Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 10 Ottobre 2017 al 26 Ottobre 2017

I libri del mese - ottobre 2017

Poesie e narrazioni tra invenzione e storie vere, biografie e saggi appassionanti come romanzi: il confine tra finzione e realtà vacilla per fare luce sulle nostre vite

  • 10 ottobre 2017, ore 18.30 | Libreria La Nuova Europa
    Vivere nel Medioevo. Donne, uomini e soprattutto bambini di Chiara Frugoni (il Mulino)
    Come si viveva nel Medioevo? La stanza da letto era utilizzata anche per pranzare, studiare, ricevere visite e l’assillo per eccellenza era il freddo. Crescere era difficile per un bambino: mancanza di igiene, cibo inadatto, balie incuranti. E il demonio sempre in agguato. Leggere e scrivere un divertimento o un incubo, quando entrava in scena il maestro. Giocavano i bambini, meno le bambine che, se mandate in monastero, non necessariamente erano infelici. Quali avventure capitavano per strada tra pellegrini, penitenti, malfattori? A queste domande ed altre ancora risponde l’autrice, in un racconto reso vivacissimo anche da stupefacenti immagini.
    Sarà presente l’autrice.
  • 11 ottobre, ore 17.30 | Archivio Storico Capitolino, Sala Ovale
    Teatri di Roma: Lo spazio scenico nella Città Eterna dal Rinascimento a oggi di Elsa Rizzi e Simonetta Zanzottera (Carocci)
    Il teatro a Roma, dal Cinquecento ad oggi, è trattato nel volume da un punto di vista architettonico: il libro analizza la spazialità delle sale romane e ne ricostruisce esempi con modelli tridimensionali ottenuti con l’ausilio scientifico di documenti inediti consultati negli archivi romani. Un viaggio temporale lungo le vie e nelle piazze di Roma alla ricerca delle feste popolari che animavano la città già nel XVI secolo, attraverso le stanze dei palazzi nobiliari in cui avevano luogo gli spettacoli e i concerti, fino alle cantine e ai teatri off degli anni ’60 e ’70 del secolo scorso, dove si sperimentavano nuovi linguaggi. E la contemporaneità con il riuso di spazi abbandonati e la creazione di teatri tecnologici.
  • 11 ottobre 2017, orario da definire | Instituto Cervantes
    La bambina che guardava i treni partire di Ruperto Long (Newton Compton)
    Francia, 1940. La guerra è alle porte e i Wins, famiglia ebrea di origine polacca, rischiano di essere deportati. Alter, lo zio, è partito per la Polonia, ma è stato rinchiuso nel ghetto di Konskie. Il padre della piccola Charlotte si procura documenti falsi per raggiungere Parigi. Ma anche la capitale non è più sicura e trasferisce tutti a Lione, sotto il governo di Vichy. Charlotte a volte davanti ai binari guarda passare i treni carichi di ebrei deportati. Per sfuggire alle persecuzioni la famiglia affronta un pericoloso viaggio per la Svizzera. Una fuga senza sosta, sostenuta dalla volontà di un padre di salvare a tutti costi i propri cari.
  • 11 ottobre 2017, ore 17.30 | sede dell’IILA - Istituto Italo-Latino Americano
    Silenziosa come la morte di Abdón Ubidia, traduzione di Attila Scarpellini (Nova Delphi Libri)
    Con Silenziosa come la morte, Ubidia, una delle voci più rappresentative e rilevanti della letteratura contemporanea dell’Ecuador, indaga la natura profonda dell'animo umano e si interroga su ciò che ci spinge a oltrepassare quei limiti che morale e società ci impongono. Un romanzo coinvolgente e profondamente calato nella storia del continente latinoamericano: a Quito, in Ecuador, si intrecciano i destini di tre personaggi: un ex torturatore al servizio della dittatura in Argentina, un medico, una ragazza in fuga dai propri orrori. Un legame indissolubile finirà per segnare i loro destini.
    Evento a cura dell’IILA e dell’Ambasciata dell’Ecuador in Italia.
  • 12 ottobre 2017, ore 18.00 | Moby Dick biblioteca hub culturale
    Mi ambiento - Il libro dei fatti green di AA.VV. (Eco in Città)
    Un racconto degli avvenimenti sostenibili che hanno caratterizzato gli ultimi dodici mesi. Ma anche una breve storia del rapporto tra l’uomo e la natura, un vademecum aggiornato sulle questioni ambientali, economiche e politiche più recenti relative al Belpaese, per meglio orientarci nelle scelte quotidiane, agevolando ls costruzione di una società glocal rigenerata, resiliente, a “misura d’ambiente”. Suddiviso in quattro capitoli tematici (informazione, politica, economia e comunicazione, più un focus sull’alimentazione), il libro raccoglie, tra gli altri, i saggi di Maurizio Guandalini, Mario Salomone, Alfonso Pecoraro Scanio, Enrico Giovannini, Rossella Sobrero, con la prefazione del Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti.
