Per saperne di più

Mappa  [ Espandi ]

Zoom inZoom outVisualizzazione mappaVisualizzazione fotografica

MAXXI

Via Guido Reni, 4/a - ROMA (RM)

Calcola percorso

Inserire l'indirizzo di partenza

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

MAXXI inverno 2018/19

MAXXI - Via Guido Reni, 4/a - ROMA (RM)

Le relazioni tra l'arte, l'intelligenza artificiale, la strada e i lavori di Zerocalcare tra le proposte del museo dedicato all'arte contemporanea

  • 16 marzo 2018 - 17 marzo 2019 | Spazio Incontri Internazionali d’Arte
    When sound becomes form
    a cura di Carlo Fatigoni
    Il racconto dell’avanguardia sonora italiana attraverso fotografie, film, video, manifesti storici, LP originali e contributi audio. Come il suono progressivamente si è liberato da regole e codici per essere indagato come pura vibrazione? Come le nuove tecnologie elettroniche hanno dato impulso alla nascita di linguaggi artistici innovativi che comprendono la manipolazione sonora? Dal silenzio al rumore, dal fonema agli strumenti, fino alle infinite possibilità di riproduzione tecnica, la mostra descrive come, nel corso degli anni, il suono ha permeato i tessuti artistici in modo capillare, contaminando cinema, arte, coreografia, letteratura, editoria e mass media. Dalle opere dei grandi padri della sperimentazione sonora degli anni Sessanta, Luciano Berio e Bruno Maderna, agli happening ispirati da Fluxus, John Cage e il Gruppo Gitai; dalle poesie sonore di Maurizio Nannucci agli ambienti audiovisivi di Ugo la Pietra e del Gruppo T; e ancora le sperimentazioni e i primi festival degli anni Settanta, il Punk e Carmelo Bene, la diffusione dei computer e le prime opere d’arte interattiva degli anni Ottanta fino ad arrivare ai giorni nostri con collaborazioni come quella tra Mimmo Paladino e Brian Eno. La sperimentazione sonora in Italia dal 1950 al 2000, in un percorso ospitato nella hall del museo nello spazio dedicato agli archivi.
  • 20 ottobre 2018 - 24 marzo 2019 | Galleria 2
    Low Form. Immaginari e visioni nell’era dell’intelligenza artificiale
    a cura di Bartolomeo Pietromarchi
    Un viaggio nell’immaginario tecnologico e surreale degli artisti di oggi tra sogni generati da computer, algoritmi creativi e avatar che si interrogano sul senso dell’esistenza. Non solo una mostra, ma un laboratorio di studio e confronto su temi legati al nostro rapporto con la tecnologia e gli scenari aperti dalla sua evoluzione: un percorso immersivo, multimediale e multisensoriale. In un’epoca in cui le tecnologie evolvono sempre più rapidamente e ci si interroga su quanto possa spingersi oltre il rapporto fra uomo e macchina, la mostra mette in campo le visioni di 16 artisti internazionali che mostrano un presente e un futuro la cui rappresentazione è figlia dell’inconscio tecnologico e di un immaginario dilatato, in cui si mescolano riferimenti analogici tradizionali e la conoscenza digitale iperconnessa dei nostri giorni. Presenti in mostra: Zach Blas & Jemima Wyman, Carola Bonfili, Ian Cheng, Cécile B. Evans, Pakui Hardware, Jamian Juliano-Villani, Nathaniel Mellors & Erkka Nissinen, Trevor Paglen, Agnieszka Polska, Jon Rafman, Lorenzo Senni, Avery K Singer, Cheyney Thompson, Luca Trevisani, Anna Uddenberg, Emilio Vavarella
  • 10 novembre 2018 - 31 marzo 2019 | Spazio Extra MAXXI
    Zerocalcare. Scavare fossati · Nutrire coccodrilli
    a cura di Giulia Ferracci, realizzata in collaborazione con Silvia Barbagallo
    La prima mostra personale dedicata al fenomeno del fumetto italiano. Da sempre legato alla scena underground, portavoce della generazione anni ‘90, cresciuta tra precariato e web, tra il G8 di Genova e le serie tv, Michele Rech, in arte Zerocalcare è protagonista di una grande mostra realizzata in coproduzione con Minimondi Eventi. Il progetto, organizzato intorno a tre nuclei tematici - Pop e Tribù, Resistenza e Politica, Non-Reportage - ripercorre tutti gli anni del suo lavoro tra poster, un’ampia selezione di illustrazioni, copertine di dischi, tavole originali dei suoi nove libri, magliette, loghi e un lavoro site specific disegnato dall’artista per l’occasione.
    La mostra ha un suo biglietto specifico.
  • 7 dicembre 2018 - 28 aprile 2019 | Centro Archivi Architettura
    Dentro la Strada Novissima
    a cura di Paolo Portoghesi
    Tra documenti d’archivio, fotografie, disegni di progetto e testimonianze dirette, un percorso fisico oltre che storico, che consente di ritrovarsi dentro la Strada Novissima: una esperienza collettiva orchestrata da Paolo Portoghesi in occasione della Prima mostra internazionale di architettura della Biennale di Venezia, che apriva al pubblico il 27 luglio 1980 con il titolo La Presenza del Passato. La Strada Novissima rispondeva alla volontà di proporre una riflessione sul tema della strada urbana attraverso un percorso di 70 metri, dieci facciate di case per lato, a grandezza naturale, progettate da altrettanti architetti tra cui Frank O. Gehry, Rem Koolhaas, Hans Hollein, Franco Purini, Arata Isozaki, Robert Venturi, Ricardo Bofill. In occasione della grande mostra La Strada, si propone un approfondimento su questo momento cruciale della storia dell’architettura del Novecento, quando la strada è diventata immagine concreta di un diverso modo di pensare l’architettura superando definitivamente i dogmi del Movimento Moderno.
  • 7 dicembre 2018 - 28 aprile 2019 | Gallerie 3 e 4
    La strada. Dove si crea il mondo
    a cura di Hou Hanru con il team curatoriale del MAXXI
    È il momento di tornare in strada: la vita urbana dovrebbe coincidere con la vita pubblica e la strada è il luogo in cui tutto avviene. Opere d’arte, progetti di architettura, fotografie, performance, interventi site specific e video accolgono il visitatore in una successione di gallerie che formano una strada lunga decine di metri. Grandi installazioni accompagnano alla scoperta di una strada spesso nascosta in cui le affissioni sono presentate come arte accessibile al pubblico di massa e gli spazi nascosti prendono voce. La strada è analizzata come manifesto in continua mutazione della vita contemporanea, elemento di connessione ma anche di rottura, scenario delle esperienze del quotidiano come i festival di strada, i cinema estemporanei o lo street food. La strada come luogo di condivisione e innovazione, principale laboratorio per artisti, architetti e creativi.
  • 15 marzo - 14 aprile 2019 | Sala Gian Ferrari
    Formafantasma. Nervi in the Making
    a cura di Domitilla Dardi
    Ricerca e sperimentazione sono le parole chiave della partnership tra MAXXI e Alcantara. Ogni anno un designer affermato viene invitato a interpretare le collezioni del MAXXI. Nel 2019 è la volta di Formafantasma, studio composto dal duo di designer italiani con base ad Amsterdam Andrea Trimarchi e Simone Farresin. Nominati tra i 20 migliori studi internazionali di design, le loro opere sono state esposte nei principali musei di tutto il mondo e sono nelle collezioni del MoMA di New York. Per il museo Formafantasma allestisce uno spazio ispirato a Pier Luigi Nervi, in cui i visitatori possono entrare e muoversi, un luogo dove mettere in mostra il risultato della loro interpretazione della collezione.

