Mappa  [ Espandi ]

Zoom inZoom outVisualizzazione mappaVisualizzazione fotografica

Complesso del Vittoriano

Via di San Pietro in Carcere - ROMA (RM)

Calcola percorso

Inserire l'indirizzo di partenza

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 18 Ottobre 2017 al 3 Giugno 2018

Complesso del Vittoriano autunno-inverno 2017/18

Complesso del Vittoriano - Via di San Pietro in Carcere - ROMA (RM)

Una stagione che accontenta tutti: gli amanti della pittura e dell'Impressionismo con Monet, e i patiti della fotografia contemporanea d'autore

Il 19 ottobre 2017 al Vittoriano di Roma arriva la grande esposizione interamente dedicata a Claude Monet (prorogata fino al 3 giugno 2018). In mostra circa 60 opere, le più care all’artista e che lo stesso Monet conservava nella sua ultima, amatissima dimora di Giverny: prestiti eccezionali tutti provenienti dal Musée Marmottan Monet di Parigi che nel 2014 ha festeggiato gli 80 anni di vita e che raccoglie il nucleo più importante e numeroso delle opere del grandissimo artista francese, grazie alle donazioni dei collezionisti dell’epoca e del figlio Michel. L’inquietante modernità dei salici piangenti, del viale delle rose e del ponticello giapponese ma anche le monumentali ninfee e glicini, i colori evanescenti e sfumati, la campagna francese e la natura in ogni sua fase: tra i capolavori in mostra Portrait de Michel Monet bébé (1878), Nymphéas (1916-1919), Les Roses (1925-1926), Londres. Le Parlement. Reflets sur la Tamise (1905). 
Monet - curata da Marianne Mathieu, storico dell’arte e vice-direttore del museo Marmottan, incaricata della Collezione Monet - dà conto dell’intero percorso artistico del maestro impressionista a partire dai primissimi lavori, le celebri caricature della fine degli anni '50 dell’800 con cui guadagnò i primi soldi e divenne quasi un personaggio nella sua città natale, Le Havre, passando per i paesaggi rurali e urbani di Londra, Parigi, Vétheuil, Pourville, e delle sue tante dimore, inclusa una parentesi in Liguria testimoniata in mostra dal dipinto del castello di Dolceacqua. Protagonisti anche i ritratti dei figli e le celeberrime tele dedicate ai fiori del suo giardino, fino alla modernissima resa dei salici piangenti, del viale delle rose o del ponticello giapponese, e poi alle monumentali Ninfee.
Ancora oggi, quando fiumi di parole son state scritte da storici dell’arte e pronunciate da visitatori sconcertati, ammirati e conquistati dai dipinti di Claude Monet, le parole di Guy de Maupassant, rendono appieno che cosa è stata per il mondo dell’arte la sua pittura “nuova”, mai vista prima e che ancora oggi lascia senza fiato: “Lo scorso anno, in questo paese, ho spesso seguito Claude Monet in cerca di “impressioni”. Non era un pittore, in verità, ma un cacciatore. Andava, seguito dai bambini che portavano le sue tele, cinque o sei tele raffiguranti lo stesso motivo, in diverse ore del giorno e con diversi effetti di luce. Egli le riprendeva e le riponeva a turno, secondo i mutamenti del cielo. E il pittore, davanti al suo soggetto, restava in attesa del sole e delle ombre, fissando con poche pennellate il raggio che appariva o la nube che passava… E sprezzante del falso e dell’opportuno, li poggiava sulla tela con velocità”.

Dal 16 novembre 2017 al 18 febbraio 2018 il Vittoriano ospita la mostra I Grandi Maestri. 100 anni di fotografia Leica che rende omaggio alla prima macchina fotografica 35 mm provvista di pellicola, alla fotografia d’epoca e a tutti gli artisti che hanno utilizzato la Leica dagli anni venti ai giorni d’oggi, celebrando le loro immagini. Oltre 350 opere dei maggiori e più prestigiosi autori – da Henri Cartier-Bresson a Gianni Berengo Gardin, da William Klein a Robert FrankRobert CapaElliott Erwitt e molti altri – decine di documenti originali, riviste e libri rari, fotografie vintage, macchine fotografiche d’epoca, compongono questa ricca esposizione che occuperà le sale del Complesso del Vittoriano di Roma nella sua unica ed eccezionale tappa italiana.

Informazioni

Complesso del Vittoriano

Indirizzo: Via di San Pietro in Carcere - 00186 ROMA (RM)

Telefono: 06.871511

Sito web:
http://www.polomusealelazio.beniculturali.it
http://www.ilvittoriano.com/

Giorni di apertura

Dal lunedì al giovedì 9.30 - 19.30; venerdì e sabato 9.30 - 22.00; domenica 9.30 - 20.30 (la biglietteria chiude un'ora prima)

Tariffe

biglietti: intero 15 euro, ridotto 13 euro, universitari 7 euro (ogni martedì escluso i festivi, per tutti gli studenti universitari senza limiti di età)

Parole chiave

impressionismo fotografia contemporanea robert capa Gianni Berengo Gardin Henri Cartier-Bresson Elliott Erwitt riduzioni per universitari claude monet william klein

Ultimo aggiornamento 27/02/2018