Per saperne di più

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 20 Maggio 2017 al 21 Settembre 2017

ARTCITY Estate 2017

Oltre 100 iniziative di arte, architettura, letteratura, musica, teatro, danza e audiovisivo sparse in tutta la città

ARTCITY è un progetto organico di iniziative culturali che unisce sotto un ombrello comune oltre 100 iniziative di arte, architettura, letteratura, musica, teatro, danza e audiovisivo. Il progetto realizzato dal Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli e si svolge per l’intera estate 2017, dal 20 maggio al 21 settembre nei musei e luoghi di cultura del Polo Museale del Lazio. 

Si parte dall’audiovisivo, protagonista a Palazzo Venezia con un’installazione di Luca Brinchi e Daniele Spanò, Il Giardino dei Sogni (dal 23 giugno al 17 settembre). Si prosegue poi con la mostra al Vittoriano su Anna Magnani a cura di Mario Sesti (dal 21 luglio al 22 ottobre), la rassegna dei suoi film e quella dei documentari selezionati per i David di Donatello da Giuliano Montaldo (21 e 26 giugno, 4 luglio), fino a Il palazzo del tempo di Daniele Ciprì sulla storia centenaria di Palazzo Venezia (dal 21 settembre). 

L’arte e l’architettura sono protagoniste nella mostra internazionale su Giorgione da Castelfranco a cura di Enrico Maria Dal Pozzolo, allestita in due sedi a Palazzo Venezia e a Castel Sant’Angelo (dal 23 giugno al 17 settembre), come pure nelle due serie di dialoghi con grandi architetti contemporanei, rispettivamente a Palazzo Venezia, Il nuovo nell'antico (dal 18 giugno al 6 settembre), e Con gli occhi delle donne al Vittoriano (27 giugno, 11 e 25 luglio) che rivolge una speciale attenzione al dettato femminile della professione. 

La letteratura vede Anna Maria Belardinelli coordinare un progetto di traduzione e messa in scena di Tesmoforiazuse di Aristofane portato avanti dagli studenti di Sapienza Università di Roma (23 luglio), Paolo Rumiz raccontare la ‘sua’ via Appia in compagnia di ottanta giovani talenti della European Spirit of Youth Orchestra per Tamburi di pace (4 agosto) e alcuni fra i più noti autori contemporanei rivivere la vicenda di Castel Sant’Angelo e dei suoi protagonisti in due cicli di incontri a cura di Antonio Audino: Prigionieri illustri (15 luglio, 31 agosto) e Una notte con l'Angelo (date da definire). 

Nuove letture o percorsi museologici migliorano la leggibilità o cambiano la percezione di luoghi cardine del Polo Museale del Lazio. Il punto d’avvio comune ai 43 luoghi del Polo è la Notte dei Musei di sabato 20 maggio. Il Museo delle Navi Romane di Nemi riscopre l’edificio originale dell’architetto Vittorio Morpurgo (dal 5 agosto). Castel Sant’Angelo inaugura un percorso di visita arricchito da pannelli-guida, un’app in sette lingue e un sistema WI-FI gratuito e la visita notturna al Passetto di Borgo (dal 13 giugno). Palazzo Venezia torna al centro della scena romana con la riapertura dell’ingresso sulla piazza omonima, il ciclo della Sala delle Fatiche di Ercole (dal 23 maggio), fresco di restauro, il cantiere aperto nella Sala del Mappamondo e infine con uno spettacolare percorso di visita sui tetti, fino all’altana, con vista mozzafiato sul centro di Roma (dal 22 giugno).

Le arti performative – musica, teatro e danza – dominano l’intera rassegna Il giardino ritrovato a Palazzo Venezia (dal 14 giugno al 15 settembre), lo spettacolo del Balletto di Roma diretto da Roberto Casarotto (28 maggio), le visite animate della Compagnia Ortaet (dall'8 luglio al 10 settembre) e le rassegne Sere d’arte a Castel Sant’Angelo (dal 29 giugno al 14 settembre), Musica al Vittoriano a cura di Ernesto Assante (dal 9 giugno al 1 settembre) e ancora Stanze al Museo Boncompagni Ludovisi (12, 17, 25 luglio) e In Musica che mette al centro nove prestigiosi luoghi d’arte del Lazio (dal 24 giugno al 2 settembre). 

Il programma completo delle singole iniziative è consultabile sul sito dedicato.

Ultimo aggiornamento 20/07/2017