Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 29 Novembre 2017 al 18 Novembre 2018

Traiano. Costruire l’Impero, creare l’Europa

Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali - Via Quattro Novembre, 94 - ROMA (RM)

L’optimus princeps che portò l’impero romano alla sua massima espansione celebrato a 1900 anni dalla morte

Cosa significa costruire un Impero? E in che relazione sta l’Impero Romano con l’Europa attuale? Politica, economia, welfare, conquiste militari; inclusione di popolazioni diverse sotto un unico Stato che governa con leggi ancora oggi alla base della giurisprudenza moderna; la buona amministrazione, influenzata anche da first ladies autorevoli; campagne di comunicazione e consenso popolare attraverso opere di pubblica utilità, magnificentia publica e lusso privato. Non è la trama di una fiction, ma la traccia della mostra Traiano. Costruire l’Impero, creare l’Europa, ospitata dai Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali dal 29 novembre 2017 al 18 novembre 2018 per celebrare i 1900 anni dalla morte dell’imperatore che ha portato l’Impero romano alla sua massima espansione.
Accanto a i reperti archeologici provenienti da musei e siti archeologici italiani e stranieri, presso la via Biberatica è inoltre presente Columna mutãtio - La Spirale, installazione monumentale di arte contemporanea dell’artista Luminiţa Țăranu, che racconta la mutazione di significato della Colonna di Traiano nel corso della storia.

La mostra è centrata sulla vita eccezionale di un uomo ordinario, racchiusa in un titolo coniato per lui, optimus princeps, il migliore tra gli imperatori. Colui che seppe riportare gioia tra i romani, come ricordato dallo storico Plinio il Giovane, suo contemporaneo. Ma cos’ha fatto di particolare Traiano per meritare un consenso incondizionato dall’esercito, dal senato e dalle più disparate popolazioni dell’Impero? Primo imperatore non romano di nascita ma ispanico, non appartenente a una dinastia imperiale, ma di ottima famiglia, Marco Ulpio Traiano percorre velocemente i gradi della carriera militare, dimostrando doti di stratega e combattente al fianco dei suoi uomini, dei quali si guadagna la fedeltà assoluta. Per questo l’imperatore Nerva lo adotta come successore, ma anche perché ne percepisce la capacità di affrontare le riforme sociali ed economiche di cui l’Impero ha bisogno: lo nomina mentre lui si trova in Germania, lontano dalla capitale che non ha mai visitato.

II percorso espositivo si snoda attraverso 7 sezioni a partire dalla morte di Traiano, avvenuta in Asia Minore. Si prosegue con la contrapposizione tra le cruente campagne nella Dacia (parte dell’attuale Romania) e le grandi opere realizzate con la pace, dal ruolo delle donne della famiglia - braccio destro dell’imperatore per la politica sociale - agli spazi privati, fino alla fortuna della figura di Traiano dopo l’antichità, dovuta alla sua fama di uomo giusto, il più “cristiano” tra i pagani. Il focus si concentra sulle infrastrutture portuali del Lazio con Civitavecchia e Portus, fino alle banchine in città dove oggi sorge Testaccio, per proseguire con la Roma traianea, rivoluzionata dalle grandi Terme sul Colle Oppio.

Il racconto si sviluppa attraverso statue, ritratti, decorazioni architettoniche, calchi della Colonna Traiana, monete d’oro e d’argento, modelli in scala e rielaborazioni tridimensionali, filmati. Provenienti dal Foro di Traiano, escono per la prima volta dai depositi del Museo una mano colossale e il profilo di una sconosciuta testa ritratto dell’imperatore, anch’essa di grandi dimensioni. Colossale è anche il ritratto attribuito alla madre, Marcia, celebrata dal figlio nel Foro. Tra i prestiti eccellenti, gli splendidi stucchi dorati della villa che l’imperatore volle per sé presso Arcinazzo Romano, simbolo di un lusso privato discreto. Attraverso i video si accede negli ambienti sotterranei della casa dell’imperatore sull’Aventino o nel condotto dell’acquedotto traianeo. I cumuli di armi dei rilievi del Foro sono in connessione con quelli di altre città dell’impero. Esposto anche il ritratto bronzeo dell’imperatore dal museo di Nijmegen. Con i calchi storici della Colonna Traiana (1861) del Museo della Civiltà Romana il visitatore si trova a tu per tu con la storia delle guerre in Dacia e grazie a modelli e plastici può vedere monumenti dell’epoca come l’Arco di Ancona, il ponte sul Danubio, costruito da Apollodoro di Damasco e una riproduzione in scala del trionfo di Traiano tornato vittorioso dalla Dacia. Infine, è possibile ammirare una preziosa collana realizzata nel 1975 con monete romane antiche raffiguranti l’effigie dell’imperatore, concessa in prestito da Bulgari.

La mostra presenta un ricco apparato multimediale che, grazie a tecnologie innovative e allo storytelling affidato a personaggi del tempo, a video ed effetti speciali, si presenta con un carattere fortemente immersivo, capace di coinvolgere il visitatore e di trasportarlo nel mondo di Traiano.

In concomitanza con la mostra, dal 6 luglio 2018 i Mercati di Traiano ospitano anche il progetto espositivo I Confini dell’Impero Romano. Il Limes Danubiano: da Traiano a Marco Aurelio.

E dal 25 settembre al 6 novembre 2018, nella sala conferenze dei Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali, tornano gli appuntamenti de I martedì da Traiano: giornate di studi, convegni e conferenze.

Informazioni

Sito web: http://www.traianus.it

Giorni di apertura

Tutti i giorni ore 9.30 - 19.30; 24 e 31 dicembre, ore 9.30-14.00
La biglietteria chiude un’ora prima

Giorni di chiusura

1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre

Organizzato da

Mostra promossa e prodotta da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma, organizzazione Zètema Progetto Cultura

Tariffe

Biglietto integrato museo + mostra: intero 15 euro, ridotto 13 euro. Per i residenti nel Comune di Roma: intero 13 euro, ridotto 11 euro. Biglietto ridottissimo 2 euro: per le categorie solitamente aventi diritto a gratuità. Gratis per bambini sotto i 6 anni, gruppi scuole elementari e medie inferiori, portatori di handicap

Parole chiave

mostra storia Musei in Comune archeologia Fori Imperiali Roma antica mostra archeologica Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali Traiano Traiano. Costruire l’Impero creare l’Europa

Ultimo aggiornamento 21/09/2018