Per saperne di più

Mappa  [ Espandi ]

Zoom inZoom outVisualizzazione mappaVisualizzazione fotografica

Teatro della Cometa

Via del Teatro di Marcello - 4 ROMA (RM)

Calcola percorso

Inserire l'indirizzo di partenza

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 28 Settembre 2016 al 28 Maggio 2017

Teatro della Cometa - Stagione 2016/17

Teatro della Cometa - Via del Teatro di Marcello - 4 ROMA (RM)

Dalla commedia al teatro musicale, fino ai temi di attualità, il nuovo cartellone offre spettacoli brillanti e spunti di riflessione. Riduzioni con Informagiovani Roma

Un cartellone equilibrato, equamente diviso tra commedie brillanti e lavori che presentano una tessitura drammatica più strutturata. La stagione 2016/17 del Teatro della Cometa apre e chiude con due spettacoli decisamente comici mentre nel corso della programmazione trovano spazio spettacoli anche più seri, quasi tutti di drammaturgia italiana, con riferimenti a temi di attualità. Anche quest'anno non mancano rappresentazioni in cui è ben presente l'elemento musicale, sempre capace di riscuotere il favore del pubblico. Fuori abbonamento, infine, il teatro propone uno spettacolo messo in scena alla Cometa Off, l'altro spazio teatrale situato a Testaccio.

Da da ottobre 2016 ad aprile 2017, inoltre, il Teatro ospita La Cometa dell'Arte, un un ciclo di 11 conferenze sul tema I mille volti di Roma - arte e storia, tradizioni e contraddizioni. Dall'architettura antica alla civiltà comunale, dai capolavori nati da intrighi di palazzo alle feste pubbliche e private, dai giardini della nobiltà ai cenacoli letterari, dal Liberty alla città dell'immaginario, dal cinema alla moda, gli incontri curati da personalità della cultura si terranno di mercoledì alle ore 18.15.

