Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 25 Ottobre 2018 al 19 Maggio 2019

Teatro Ambra Jovinelli - Stagione 2018/19

Teatro Ambra Jovinelli - Via Guglielmo Pepe, 45 - ROMA (RM)

Dalla grande commedia ai nuovi autori, per ridere e riflettere puntando sulla popolarità della cultura e interpreti di valore. Riduzioni con Informagiovani Roma

L’Ambra Jovinelli è sempre stato in passato un teatro destinato principalmente alla programmazione comica. Oggi propone un cartellone centrato sulla grande commedia colta e popolare. Senza tradire l’originale vocazione al comico in tutte le sue possibili declinazioni, il nuovo Jovinelli spinge l’acceleratore sul concetto di “popolarità della cultura”, attraverso la ricerca di spettacoli che con la forza di elementi popolari portino in scena un messaggio culturale incisivo e raffinato. Talvolta sorridendo con l’amaro in bocca, talvolta riflettendo con leggerezza, a volte ridendo di gusto.
La Stagione 2018/19 presenta tre caratteristiche principali: un forte orientamento alla grande commedia e in particolare a quella contemporanea; un’attenzione speciale a lavori teatrali che nascono a partire da una scrittura scenica, in alcuni casi frutto di rielaborazioni letterarie, in altri dell’immediatezza poetica di un artista; infine l'importante presenza dell’elemento femminile, testi scritti da donne e per le donne, registe e attrici.
Anche per la nuova stagione il Teatro propone dunque un cartellone variegato, ricco di sorprese e di spettacoli di altissimo livello. Grandi protagonisti del teatro e del cinema, molti dei quali fanno parte da tempo della grande famiglia artistica dell’Ambra Jovinelli, si alterneranno sul palco dando vita a personaggi indimenticabili e regalando risate ed emozioni.
Cartellone

