Per saperne di più

Mappa  [ Espandi ]

Zoom inZoom outVisualizzazione mappaVisualizzazione fotografica

Teatro Ambra alla Garbatella

Piazza Giovanni Da Triora, 15 - ROMA (RM)

Calcola percorso

Inserire l'indirizzo di partenza

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 29 Settembre 2016 al 28 Maggio 2017

Ambra alla Garbatella - Stagione 2016/17

Teatro Ambra alla Garbatella - Piazza Giovanni Da Triora, 15 - ROMA (RM)

Classici del teatro, della letteratura e della canzone rivisitati per le scene, musical e commedie brillanti nell'accattivante cartellone del Teatro. Riduzioni con Informagiovani Roma

Divertimento scanzonato, ma anche spunti di riflessione sulla nostra attualità, intramontabili classici del teatro, della letteratura e della canzone rivisitati per le scene, musical e commedie brillanti nell'accattivante cartellone del Teatro Ambra alla Garbatella che cerca il coinvolgimento del pubblico, la condivisione di emozioni e storie di vita, ma senza prendersi troppo sul serio.

Cartellone

  • dal 29 settembre al 2 ottobre e dal 6 al 9 ottobre 2016
    Romavarietà

    Scritto e diretto da Fabrizio Russotto
    Con Gilberta Crispino e Fabrizio Russotto
    Alla ricerca di un tempo perduto, di una cultura dimenticata. Le voci dei rioni, delle piazze, delle borgate, ma soprattutto le voci dei grandi artisti che hanno amato e raccontato Roma: Petrolini, Belli, Trilussa, Pasolini, Magni, Scola, Morricone, Trovajoli, Rustichelli, Piccioni, Piovani, Mazzocchetti, Sordi, Vitti, Magnani, Mastroianni, Ferri, Fiorentini… Un turbinio di entrate e uscite, continui trasformismi, pezzi musicali per cantare, recitare, ballare, ridere, piangere, riflettere, ricordare, sognare.
  • dal 19 al 30 ottobre 2016
    Il giardino dei ciliegi
    di Anton Čechov
    Adattamento e regia di Claudio Boccaccini. Con Silvia Brogi, Antonio Conte, Paolo Perinelli, Beatrice Gregorini, Simone Crisari, Fabio Orlandi
    Nella campagna russa ai primi del Novecento. In scena le vicissitudini di una famiglia borghese che, incapace adattarsi ai mutamenti della società, cade in rovina perdendo i propri averi, compresa la villa di famiglia e l’annesso giardino dei ciliegi. Il testo ebbe una prima trionfale messa in scena nel 1904 a cura di Stanislavskij. Al coro di consensi non si unì però l’autore: Čechov infatti intendeva dare alla luce una commedia brillante. Dalla messinscena di Stanislavskij l’equivoco fu destinato a ripetersi: la vena comica era quasi sempre assente, scalzata da un “cechovismo” tetro e paludato. In questa versione sono recuperati gli aspetti bizzarri e divertenti dell’opera per restituire una storia meravigliosa che ha elementi di sconcertante attualità.
  • dal 3 al 6 novembre 2016
    Angie
    Scritto e diretto da Gabriele Mazzucco
    Con Alessandra Mortelliti, Andrea Alesio, Paola Raciti
    Angie è una semidea fricchettona e, nello stesso momento, dai modi spicci e popolani. Tutor e talent scout degli artisti più importanti della musica di ogni tempo, tra cui Brian Jones, Janis Joplin, Jimi Hendrix, Kurt Cobain, Jim Morrison e Amy Winehouse, decide di smettere e di dimettersi dal suo ruolo di musa. Stanca di veder morire i suoi giovani artisti, rivivrà insieme a due suoi strampalati e divertenti aiutanti i suoi trascorsi lavorativi: incontri, amori, aneddoti, emozioni, ricordi, fino a scoprire qual è la vera natura di certi artisti e quale la sua reale missione.
  • dal 10 al 13 novembre 2016
    Moby Dick
    Me stesso. Cerco
    di Herman Melville
    Adattamento e regia di Enrico Maria Falconi. Con oltre 60 artisti in scena
    Liberamente tratto dal celebre romanzo di Melville. Il protagonista, Ismael, è un abitante della città di Vranje che vive solo del lavoro della miniera. Ha qualche libro nella sua stanza e, quando non ha niente da fare, corre fortissimo per le valli di Vranje. Mentre corre immagina di essere una mastodontica balena che affronta gli oceani indomita, lui che non ha mai visto neanche una spiaggia. L’eco del mare diventa per lui come un richiamo e lo porta a esplorare il mondo alla conquista della Balena Bianca.
  • dall’1 al 4 dicembre 2016
    Solo cento volte
    Scritto e diretto da Emiliano De Martino. Con Lorenzo Patanè
    È la storia di Lorenzo, un giovane psichiatra ossessionato dalla sindrome di due suoi pazienti, che non riesce a individuare. Sasà, un ragazzo impulsivo e cupo sempre affiancato dalla figura fraterna e solare di Piero, e Camilla, cinica e depressa, anche lei accompagnata dalla bella e sorridente sorella Susy. Le loro sono solo visioni? Esistono davvero? È la lotta del dottor Lorenzo Malena contro il Ganser, un corpo a corpo, una figura presente e tangibile, come Il Mostro che la nostra mente riesce a creare di fronte alle paure più oscure.
  • dall’8 all’11 dicembre 2016
    Gnu pozzu crederi
    Ovvero de l’abbrutimento dell’ignoranza collettiva
    Ovvero de la rinascita del bello

