Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Romarama, l’arte che muove la città

L'intrattenimento culturale che la Capitale mette in campo dopo il lockdown: un unico contenitore che consente di scoprire eventi e attività dall’estate all’inverno

Romarama, l’arte che muove la città è il palinsesto culturale che la Capitale mette in campo dopo i mesi di lockdown: creato da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale, Romarama è il progetto della fase 3 a Roma e il suo racconto attraverso un unico contenitore che consente di scoprire eventi e attività dall’estate all’inverno. La nuova identità è ideata dall’illustratrice Chiara Fazi per Zètema.

L’Amministrazione capitolina ha lavorato sugli spazi all’aperto e sulla loro fruizione: Romarama nell’estate del 2020 si declinerà attraverso quattro poli principali come la cavea dell’Auditorium Parco della Musica, lo spazio esterno del Teatro India, i Parchi con attività e progetti del bando dell’estate, la piazza del MAXXI.

Le grandi conferme del palinsesto di Romarama vanno dalla riapertura a luglio del Silvano Toti Globe Theatre diretto da Gigi Proietti a Villa Borghese al ritorno di Davide Enia, uno degli artisti del Teatro Argentina che il 26 luglio riporta in scena il suo lavoro Maggio ‘43. Torna anche la stagione estiva del Teatro dell’Opera di Roma, quest’anno ospitata nel nuovo set del Circo Massimo. Dal 15 al 25 ottobre torna la Festa del Cinema di Roma, guidata da Antonio Monda, che animerà sia l’Auditorium Parco della Musica che tante sale cinematografiche in città e da settembre a novembre 2020 la 35esima edizione del Romaeuropa Festival, diretto da Fabrizio Grifasi e presieduto da Monique Veaute, con danza, teatro, musica, nuovo circo, arti digitali e creazioni per l’infanzia. Il palinsesto di Romarama prosegue con la riapertura del MACRO con il Museo per l’Immaginazione Preventiva – Editoriale, la grande mostra con 50 opere di cui molte inedite che, dal 17 luglio al 27 settembre, apre con la direzione artistica di Luca Lo Pinto. In autunno poi il museo di via Nizza presenterà nuovi progetti speciali in un crescendo fino al 3 dicembre, quando prenderà ufficialmente il via Museo per l’Immaginazione Preventiva, il programma espositivo che evolverà fino alla fine del 2022.

Anche il MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo ha aderito al nuovo palinsesto di Romarama. Dal 1° al 30 luglio riprende l’Estate al MAXXI con eventi dedicati a cinema, libri e teatro. Il programma riprenderà dal 10 settembre al 14 ottobre. 

Dopo l’estate verrà inaugurata anche la grande mostra The Torlonia Marbles. Collecting Masterpieces nel nuovo spazio espositivo dei Musei Capitolini, Villa Caffarelli. Previsto per l’ultima settimana di ottobre il grande ritorno a Palazzo delle Esposizioni della Quadriennale, quest’anno curata dalla direttrice artistica Sarah Cosulich con il curatore Stefano Collicelli Cagol. Tra le grandi conferme anche La Festa di Roma 2021, curata da Francesca Macrì e Claudia Sorace, quest’anno sarà dedicata al tema del Futuro.

Tra le novità per il 2021/22 è previsto il Museo delle periferie di Tor Bella Monaca, con la cura di Giorgio de Finis, centro studi internazionale delle periferie urbane, nell’ambito più ampio dell’analisi del fenomeno urbano su scala globale. Il progetto riguarda l’istituzione di una Biblioteca specializzata, di una videoteca, di una collezione permanente, di alcune residenze per artisti e di progetti di ricerca, mostre, pubblicazioni, lectio magistralis e incontri. 

Romarama è anche la programmazione generata dai tre bandi di Eureka!, Estate Romana e Contemporaneamente Roma che quest’anno, per la prima volta in assoluto sono tutti e tre triennali, quindi i progetti che risulteranno idonei riceveranno il sostegno fino al 2022. 

Ultimo aggiornamento 13/01/2021