Cartellone

  • dal 28 settembre al 16 ottobre 2016
    Tre papà per un bebè
    di Antonio Grosso, con Mario Zamma, Nicola Canonico, Giuseppe Cantore, con la partecipazione di Alessia Fabiani, regia Roberto D'Alessandro e con Leonardo Barbarisi e Valerio Felici
    La storia di tre amici quarantenni che vivono nello stesso appartamento, ognuno concentrato nel proprio lavoro e nella propria vita da single: un donnaiolo impenitente, un omosessuale eccentrico e un laureato in ginecologia con problemi con l’altro sesso. All’improvviso piomba in questo tranquillo ménage domestico un neonato di pochi mesi e, a complicare la situazione, anche una misteriosa e avvenente ragazza. Tra pappe, pannolini e imprevisti, i tre affronteranno problematiche mai immaginate prima…
  • dal 19 al 30 ottobre 2016
    Barberìa, barba, capiddi e mandulinu
    di Gianni Clementi
    con Massimo Venturiello e con la Compagnia Popolare Favarese, un'orchestra "da barba" siciliana diretta da Domenico Pontillo, regia Massimo Venturiello
    Ambientato in una Sicilia d’altri tempi, il testo racconta senza mai cadere nei luoghi comuni la storia du varveri (il barbiere), della sua esperienza da emigrante a New York, del suo ritorno per motivi oscuri in Sicilia, della sua bottega popolata da personaggi depositari di una cultura antica, narratori eccezionali, anziani cantastorie, picciotti malinconici. Ad accompagnare il barbiere nel suo racconto una piccola orchestra, la Compagnia Popolare Favarese, che con un tamburello, due mandolini e una fisarmonica abbandonati in un angolo della barberia danno vita a melodie istintive, ritmi quasi tribali. A metà tra una storia di Andrea Camilleri e le atmosfere di Buena Vista Social Club, in scena le passioni di un popolo e di una terra.
  • dal 2 al 20 novembre 2016
    Finché vita non ci separi. Ovvero W gli sposi
    di Gianni Clementi
    con Giorgia Trasselli, Enzo Casertano, regia Vanessa Gasbarri. E con Federica Quaglieri, Luigi Pisani e Alessandro Salvatori
    In casa Mezzanotte fervono i preparativi per le nozze dell’enigmatico ed intrigante Giuseppe, figlio di Alba e Cosimo, maresciallo in pensione dell’Arma. Appena rientrato da una missione in Afghanistan, Giuseppe è atteso all’altare dalla futura sposa, figlia del signor Spampinato, proprietario del ristorante La Scamorza. Alba non riesce a rassegnarsi all’idea di imparentarsi con una famiglia di “sguatteri” e non perde occasione per ricordarlo ad un esausto Cosimo che con esilarante arrendevolezza continua ad amarla. Arriva anche l'effervescente di Miriam, hair stylist e make up artist. L’ora fatidica si avvicina. Tutto pronto. Tutto perfetto. Quando qualcuno bussa alla porta…è Mattia. E a Casa Mezzanotte prende il via un’intricata girandola di equivoci e comicità.
  • dal 3 al 13 novembre 2016 | Cometa Off di Roma
    Pianoforte vendesi
    dall’omonimo romanzo di Andrea Vitali
    con Adriano Evangelisti, musiche originali di Patrizio Maria D’Artista, regia Raffaele Latagliata. Fuori abbonamento o in opzione
    È la notte dell'Epifania, sera di festa a Bellano, sul Lago di Como. Dal treno scende il Pianista, così chiamato per via delle sue mani lunghe e affusolate, ladro di professione. Perlustrando le contrade nell'attesa della processione dei Re Magi, il Pianista vede un cartello su un portone: “Pianoforte vendesi”. Incuriosito, entra... Questa è la storia di un ladro che deve scegliere tra il bene e il male: bianco e nero, come i tasti del pianoforte. I suoi gesti riveleranno un desiderio di riscatto. Sullo sfondo, in una dimensione di mistero da racconto dickensiano, un paese sospeso per una notte fra legalità e illegalità, lecito e illecito.
  • dal 23 novembre all'11 dicembre 2016
    Nessun luogo è lontano
    scritto e diretto da Giampiero Rappa, con Valentina Cenni, Giampiero Rappa, Giuseppe Tantillo, musiche di Stefano Bollani
    Una baita sperduta tra le montagne. Una ragazza giovane e misteriosa entra in contatto con Mario, uomo di mezza età, burbero e cinico che ha chiuso ogni rapporto con il mondo. Che cosa vuole da lui la ragazza ? E che cosa nasconde Ronny, il giovanissimo e irruento nipote di Mario che a sorpresa torna a trovarlo dopo tanto tempo? Perché il suo entusiasmo si trasforma in rabbia e rancore? Riuscirà l’uomo a difendere la sua baita dall'intrusione dei ragazzi? O forse è proprio quell’intrusione che sta attendendo senza saperlo? Mistero, colpi di scena e comicità in un testo che parla di orgoglio, conflitti tra genitori e figli, amore, perdono.
  • dal 14 dicembre 2016 all'8 gennaio 2017