    Scritto e diretto da Enrico Maria Falconi. Con Enrico Maria Falconi, Rachele Giannini, Valerio De Negri, Patrizio De Paolis
    La commedia è ambientata durante un ipotetico boom economico nel 2035, in un’ipotetica Roma. Solo dieci anni prima c’è stata una guerra mondiale (chi dice la terza, chi dice la quarta, chi sostiene la quinta). La civiltà ha ripreso il suo ritmo e, come sempre nei dopoguerra, c'è una ripresa economica e tanta voglia di vivere. Le scoperte scientifiche aumentano in tutti i campi, ma una cosa è cambiata… O meglio, qualcosa già in moto prima della guerra ha accresciuto il suo ritmo: la scomparsa del bello.
  • dal 15 al 23 dicembre 2016, dal 26 al 30 dicembre 2016 e dal 3 all’8 gennaio 2017
    La buona novella
    Anno Hominum 2016
    Ispirato a Fabrizio De André. Scritto e diretto da Valter Casini
    Con Giulia Petrigno, Sara El Debuçh, Enrico Maria Falconi e tanti altri artisti in scena
    Siamo in Giordania, nel 2016. La guerra, la fame, la violenza, l’assenza di speranza e “l’infanzia di Maria” vengono raccontate attraverso gli occhi delle donne giordane e siriane. Fra di esse c’è una giovane orfana, Maria, finita nel giro della compravendita delle donne. Comprata da un falegname, Giuseppe, che intende adottarla e salvarla, Maria entra nella sua famiglia. Da qui parte una vicenda intricata che porterà Maria, la sua famiglia e la bambina che darà al mondo fino in Italia, tra barconi e scafisti, sfruttamento e tentativi di riscatto. In un destino che accomuna italiani e immigrati, vittime entrambi di una politica capace solo di generare una guerra fra disperati.
  • dal 12 al 15 gennaio 2017
    Il fantasma della Garbatella
    Scritto e diretto da Gabriele Mazzucco
    Con Andrea Alesio, Chiara Fiorelli, Federica Orrù, Paola Raciti, Armando Sanna
    Lallo è un ragazzo con una cugina stralunata, un amico del cuore malandrino, uno zio tanto saggio quanto incomprensibile e una fidanzata bella, innamorata, ma non proprio fedele. Nulla di particolarmente strano se non fosse che Lallo è morto. Due anni prima, in circostanze misteriose. Sarà tornato per fare giustizia? Uno spettacolo divertente che affronta tutti gli aspetti della natura umana, dai comportamenti più cinici ai gesti più altruisti, in un alternarsi di risate e fredde conclusioni.
  • dal 26 al 29 gennaio 2017
    Non è mai troppo tardi
    Scritto e diretto da Anna Fraioli
    Con Fabio Tamburini, Elisabetta Madau, Marco Tavani, Aldo Rizzuti, Annamaria Pediconi, Margherita Gino, Cesare Del Beato, Elisabetta Baldi, Alessandro Ciccola, Fabrizio Ferroni
    Un amore nato per caso. Un matrimonio deciso in fretta. In occasione della festa che si sta organizzando per gli sposi la vita si rivela, con la sua meravigliosa ironia. Quante scelte pensate si possano compiere in un singolo istante di vita? Infinite. E ogni scelta ci conduce in una direzione. E così un’infinità di mondi possibili esistono perché esistono nel nostro pensiero. La vita è così: ogni istante è una grande occasione per scegliere la felicità.
  • dal 2 al 5 febbraio 2017
    Un calcio in bocca fa miracoli
    Tratto dall’omonimo romanzo di Marco Presta. Regia di Massimo Maraviglia. Con Giancarlo Cosentino, Federica Aiello e Mario Migliaccio
    È la storia di un ex falegname, un “vecchiaccio” scorbutico, vitale e simpaticissimo, costretto a fare i conti con le incursioni salutiste di sua figlia Anna, con una passione per la procace portinaia e soprattutto con Armando, suo alter ego e unico amico, aspirante Cupido che nell’ombra attua il suo piano di individuare e far incontrare tra loro due giovani adatti a una storia d’amore d’altri tempi.
  • dal 9 al 12 febbraio 2017
    Il contrario di tutto
    di Luca Sgamas
    regia di Siddhartha Prestinari, con Fabio Avaro, Vanna Marini e La banda dell’uku
    Adele non ha mai conosciuto il padre, costretto prima della sua nascita a lasciare l’Italia, esule in America Latina per ragioni politiche. Un giorno, trovando per caso un vecchio diario della madre, Adele entra "in contatto” col padre con il quale inizia una difficile prova di verità. Lui non è esattamente il rivoluzionario che la madre le ha sempre descritto e molti fatti della gioventù dei suoi genitori non tornano. Pagina dopo pagina, padre e figlia e gli amici della Banda capiscono che le verità che l’uno sa dell’altro sono sbagliate. Tra equivoci, inganni e assurde scoperte i protagonisti arriveranno a capire che la realtà dei fatti è il contrario di tutto quello di cui erano fermamente convinti.
  • dal 23 febbraio 2017 al 5 marzo 2017
    La Trinacria è femmina
    scritto e diretto da Ilenia Costanza
    con Ilenia Costanza e Lorena Vetro
    Una divertente e poetica pièce teatrale con orchestra che racconta la Sicilia, tanto discussa isola di mafia e mare, di cassate e caponata… di poeti, briganti e cantastorie, partendo dal femminile singolare delle parole che la descrivono… “Siccità è femmina… Santa Rosalia a Palermo e Sant’Agata a Catania sono femmine. Imprenditoria lo è… selvaggia e disonorata però. L’emigrazione è femmina; la maschera di Pirandello e la roba di Verga. Ma anche la vigna, la mandorla e l’arancia”. La stilizzazione di un cortile, una terra afosa e sarcastica, ma energica come le Gorgoni che la rappresentano: Medusa, che incarna la perversione intellettuale; Steno, la perversione morale ed Euriale, la perversione sessuale…
  • dal 7 al 12 marzo 2017
    Antologia di Spoon River
    Preview
    Ispirato a Edgar Lee Masters
    Regia di Valter Casini
    Siamo nel Midwest americano. Mentre in Europa si consuma la prima guerra mondiale, Edgar Lee Master con splendide poesie racconta la vita delle persone sepolte nel cimitero dell’immaginario paesino di Spoon River. L’opera, osteggiata dal regime fascista, approda in Italia nel 1943, fatta conoscere da Cesare Pavese a Fernanda Pivano che la tradusse magistralmente e pagò per questo con il carcere. Fabrizio de André se ne innamorò a 18 anni e, assieme a Giuseppe Bentivoglio e Nicola Piovani, ne rielaborò i testi e scrisse le musiche raccolte nell’album Non al denaro non all’amore né al cielo. A tutto questo ha attinto Valter Casini per realizzare il suo nuovo musical che parla di pace: contro la guerra, contro il capitalismo, contro ogni sorta di convenzionalismo.
  • dal 15 al 19 marzo 2017
    Le metamorfosi o quasi
    Scritto e diretto da Monia Manzo
    Con Monia Manzo, Martina Marone, Elisa Franchi, Federica Messere
    Isabella, Mimosa, Francesca e Ginevra sono quattro amiche una diversissima dall'altra che si ritrovano spesso, tutte assieme, in un centro olistico, dove riescono a parlare di qualsiasi argomento. Francesca è una donna tradizionalista in cerca di matrimonio, Isabella una politica impegnata, Ginevra una miliardaria insegnante di yoga e Mimosa una escort per scelta, dopo essere stata un avvocato. Un giorno Mimosa decide di prendersi una pausa dal “lavoro”, che si potrebbe definire strategica perché non è tanto un regalo a se stessa, quanto alle amiche, che avranno modo di fare incontri decisivi.
  • dal 23 al 26 marzo 2017
    Nozze di rame…
    …Forse