  • dal 25 al 28 ottobre 2018
    Penso che un sogno così - Fiorello
    con Giuseppe Fiorello, di Giuseppe Fiorello e Vittorio Moroni, regia Giampiero Solari, musiche eseguite dal vivo da Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma
    "Uno spettacolo che piega il pubblico al suo desiderio, ridere, piangere, sognare. Salgo a bordo del deltaplano delle canzoni di Domenico Modugno e sorvolo la mia infanzia, la Sicilia e l’Italia di quegli anni, le facce, le persone, vicende buffe, altre dolorose, altre nostalgiche e altre ancora che potranno sembrare incredibili. Attraverso questo viaggio invito i protagonisti della mia vita ad uscire dalla memoria e accompagnarmi sul palco, per partecipare insieme ad un avventuroso gioco di specchi". Giuseppe Fiorello
  • dal 31 ottobre al 11 novembre 2018
    Perfetta
    con Geppi Cucciari, scritto e diretto da Mattia Torre
    Un mese di vita di una donna attraverso le fasi del ciclo femminile, prendendo in esame quattro martedì. Una donna, quella interpretata da Geppi Cucciari, che conduce una vita regolare, tra lavoro, vita familiare, mille impegni e responsabilità. Come in una sorta di “Giorno della marmotta” i martedì sono tutti identici. Cambiano gli stati d’animo e gli umori della protagonista, che rispondono a cicli che la nostra civiltà non contempla. Un monologo tra comicità e satira di costume, ma soprattutto un tentativo di consapevolezza femminile di cui sembra esserci bisogno.
  • dal 14 al 25 novembre 2018
    Pensaci, Giacomino
    di Luigi Pirandello
    con Leo Gullotta e con Liborio Natali, Rita Abela, Federica Bern, Valentina Gristina, Gaia Lo Vecchio, Francesco Maccarinelli, Valerio Santi e Sergio Mascherpa, lettura drammaturgica e regia Fabio Grossi
    Un testo di condanna di una società becera e ciarliera, dove il gioco della calunnia, del dissacro e del bigottismo è sempre pronto ad esibirsi. Il professore Toti pensa di aiutare una fanciulla rimasta incinta del suo giovane fidanzato chiedendola in moglie, in modo che lei possa vivere della sua pensione il giorno che lui non ci sarà più. La società però si rivolta, anche a discapito della creatura. Finale pirandelliano pieno di amara speranza, dove il giovane Giacomino prende coscienza del suo essere uomo e padre e va via da quella casa che lo tiene prigioniero, per vivere con il figlio e la giovane madre.
  • dal 28 novembre al 9 dicembre 2018
    Un cuore di vetro in inverno
    di e con Filippo Timi, e con Marina Rocco, Elena Lietti, Andrea Soffiantini, Michele Capuano
    Scritto nel personalissimo e inconfondibile stile che lo contraddistingue, a tratti anche dialettale, il nuovo lavoro di Filippo Timi è un testo fortemente poetico.
 Come in un romanzo cortese, racconta la storia di un cavaliere che deve lasciare il proprio amore ad aspettarlo, andare in battaglia e affrontare il drago delle sue paure. Uno scudiero e un menestrello, una prostituta e l’angelo custode compongono la piccola corte di personaggi che fa da contorno alla figura di Timi/cavaliere in questo carosello tragicomico.
  • 10 dicembre 2018
    Eleganzissima
    con Drusilla Foer, scritto da Gianluca Gori, direzione artistica Franco Godi
    Il recital scritto e interpretato da Drusilla Foer, racconta, in un’alternanza di humour e malinconia, aneddoti di una vita straordinaria, fra l’Italia, Cuba, l’America e l’Europa, costellata di incontri e amicizie con persone fuori dal comune e personaggi famosi. Legate al racconto biografico le canzoni che Drusilla interpreta dal vivo, accompagnata dai suoi musicisti: al pianoforte il Maestro Loris di Leo, che ha curato anche gli arrangiamenti dello spettacolo, e Nico Gori, ospite speciale al clarinetto e al sax.
  • dal 12 al 23 dicembre 2018
    Miss Marple, Giochi di prestigio
    di Agatha Christie
    con Maria Amelia Monti e con Roberto Citran, Sabrina Scuccimarra, Sebastiano Bottari, Marco Celli, Giulia De Luca, Stefano Guerrieri, Laura Serena, adattamento teatrale di Edoardo Erba, regia Pierpaolo Sepe