    Partecipano Massimiliano Pontillo e Matteo Campofiorito.
  • 13 ottobre 2017, ore 18.30 | Libreria del Viaggiatore
    Guida alla Berlino ribelle di Teresa Ciuffoletti e Roberto Sassi, prefazione di Giuseppe Culicchia (Voland)
    Fin dagli anni ’20 del secolo scorso Berlino si è guadagnata la fama di città ribelle e trasgressiva. Dai caffè e cabaret della Repubblica di Weimar alle provocazioni dei dadaisti, dagli squatter degli anni ’80-’90 alla scena della musica elettronica, la capitale tedesca ha offerto un terreno fertile a ogni forma di controcultura. Neanche il regime nazista e il Muro sono riusciti a sopire lo spirito anarchico della città, che ha dato prova del suo carattere sovversivo anche prima del ’900. A Berlino personalità del calibro di Bertolt Brecht, Karl Marx, Albert Einstein, Edvard Munch, Filippo Tommaso Marinetti, David Bowie e tanti altri hanno trovato il clima ideale per esprimere il loro genio.
    Con gli autori interviene Vins Gallico.
  • 13 ottobre 2017, ore 18.30 | Libreria Coreander
    Le siamesi di Alessandro Berselli (Elliot)
    Un incontro casuale, un sabato sera che diventa una sfida contro la morte. Non è la prima volta che Ludovica, troppo ricca e annoiata, baratta la sua vita con il pericolo, chiedendo in cambio adrenalina. La discesa nel vuoto esistenziale ne rivela l’incapacità di trovare punti di riferimento e ragioni di sopravvivenza. Lucido diario di un fine settimana di follia dove nulla è quello che sembra, in un noir tagliente nel quale si cambia continuamente prospettiva. Una riflessione senza moralismi sul male di vivere e uno spaccato dello spleen contemporaneo, con una voce narrante che rifiuta il giudizio e si limita a fotografare, in una prosa spettrale, l’agire umano.
  • 15 ottobre 2017, ore 20.00 | La Feltrinelli Libri e Musica Galleria Alberto Sordi
    Bacio Feroce di Roberto Saviano (Feltrinelli)
    Sigillano silenzi, sanciscono alleanze, impartiscono assoluzioni e condanne i baci feroci. La paranza dei Bambini ha conquistato il potere, controlla lo spaccio a Forcella. Ma da sola non può comandare. Per non trasformarsi da predatori in prede, i bambini devono restare uniti. Ed è tutt’altro che facile. Prosegue il ciclo della Paranza dei bambini e Roberto Saviano torna a raccontare ragazzi dei nostri giorni feroci, nati in una terra di assassini e assassinati, disillusi dalle promesse di un mondo che non concede niente, tantomeno a loro. Pronti a dare e ricevere baci che lasciano un sapore di sangue.
    Insieme a Roberto Saviano ci saranno i lettori, giovanissimi, italiani e non, anche se nati in Italia. Con loro si parlerà di diritto alla legalità e all'integrazione, uniche strade per sottrarsi alle organizzazioni criminali.
  • 16 ottobre 2017, ore 19.00 | Institut français - Centre Saint-Louis, Mediateca
    Proust contro Cocteau di Claude Arnaud, traduzione di Anna Morpurgo (ed. Archinto)
    Analizzando il ricco ma misconosciuto rapporto che unì i due scrittori dal 1910 al 1922 e che Proust sovraccaricò di desiderio, di gelosia e poi di sospetto, il saggio tratta più in generale della complicità tra creatori, del sostegno che possono darsi, dei desideri di imitazione che talvolta li attraversano, ma anche dell’incomprensione estetica e della rivalità professionale che spesso li allontanano al punto di augurarsi la morte simbolica dell’altro. Quel Marcel Proust che il giovane Cocteau aveva conosciuto, snob, brillante ma impotente e che, nel giro di vent’anni, ha visto trasformarsi in icona letteraria, qui si rivela anche un temibile assassino, che sembra uscire dalle pagine di Dostoevskij.