    di Tiziano Lepone
    Regia di Enrico Vanzina. Con Tiziano Lepone, Barbara Mecucci, Alessandro Coccoli, Cristina Cristilli, Aldo Minghelli, Marco Di Lotti, Giuseppe Rombola
    Cosa accadrebbe se, alla vigilia dell’anniversario del decimo anno di matrimonio, due coniugi venissero a scoprire che il prete che li ha sposati in realtà non era un prete? È quanto accade a Gino e Adele che, al traguardo delle nozze di rame vengono sopraffatti proprio da questa sconvolgente verità. Dopo un momento di sbigottimento, nasce una diversa e conflittuale interpretazione della situazione: il marito è convinto di essere tornato celibe e libero, per la moglie invece il matrimonio resta valido e la realtà non cambia.
  • Romavarietà
    Scritto e diretto da Fabrizio Russotto
    Con Gilberta Crispino e Fabrizio Russotto
    Ripresa per evento di solidarietà
  • dal 20 al 22 aprile 2017
    …Manco fossi Laura Chiatti…
    Scritto e diretto da Danila Stalteri
    Collaborazione alla regia di Gioia Vicari. Con Danila Stalteri, Pietro De Silva, Patrizia Loreti
    Una commedia brillante tratta dalla storia vera di Danila Stalteri. Una ragazza, un palcoscenico semivuoto, qualche cambio d’abito e un monologo sono i pezzi fondamentali di questo spettacolo nel quale la Stalteri si trasforma facendo emergere la sua vena drammatica e quella comica. Tra aneddoti, canzoni ed esperienze tragicomiche, la protagonista racconta la propria vita di attrice. Quel bagaglio un po’ pesante che chiunque scelga questo mestiere deve portare con sé. Illusioni, delusioni e speranze si celano dietro il sorriso di chi cerca di fare spettacolo assistendo alla scalata di colleghi che diventano “nomi conosciuti” come, per l’appunto, Laura Chiatti.
  • dal 18 al 27 maggio 2017
    Amazzonia
    Scritto e diretto da Enrico Maria Falconi
    Con oltre 60 artisti in scena
    Tutto il teatro si trasforma nella Foresta Amazzonica per raccontare la vita di una piccola comunità che lotta per rimanere indipendente. Dalla loro integrità dipende la salvaguardia del Pianeta stesso. Una storia contemporanea che parte da una favola argentina, attraversa l’Enciclica di Papa Francesco Laudato Si’, per giungere fino alla periferia di Roma. Amazzonia è un grido di aiuto per la salvezza della Terra. Una lettura artistica sull’ecologia. Un'emozione da vivere appieno, dove tutto viene messo in discussione.