    Fine anni ‘40, nella campagna inglese. Miss Marple va a trovare la sua amica Caroline, una filantropa che vive lì col terzo marito, Lewis, e vari figli dei matrimoni precedenti. Di questa famiglia allargata fa parte anche uno strano giovane, Edgard. Il gruppo è attraversato da malumori e odi sotterranei e durante un dopocena, Edgard, pistola in pugno, costringe Lewis a entrare nel suo studio. Il delitto avviene sotto gli occhi di tutti. Ma le cose non sono come sembrano. Toccherà a Miss Marple capire cosa è successo.
  • dal 26 dicembre 2018 al 7 gennaio 2019
    Ho perso il filo
    con Angela Finocchiaro e con le Creature del Labirinto Michele Barile, Giacomo Buffoni, Fabio Labianca, Alessandro La Rosa, Antonio Lollo, Filippo Pieroni, Alessio Spirito, testo Walter Fontana, regia Cristina Pezzoli, coreografie originali Hervé Koubi
    Una commedia, una danza, un gioco, una festa. In scena un’Angela Finocchiaro inedita, che si mette alla prova in modo sorprendente con linguaggi espressivi mai affrontati prima, per raccontare con la sua stralunata comicità e ironia un’avventura straordinaria, emozionante e divertente al tempo stesso: quella di un’eroina pasticciona e anticonvenzionale che parte per un viaggio, si perde, tentenna ma poi combatte fino all’ultimo il suo spaventoso Minotauro.
  • dal 9 al 27 gennaio 2019
    Bella figura
    di Yasmina Reza
    con Anna Foglietta, Paolo Calabresi, Anna Ferzetti, David Sebasti e con Simona Marchini, regia Roberto Andò
    Un uomo e una donna, nel parcheggio di un ristorante. Boris cerca di convincere Andrea, la sua amante, ad uscire dalla macchina, malgrado il passo falso commesso: farsi scappare che quel ristorante gli è stato consigliato da sua moglie... Entra in scena una seconda coppia, Eric e Francoise, insieme a Yvonne, e si scopre che sono legati alla prima coppia da un segreto imbarazzante. Una “tragedia divertente”, nella quale contraddizioni e nevrosi sono spinte all’eccesso, tra sottile disagio e risate clamorose.
  • dal 30 gennaio al 10 febbraio 2019
    Le signorine
    di Gianni Clementi
    con Isa Danieli e Giuliana De Sio, regia Pierpaolo Sepe
    Due sorelle zitelle trascorrono la propria esistenza in un continuo e scoppiettante scambio di accuse reciproche. Addolorata e Rosaria passano la loro giornata in una piccola merceria di Napoli, per poi tornare nel loro modesto appartamento. Una vita scandita dalla monotona, ma rassicurante ripetizione degli avvenimenti. Rosaria domina e Addolorata subisce. Ma un inaspettato incidente capovolgerà le loro sorti, offrendo ad Addolorata l’occasione di vendicarsi.
  • dal 13 al 24 febbraio 2019
    Winston vs Churchill
    di Carlo G. Gabardini
    con Giuseppe Battiston e con Maria Roveran, regia Paola Rota
    Winston Churchill per certi versi è il Novecento, è l'Europa, forse è colui che, grazie alle sue scelte politiche, ha salvato l'umanità dall'autodistruzione tra il 1915 e il 1945. Incarna il primato della politica e umanamente è un eccesso in tutto. Ma è possibile che un uomo da solo cambi il mondo? Cosa lo rende capace di cambiare il corso della storia, di non impantanarsi nella macchina del potere e della politica? Battiston porta in scena la figura di Churchill, la reinventa, indaga il mistero dell’uomo attraverso la magia del teatro, senza mai perdere il senso dell’ironia.
  • dal 27 febbraio al 10 marzo 2019
    Tempi nuovi
    scritto e diretto da Cristina Comencini
    con Ennio Fantastichini e Iaia Forte, e con Sara Lazzaro e Nicola Ravaioli
    Giuseppe è uno storico, immerso nel passato, il figlio Antonio vola leggero tra collegamenti rapidi e senza legami, Sabina, moglie di Giuseppe, è una giornalista che si aggiorna per sentirsi moderna, Clementina, la figlia maggiore ha in serbo una sorpresa. Una famiglia investita dai cambiamenti della nostra epoca: nuovi mestieri e saperi, nuove relazioni. Un terremoto che sconvolge comicamente la vita dei quattro, di fronte alle contraddizioni di un tempo in cui tutto è troppo veloce per essere capito. Ma anche Giuseppe prepara un colpo di scena.
  • dal 13 al 24 marzo 2019
    Misantropo
    di Molière
    con Giulio Scarpati e Valeria Solarino, traduzione di Cesare Garboli, regia Nora Venturini
    Un capolavoro sempre in equilibrio tra commedia e tragedia, in cui il tema politico dell’uomo onesto in lotta contro la corruzione e l’ipocrisia della società è importante quanto l’aspetto privato. Alceste è un personaggio moderno, ama la donna sbagliata, che è il suo opposto in tutto: nell’etica, nel senso dell’amicizia e dei rapporti sociali. Signora dei salotti lei, intellettuale duro e puro lui. Attorno a loro un carosello di prototipi umani, parodie attualissime dei vizi e dei difetti dell’alta società.