Si ricorda che la collezione permanente del MAXXI è esposta con ingresso libero per tutti dal martedì al giovedì, ogni prima domenica del mese, nei mesi estivi e per le donne l'8 marzo.

Sul sito del museo sono disponibili informazioni dettagliate su tutte le tariffe.

Informazioni

MAXXI - Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo

Indirizzo: Via Guido Reni, 4/a - 00196 ROMA (RM)

Telefono: 06.39967350

Sito web: http://www.maxxi.art/

Giorni di apertura

dal martedì al venerdì e la domenica ore 11.00-19.00; sabato ore 11.00-22.00. La biglietteria chiude un’ora prima del museo

Giorni di chiusura

Tutti i lunedì, 1 maggio, 25 dicembre

Tariffe

Biglietti: intero 12 euro; ridotto e ridotto famiglie 9 euro; mini: 5 euro per ingressi last hour e in giorni e orari particolari per studenti alle condizioni specificate; 48 ore (per due ingressi in due giorni consecutivi): 15 euro. Riduzioni e gratuità secondo il regolamento vigente (vedere il sito del museo). La mostra Zerocalcare ha un suo biglietto specifico. Ingresso libero al Museo per studenti di arte e architettura dal martedì al venerdì. Gratuito il giorno del compleanno del visitatore. La collezione permanente del MAXXI è esposta con ingresso libero per tutti dal martedì al giovedì, ogni prima domenica del mese, nei mesi estivi e per le donne l'8 marzo

Parole chiave

arte arte contemporanea architettura mostre MAXXI MAXXI - Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo

Ultimo aggiornamento 21/03/2019