel e storie di vita tra le proposte editoriali presentate questo mese in città

  • 8 novembre 2017, ore 19.00 - 20.45 | Auditorium del MAXXI
    Il vento e il melograno di Maurizio G. De Bonis e Orith Youdovich (Postcart.com)
    Il volume rappresenta un approfondimento critico sui maggiori fotografi israeliani attivi negli ultimi trent’anni e costantemente presenti in numerose manifestazioni internazionali. Una selezione di artisti, tra i molti che hanno contribuito allo sviluppo della scena di Israele, in grado di evidenziare un fenomeno creativo che oltrepassa - per spessore culturale, varietà di stili e poetiche - i confini nazionali. La ricerca sul campo, durata alcuni anni e basata su incontri e visite agli studi dei fotografi, ha evidenziato la vivacità e le innumerevoli sfaccettature di un movimento fotografico tra i più prolifici, stimolanti e moderni del panorama contemporaneo.
    Ingresso libero fino a esaurimento posti
  • 12 novembre 2017, ore 16.30 | Libreria Griot
    Approdi e Naufragi di Fabrice Olivier Dubosc (Moretti&Vitali) - Intrecciando filosofia e psicoanalisi, antropologia e storia, pratiche e pensieri, il libro esplora le strategie etiche ed estetiche volte a immaginare l’altro partendo dalla comune vulnerabilità dell’essere umano ma senza assimilare o ridurre la ricchezza inconciliabile del mondo. Per meglio comprendere i fenomeni migratori contemporanei e il mondo che cambia, con tutte le sue paure e contraddizioni.
    Piccolo lessico del Grande Esodo di Fabrice Olivier Dubosc e Nijmi Edres (minimum fax) - Un vocabolario della crisi migrante attraverso 80 lemmi che mettono in relazione la migrazione economica e quella dei rifugiati politici, la Storia e le storie delle persone. Il libro esplora l’impatto e le sfide psicopolitiche poste dal fenomeno, ma anche le dinamiche e le procedure con cui l’Europa e l’Italia affrontano l’emergenza.
    Incontro con l’autore, Fabrice Olivier Dubosc.
  • 13 novembre 2017, ore 17.30 | Biblioteca Casa delle Letterature
    Per interposta persona di Rocco Familiari (Marsilio)
    Il professor David Lawrence, ormai in pensione, rievoca il periodo in cui, giovane docente nella Londra anni ‘60, diventa il confidente di un timido allievo, Philip, che ama una compagna di studi, Lynn, invaghita invece proprio del fascinoso insegnante. Per aiutare il ragazzo David avvia un’opera di seduzione “per interposta persona”. Deciso a non lasciarsi coinvolgere nel rischioso gioco a tre, deve fare i conti con la determinazione di Lynn, solo apparentemente fragile. Intorno ai protagonisti di questo che è anche un romanzo di formazione, una serie di indimenticabili personaggi, tra lirismo, pathos e sottile humour.
    Incontro con l'autore
  • 13 novembre, ore 19.30 | Leica Store di Roma, Via dei due Macelli, 57
    Where Gods Whisper di Monika Bulaj (Contrasto)
    Le immagini e i testi di Monika Bulaj vanno alla scoperta delle ultime oasi d’incontro tra le fedi in cui musulmani e cristiani pregano insieme, raccontano di promiscuità e sincretismo millenari, scomodi ai predicatori dello scontro di civiltà, di luoghi in cui la catena delle vendette si rompe, dove si mangiano le stesse pietanze, si intonano gli stessi canti e si fanno gli stessi gesti. Le fotografie restituiscono la bellezza della contaminazione, attraverso i riti dionisiaci dei musulmani del Magreb, il pianto dei morti nei Balcani, i pellegrinaggi nel fango degli Urali, la forza della madre terra che ad Haiti e Cuba diventa rito vudù, santeria, rap mistico, samba, epitalamio e mistero.
    Nel corso dell’incontro Monika Bulaj racconterà i luoghi da lei visitati nel corso dei suoi viaggi.
  • 13 novembre, dalle ore 21.00 alle ore 1.00 | La Feltrinelli - Appia Nuova
    Macerie Prime di Zerocalcare (Bao Publishing)
    Secco fa l'insegnante. Cinghiale si sposa. Le cose cambiano, velocemente. Nel suo libro più corale, Zerocalcare racconta la difficoltà di crescere, di scoprire il proprio ruolo nella società, di non perdere i legami che contano. Il cast attinge a tutti i libri precedenti dell'autore, ne aggiunge di nuovi, e calibra con cura la distanza tra di loro, in una storia densa di simbolismi che prenderanno completamente forma nel secondo e conclusivo capitolo della storia, Macerie prime - Sei mesi dopo, in uscita a maggio 2018.
    Apertura eccezionale per La notte di Macerie Prime di Zerocalcare a Roma, una serata speciale in cui sarà possibile acquistare il libro in anteprima, con due ospiti d'eccezione: Alberto Madrigal, colorista della copertina e autore BAO, che personalizzerà ad acquarello una stampa speciale, e Nova che firmerà una tavola esclusiva regalata ai partecipanti.
