Mappa  [ Espandi ]

Zoom inZoom outVisualizzazione mappaVisualizzazione fotografica

Fondazione Roma Museo – Palazzo Cipolla

Via del Corso, 320 - ROMA (RM)

Calcola percorso

Inserire l'indirizzo di partenza

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 4 Dicembre 2015 al 3 Aprile 2016

CoBrA: Una grande avanguardia europea (1948-1951)

Fondazione Roma Museo – Palazzo Cipolla - Via del Corso, 320 - ROMA (RM)

In mostra centocinquanta opere degli artisti del movimento, all’insegna del colore e della forza del gesto. Il 3 aprile le attività didattiche sono gratuite

Dal 4 dicembre 2015 al 3 aprile 2016 Fondazione Roma Museo-Palazzo Cipolla presenta la mostra di arte contemporanea CoBrA. Una grande avanguardia europea (1948-1951). L’esposizione illustra, attraverso un’ampia raccolta di dipinti, sculture, lavori su carta, pubblicazioni, documenti e foto, l’arte e i protagonisti del gruppo CoBrA (1948-1951) - acronimo formato dalle lettere iniziali delle capitali dei paesi di provenienza degli artisti: Copenaghen, Bruxelles, Amsterdam - la prima grande avanguardia di respiro internazionale del secondo dopoguerra, all’insegna del colore e della forza del gesto.

L’acronimo CoBrA diede espressività iconica all’atteggiamento aggressivo e per molti aspetti rivoluzionario del gruppo, che rappresentò il punto di partenza da cui si svilupparono importanti percorsi personali, approfonditi dalla rassegna. Le centocinquanta opere in mostra sono una sintesi della libertà, della forza del colore e della spontaneità della forma tipiche della produzione del movimento CoBrA. Tra le più emblematiche, Begging Children (1948) di Karel Appel, raro esempio della produzione dell’artista dopo il viaggio nelle zone più devastate dalla seconda guerra mondiale; Eine Cobra-Gruppe (1964) di Asger Jorn, che riprende il ricorrente tema animale, proprio del movimento; Habitants du Désert (1951-1952) di Corneille, ispirato all’arte primitiva e punto di passaggio alla fase post-CoBrA; Ondes extremes (1974-1979) di Pierre Alechinsky e Christian Dotremont, esempio di collaborazione tra i due artisti.

La rassegna presenta anche una serie di disegni che rappresentano, più ancora delle opere finite, l’immediatezza del linguaggio istintivo dei pittori CoBrA. A corredo delle opere d’arte, le riviste, di fondamentale importanza per l’elaborazione e la diffusione delle teorie estetiche e programmatiche del gruppo. Tra le pubblicazioni di maggior rilievo, la collana Bibliothèque Cobra (1950), con piccole monografie dedicate agli esponenti del movimento.

In occasione della mostra sono organizzati conferenze, laboratori didattici e visite guidate.
Domenica 3 aprile, ultimo giorno di mostra, le attività didattiche sono gratuite.
Informazioni: eduroma@senzatitolo.net

Per tutti gli altri laboratori vedere il sito della mostra.

Informazioni

Sito web: http://www.mostracobraroma.it

Giorni di apertura

dal martedì alla domenica ore 11.00-20.00. (la biglietteria termina un’ora prima della chiusura)
7, 8 dicembre, 6 gennaio, 27, 28 marzo ore 11.00-20.00
25 dicembre, 1 gennaio ore 15.00-20.00

Giorni di chiusura

il lunedì (tranne le aperture straordinarie), il  24 e il 31 dicembre

Organizzato da

mostra a cura di Damiano Femfert e Francesco Poli, promossa dalla Fondazione Roma e organizzata dalla Fondazione Roma-Arte-Musei, in collaborazione con la Die Galerie di Francoforte.

Tariffe

Biglietti: intero 12 euro; ridotto 10 euro; ridotto scuole 5 euro; ridotto speciale 6 euro; previste altre riduzioni per famiglie. Riduzioni e gratuità secondo la tariffazione vigente

Parole chiave

pittura scultura arte arte contemporanea cultura mostra Fondazione Roma Museo - Palazzo Cipolla CoBrA: Una grande avanguardia europea (1948-1951) CoBrA

Ultimo aggiornamento 30/03/2016