    Benedetta Craveri dialogherà con l’autore. Traduzione simultanea in lingua italiana
  • 16 ottobre 2017, ore 17.30| FUIS, Piazza Augusto Imperatore, 4
    Darkana
    di Davide Cortese (LietoColle)
    Il libro si apre con i versi: “Io sono il solo gargoyle che puoi vedere / di tutta la mia invisibile cattedrale”. Una “cattedrale del diavolo”. Ma abisso e oscurità sono maschere della poetica di Cortese, che è invece irrimediabilmente solare. “Io sono la maschera del sole”, scrive il poeta delle Eolie. Parafrasando Oscar Wilde: “Datemi una maschera e vi dirò la verità”, la poesia di Cortese ci confessa: “Datemi una maschera di buio e vi dirò la luce”. Il titolo di questa silloge poetica è dunque una maschera: il libro è in realtà portatore di luce, come il diavolo che affiora tra le pagine: un libro luciferino (lux fero), portatore di luce, in cui il diavolo simboleggia l’umanità capace del male, di infliggere ed infliggersi dolore, impotente di fronte ad esso. A questo diavolo chiamato uomo Cortese guarda con clemenza e partecipazione.
    Relatori Agostino Raff, Antonio Veneziani e Manuel Cohen. Sarà presente l’autore.
  • 18 ottobre 2017, dalle ore 18.30 alle 20.00 | MAXXI, Sala Carlo Scarpa
    Tempo da elfi. Romanzo di boschi, lupi e altri misteri di Francesco Guccini e Loriano Machiavelli (Giunti)
    Le stagioni si avvicendano sempre uguali a Casedisopra, fra la tabaccheria della Nerina e le caserme dei Carabinieri e della Forestale. In paese però compaiono ragazzi e ragazze dagli abiti colorati, che vendono i prodotti del bosco e della pastorizia: sono gli Elfi, che vivono in comunità isolate sulla montagna, senza elettricità, ospitando chiunque bussi alla loro porta. Potranno prendersi cura loro del territorio, sempre più spopolato? Un giorno però viene trovato il cadavere di uno di loro. Per l’ispettore della Forestale Marco Gherardini inizia l'indagine più difficile: sospetterà gli amici più cari e per trovare la direzione giusta dovrà perdersi nel bosco...
    Ingresso libero fino a esaurimento posti.
  • 19 ottobre 2017, ore 18.30 | Libreria Pagina 2, Via Cairoli, 63
    Il cortile del Tasso di Ruggero Savinio (Quodlibet)
    Un uomo alla finestra. Dall’infanzia, dalla giovinezza e da altre stagioni della vita riaffiorano frammenti autobiografici. È un artista, un pittore: suo padre e suo zio (Alberto Savinio e Giorgio de Chirico) sono stati i Dioscuri della nostra arte. Ora sono care ombre che l’autore non smette di interrogare e raccontare attraverso dettagli illuminanti, insieme agli incontri con Sandrino Contini Bonacossi, Garboli, Soffici, Arcangeli, Leoncillo, Niccolò Tucci e Giuseppe Ungaretti, o con i compagni di scuola al liceo Tasso. E proprio intorno all’umor nero dell’autore della Gerusalemme liberata si dipana il flusso dei ricordi. Il libro ha il fascino dell’inattualità, ma con l’attenzione al presente di chi guarda al nostro tempo da lontano.
  • 21 ottobre 2017, ore 17.00 | Libreria Griot
    A piccoli passi. Minori non accompagnati e cittadinanza attiva di Lucia De Marchi (Infinito edizioni)
    Le migrazioni, in particolare quelle che riguardano i minori stranieri non accompagnati, non sono solo flussi da monitorare, ma fenomeni di cui comprendere le dinamiche. Il saggio parte da una ricerca sul campo in diverse città italiane e, analizzando le relazioni dei minori con operatori di comunità, insegnanti e mondo del lavoro, studia le opportunità che vengono loro offerte per integrarsi. Emergono varie difficoltà nell’educare alla cittadinanza attiva questi ragazzi che, con il passaggio alla maggiore età, rischiano l’isolamento e la clandestinità. Ecco allora la proposta di un percorso formativo per potenziarne le competenze e farli diventare cittadini attivi.
  • 26 ottobre 2017, ore 20.00 | Libreria Assaggi
    Memoriali sul caso Schumann di Filippo Tuena (il Saggiatore)
    Il 27 febbraio 1854, Robert Schumann esce dalla propria abitazione di Düsseldorf e si butta nel Reno. Salvo per miracolo, viene internato nel manicomio di Endenich, dove rimarrà fino alla morte, perseguitato da voci che lo accusano di non essere l’autore della sua musica. Non rivedrà più l’amata moglie Clara e i figli. Intorno a questa follia, Filippo Tuena costruisce un romanzo a incastro dalla presa magnetica, un congegno narrativo che dissimula la finzione per sondare il mistero che circonda gli ultimi anni di Schumann e i suoi rapporti con la moglie e con Brahms, destinato a un ruolo centrale nella vita del Maestro e nella storia della musica.
    Lectio d'autore. Ingresso 3 euro (detraibili dall'acquisto del libro), a seguire aperitivo con l'autore.

Ultimo aggiornamento 10/10/2017