  • dal 26 al 31 marzo 2019
    La mia battaglia
    di Elio Germano e Chiara Lagani
    diretto e interpretato da Elio Germano
    Un attore, forse un comico, ipnotizzatore non dichiarato, durante uno spettacolo manipola gli spettatori fino a giungere a una drammatica, imprevedibile svolta. Portatore di un muto volere collettivo, l’artista da figura autorevole si fa sempre più autoritario, evocando lo spettro di un estremismo di ritorno travestito da buon senso. Appellandosi alla necessità di resuscitare una società agonizzante, trascinerà l’uditorio, in un crescendo pirotecnico, a una straniata sospensione tragica, fino alla terribile conseguenza finale.
  • dal 3 aprile al 14 aprile 2019
    Dracula
    di Bram Stoker
    con Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini, adattamento teatrale di Sergio Rubini e Carla Cavalluzzi, regia Segio Rubini
    Riscrittura del grande romanzo gotico, Dracula è un viaggio notturno verso l’ignoto. A compierlo il procuratore londinese Jonathan Harker, in Transilvania per l’acquisto di un appartamento a Londra da parte del Conte Dracula. L’avvocato si ritrova al cospetto di un uomo vestito di nero, con occhi rossi, denti aguzzi, mani come artigli, il cui pallore lo fa assomigliare a un morto. È in questo clima di oscurità e paura che è calato colui che si accosta al castello come chi, sopraggiunto nell’Ade, comprenda di essere finito in una tomba. Un’oscurità di cui ogni individuo è portatore e in cui può scoprire il mostro che cela in sé.
  • dal 3 al 5 maggio 2019
    Non c'e' mai pace tra gli ulivi
    con Antonio Ornano
    di Antonio Ornano, Carlo Turati, Simone Repetto, Matteo Monforte, regia Davide Balbi
    In un'epoca che offre milioni di opportunità di conoscenza, siamo schiavi di un algoritmo che ci propone i "contenuti" che ci potrebbero interessare. Siamo sempre più chiusi nelle nostre convinzioni e quando queste sono basate su ignoranza e pregiudizi, scatta il corto circuito. Se è così complesso trovare e accettare la verità, si può almeno riscoprire la sincerità. Non c’è nulla di più divertente della nostra ipocrisia e lo spettacolo prova a squarciarne il velo, scherzandoci su.
  • dall’8 al 19 maggio 2019
    Le regole per vivere
    di Sam Holcroft
    con Alessia Giuliani, Alberto Giusta, Davide Lorino, Orietta Notari, Aldo Ottobrino, Gisella Szaniszlò, traduzione di Fausto Paravidino, regia Antonio Zavatteri
    In scena il pranzo di Natale di una famiglia logorata: genitori anziani pieni di manie, figli non più giovani, gonfi di rancore, incastrati in relazioni complicate e frustrati dalle vite professionali: maschere umane in cui è molto facile riconoscersi. L’autrice / scienziata Sam Holcroft mette gli spettatori in una condizione di gioco attivo comunicando, con scritte e cartelli, le caratteristiche dei personaggi legate a tic e nevrosi. Una dissezione di comportamenti e relazioni che produce un’incredibile architettura comica.

RIDUZIONI INFORMAGIOVANI ROMA >>>
I giovani fino a 35 anni di età possono ritirare gratuitamente presso il Centro Servizi per i Giovani, esibendo un documento di identità, il coupon Informagiovani valido per ottenere una riduzione sul prezzo dei biglietti per gli spettacoli della stagione teatrale 2018/19.
Il dettaglio dei costi per tutte le tipologie di biglietto e per fascia d’età (14-26 anni / 27-35 anni) è disponibile in questa pagina, in alto a destra (Documenti allegati).
La riduzione sarà valida per le repliche del martedì, mercoledì e giovedì di tutti gli spettacoli, ad eccezione di La mia battaglia, e per tutte le repliche dello spettacolo Non c'e' mai pace tra gli ulivi, previa prenotazione telefonica all’Ufficio Promozione del Teatro al numero 06.888169460 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00), fino a esaurimento delle disponibilità. Il coupon Informagiovani Roma Capitale dovrà poi essere presentato al botteghino del Teatro.

Maggiori informazioni e aggiornamenti sulla programmazione sul sito del Teatro Ambra Jovinelli.

Ultimo aggiornamento 04/02/2019