Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 5 Novembre 2017 al 30 Novembre 2017

Roma Jazz Festival 2017

Col titolo Jazz is my religion prende il via la quarantunesima edizione del festival che celebra il jazz come una grande forza

“Il jazz è la mia religione”, proclamava con orgoglio il poeta afroamericano Ted Joans. In effetti, jazz e religione hanno avuto uno stretto rapporto fin da tempi non sospetti, se è vero che tra le fonti di questa musica ci sono il blues (notoriamente “musica del diavolo”) e il gospel, che invece sarebbe la musica di Dio. Senonché, guardacaso, molti jazzisti della prima ora li praticavano entrambi.

Oggi, il jazz si è staccato dalla sua patria d'origine, gli Stati Uniti, e ha cominciato a vagare per il mondo, trasformandosi in una lingua franca, parlata da musicisti di tutto il pianeta. In un clima politico come quello attuale, lacerato da conflitti etnico-religiosi, c'è più che mai bisogno di un simile esperanto comune, che aiuti a superare barriere ideologiche e politiche in nome di una comune spiritualità: quella della musica.

Il Roma Jazz Festival (5-30 novembre 2017) come sempre proporrà concerti in diversi spazi sparsi per la città - Audiitorium Parco della Musica, Casa del Jazz, Alcazar, Il Pitigliani Centro ebraico italiano, Sacrestia del Borromini, Chiesa San Nicola da Tolentino, Pantheon - scelti con il criterio di maggior suggestione, riflessione, per ognuno dei progetti presentati dagli artisti.

Programma

  • 5 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM
    Chick Corea e Steve Gadd sextet 
  • 7 novembre, ore 22.30 | Alcazar
    Daymé Arocena quartet - Prima italiana
  • 8 novembre, ore 21.00 | Museo ebraico
    Gabriele Coen quintetSephirot
  • 9 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM
    Omaggio a Ella FitzgeraldSimona Molinari quartet Feat. Mauro OttoliniLoving Ella
  • 11 novembre, ore 21.00 | Casa del Jaz
    Swing Valley bandSwing is my religion
  • 12 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM
    Mulatu Astake & Steps ahead band  - Peace and love Ethio-jazz
  • 13 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM
    Adam Ben Ezra Solo Tour - Prima Assoluta
  • 15 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM 
    Lydian Sound orchestra - guest star Jeremy Pelt - To be or not to Bop - Prima italiana con Jeremy Pelt
  • 17 novembre, ore 20.30 | Chiesa San Nicola da Tolentino (via di S.Nicola da Tolentino, 17)
    Tigran Hamasyan - An ancient observer - Prima assoluta
  • 18 novembre, ore 21.00 | Casa del Jazz
    Omaggio a Louis Armstrong - The good book: Three blind Mice & guests
  • 20 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM 
    Omaggio a Thelonius MonkMonk by Four by Monk
  • 21 novembre ore 18.00 | Sacrestia del Borromini (via di Santa Maria dell'Anima, 30)
    Giovanni Guidi - Planet Earth piano solo tour - Prima assoluta
  • 22 novembre, ore 18.00 | Pantheon
    Dimitri Grechi EspinozaOreb
  • 23 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM 
    Jazz e santeria: Omar Sosa & Seckou Keita - Trasparent water - Prima italiana
  • 25 novembre, ore 21.00 | Casa del Jazz
    Luca Filastro - Omaggio a Fats Waller - Prima assoluta, progetto speciale IMF
  • 25 novembre, ore 22.30 | Alcazar
    Ezra collective - Prima assoluta
  • 26 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM
    Fabrizio Bosso Spiritual trio Feat. Walter Ricci
  • 27 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM
    Tino Tracanna Double Cut
  • 28 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM
    Cory Henry & The funk apostoles - Prima assoluta
  • 29 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM
    Omaggio a John Coltrane: Francesco Bearzatti / ROberto Gatto / Benjamin MoussayDear John
  • 30 novembre, ore 21.00 | Auditorium PdM
    New talents jazz orchestra diretta da Mario Corvini e il Coro del Conservatorio Santa Cecilia condotto da Carla MarcotulliDuke Ellington's Sacred Concert - Prima italiana, una produzione IMF

Dal 10 al 28 novembre 2017, inoltre, Auditorium Arte ospita la mostra fotografica di Pino Ninfa, Jazz Spirit.

Ultimo aggiornamento 17/10/2017