  • 15 novembre 2017, alle ore 18.30 | Casa della Memoria e della Storia
    Leggeri e pungenti. Storie, luoghi e volti di periferia di Enrico Campofreda (Lorusso Editore)
    Roma, anni Sessanta. La vita in periferia si svolge tra consolari e rotaie del tram, rare puntate in paese o al mare. Un mondo sta per scomparire, ma i giovani protagonisti di questi venti racconti, Leggeri e pungenti, ancora non lo sanno. Nel libro anche 14 fotografie di Claudio Bassi, istantanee di vita nella periferia romana dei decenni passati, e uno scritto degli architetti Rossella Marchini e Antonello Sotgia, che esplora i cambiamenti urbanistici di Roma, in particolar modo a cavallo delle Olimpiadi del 1960.
    Intervengono l’autore, Claudio Bassi, Antonello Sotgia, Riccardo Riky Ciccotti e Claudia Scagliola. Letture di Marta De Negri.
  • 21 novembre 2017, ore 17.00 | Istituto della Enciclopedia Italiana (piazza della Enciclopedia Italiana, 4)
    Architettura e democrazia. Paesaggio, città, diritti civili di Salvatore Settis (Einaudi)
    Dove corre il confine fra paesaggio e città? E come indirizzare gli interventi sull'uno e sull'altra o la continua crescita delle periferie? Devono prevalere i valori estetici o quelli etici? L'architetto è il mero esecutore dei voleri del committente o deve mostrarsi attento al bene comune? Sfidare i confini difficili fra città e paesaggio, decostruire i feticci di un neomodernismo conformista (il grattacielo e la megalopoli) e le sue conseguenze (i nuovi ghetti urbani) vuol dire tentare il recupero della dimensione sociale e comunitaria dell'architettura. In un paesaggio inteso come teatro della democrazia, l'impegno etico dell'architetto può contribuire al pieno esercizio dei diritti civili.
    L'autore presenta il libro. Intervengono Massimo Bray, Elena Granata, Giuliano Pisapia e Andreina Ricci. Prenotazione consigliata: att.culturali@treccani.it.
  • 22 novembre 2017, ore 18.00 | Libreria Ibs+Libraccio
    Sabbie bianche e Il colore della memoria di Geoff Dyer (Il Saggiatore)
    Ci sono luoghi che pulsano di un’energia arcana, di un magnetismo misterioso, quelli che risuonano delle parole degli scrittori: Goethe a Venezia, Kerouac e la sua America, Joyce a Dublino, Hemingway da Parigi a Pamplona. A queste parole si aggiungono quelle di Geoff Dyer, stralunato viaggiatore, favoleggiatore babelico, flâneur della letteratura, incantatore della sabbia, che sa animare per plasmarla in forme sempre nuove: sabbia bianca dei deserti americani, fra le strade della Città Proibita, sabbia bianca di neve in una notte alle Svalbard o in riva al mare di Tahiti. Sabbie bianche non è un romanzo, né un reportage, una raccolta di racconti e nemmeno un diario di viaggio: è tutte queste cose e non è nessuna. Dopo Sabbie bianche, Il Saggiatore pubblica il nuovo Il colore della memoria.
    L’autore parla dei suoi libri. Presenta Francesco Pacifico.
    Dalle 21.30 Geoff Dyer sarà alla libreria Giufà per un aperitivo con i lettori.
  • 27 novembre 2017, ore 16.30 | Luiss 
    I ragazzi del Bambino Gesù di Simona Ercolani (Rizzoli)
    Le storie di Roberto, Caterina, Annachiara, Giulia, Sabrina, Klizia, Flavio, Simone, Alessia, Sara, Letizia e Ginevra si sono incrociate nei reparti del Bambino Gesù di Roma, l’ospedale pediatrico più grande d’Europa. Dietro i loro nomi, la sfida di chi è costretto ad affrontare una drammatica diagnosi nell’età dell’innocenza: l’incontro improvviso con la malattia, la paura, la degenza, le decisioni da prendere, ma anche la speranza, l’amore dei genitori, la determinazione a guarire. La prova che, se sei circondato d’amore, nessuno può rubarti nulla. La malattia sconvolge la vita, ma restituisce un brevetto di volo che dopo fa andare più veloce all’inseguimento dei sogni.
    Con questo libro si aiuta la ricerca scientifica del Bambino Gesù. Sarà presente l’autrice.
  • 30 novembre 2017, ore 17.00 | Palazzo Barberini
    Il demone di Picasso. Creatività generica e assoluto della creazione di Gabriele Guercio (Quodlibet)
    Intrapreso agli inizi del Novecento, l’abbandono di un’idea di creatività rarefatta e aristocratica trova negli ultimi decenni un inquietante parallelo nell’organizzazione del lavoro: proprio come il lavoro esonda nel non lavoro, così l’arte sconfina nella non-arte, ed entrambi sfociano in una piatta e deresponsabilizzata dimensione di creatività generica, indiscriminatamente fungibile dal mercato e dal marketing. È giusto ribellarsi a questo omologante laissez-faire, al contempo sregolato e dispotico? Per rispondere, Gabriele Guercio traccia una genealogia e una storia degli aspetti dirimenti dell’arte novecentesca, facendosi guidare da Picasso, posseduto da un demone bifronte che, se da un lato alimentava il faustiano relativismo creativo, dall’altro lo spingeva a riconquistarsi un creazionismo artistico in grado di riscattare e il lavoro e l’arte.
    Introduce Flaminia Gennari Santori, presentano Stefano Chiodi e Guido Mazzoni. Sarà presente l'autore.

Ultimo aggiornamento 10/11/2017