RIDUZIONI INFORMAGIOVANI ROMA >>>
I giovani fino a 35 anni di età possono ritirare presso  il Centro Servizi per i Giovani il coupon valido per ottenere riduzioni per la stagione 2016/17:

  • biglietto ridotto per gli spettacoli della stagione dal martedì al venerdì: 10 euro (diritto di prevendita escluso). Per alcuni spettacoli prevista una differente riduzione: Romavarietà, Moby Dick e Amazzonia (ridotto 15 euro); Il contrario di tutto (ridotto 12 euro); Il giardino dei ciliegi e Le notti bianche (ridotto 16 euro) sempre con diritto di prevendita escluso.

Lo sconto sarà riconosciuto dietro presentazione al botteghino del coupon Informagiovani Roma Capitale.

Ulteriori informazioni anche su biglietti e abbonamenti sul sito del Teatro Ambra alla Garbatella.

Informazioni

Teatro Ambra alla Garbatella

Indirizzo: Piazza Giovanni Da Triora, 15 - 00154 ROMA (RM)

Telefono: Botteghino 06.81173900

Email: info@ambragarbatella.com

Sito web: http://www.teatroambra.it

Giorni di apertura

Spettacoli: martedì-sabato ore 21.00; domenica ore 17.00

Parole chiave

teatro cultura spettacolo cultura low cost spettacolo dal vivo Teatro Ambra alla Garbatella centro servizi per i giovani riduzioni Informagiovani Roma convenzioni Informagiovani Roma stagione 2016/17 convenzioni teatro 2016/17

Ultimo aggiornamento 03/05/2017