    Le belle notti
    di Gianni Clementi
    regia Claudio Boccaccini, con Grace Ambrose, Sergio Andrei, Lucia Clementi, Federica Di Lodovico, Mariachiara Di Mitri, Benedetta Fasano, Leonardo Ghini, Eugenia Iorio, Filippo Laganà, Federico Lepera, Luca Paniconi, Paolo Roca Rey, Francesco Sarmiento, Tiziano Scrocca, Camilla Tedeschi, Filippo Tirabassi, Diana Zagarella
    Il 12 dicembre 1969, diciassette studenti occupano un liceo romano. Le ansie, le paure, gli innamoramenti e l’eccitazione per l’atto di ribellione cementano il gruppo. Nonostante le differenze tra loro, i giovani maturano senso di unità e di appartenenza, nell'esaltante consapevolezza di essere protagonisti di un momento storico. Nella seconda parte dello spettacolo, sempre un’occupazione e sempre nello stesso liceo. Ma siamo negli anni 2000 e i nuovi protagonisti sono i figli degli occupanti del ’69. Stessi palpiti, stesse problematiche, ma quanto è cambiato lo scenario sociale. Una commedia tenera e divertente, ma anche malinconica e crudele che scandaglia un’età della vita attraverso due epoche diverse e lontanissime.
  • dall'11 al 29 gennaio 2017
    Ring
    di Léonore Confino
    con Michela Andreozzi e Massimiliano Vado, traduzione Antonella Questa, regia Massimiliano Vado, musiche Antonio Di Pofi, movimenti coreografici Valeria Andreozzi
    Ring, ovvero 17 quadri sulla vita a due, sull’esplosione emotiva che si sviluppa tra euforia e certezze, risate e dramma. Lo spettacolo - un successo parigino - racconta la coppia e le sue infinite possibilità: genitori, amanti, sconosciuti, mariti e mogli, Adamo ed Eva, divorziati e vedovi. Tutti combattono con i loro istinti, dando vita ad un divertissement denso come la vita reale. Da una scintilla si propaga un incendio, un malinteso fa scoppiare una guerra, il pretesto più insignificante diventa uno spunto comico. Ogni storia disegna lo sforzo di ciascuno per coesistere con l’altro sesso, fino a non poterne fare più a meno. Sul palco, che è anche il ring del titolo, tutti i personaggi, interpretati da Michela Andreozzi e Massimiliano Vado, si attraggono, si respingono, discutono, si amano, ballano. La vita non è necessariamente una battaglia già persa.
  • dal 1 al 19 febbraio 2017
    Moms!
    Di Jill Daum, Linda Carson, Alison Kelly, Barbara Pollard, Robin Nichol e Deborah Williams, con Carla Ferraro, Valentina Martino Ghiglia, Laura Mazzi, Silvia Siravo, regia Ferdinando Ceriani, testi canzoni Toni Fornari
    Mom’s the word (questo il titolo originale), per la prima volta in Italia, è uno spettacolo scritto da 6 mamme-attrici che hanno sopportato le agonie e le estasi della maternità. Uno sguardo divertente e toccante, intimo, graffiante e licenzioso sull’essere genitori oggi. Tra pannolini, notti insonni, pappette, biberon, mariti alla disperata ricerca di un momento di intimità, frustrazioni, pubertà, sesso, urla, pianti, strepiti e tanto, tanto amore per quei “mostriciattoli”, quattro attrici danno voce, corpo e anima a un intreccio di racconti e aneddoti esilaranti. Il tutto condito da balletti, canzoni e musiche che fanno di questo spettacolo un vero e proprio varietà sulla maternità.
  • dal 22 febbraio al 19 marzo 2017
    Yves Montand
    Un italiano a Parigi
    Recital in due tempi con quartetto, pianoforte, contrabbasso, batteria e sax contralto di e con Gennaro Cannavacciuolo. Pianoforte Dario Pierini, clarino-sax Andrea Tardioli, contrabbasso Flavia Ostini, batteria Antonio Donatone, regia Gennaro Cannavacciuolo, coreografie Roberto Croce
    Un docu-recital sulla vita e la carriera di Yves Montand, all’anagrafe Ivo Livi: dagli albori toscani, dai duri inizi come figlio di immigrati ai trionfi parigini, newyorkesi e hollywoodiani, lungo una vita intensa e fuori dal comune. Una vita costellata da innumerevoli successi, segnata da un'importante impegno politico e da incontri straordinari. Accompagnata da storie d'amore che hanno fatto epoca come quelle con Edith Piaf, Simone Signoret, Marylin Monroe e Carole Amiel. Una vita scandita dalle sue indimenticabili canzoni: Les feuilles mortes, A Paris, Sur le ciel de Paris, C’est si bon, A bicyclette, C’est à l’aube, Jesuis venu à pied, Bella ciao, Mon manège à moi e Paris canaille… nello spettacolo introdotte da brevi monologhi, aneddoti, curiosità che vanno a comporre un recital classico ed elegante.
  • dal 22 marzo al 9 aprile 2017
    Risiko
    Quell'irrefrenabile voglia di potere
    di Francesco Apolloni, regia Vanessa Gasbarri, musiche Jonis Bascir, con Tommaso Cardarelli, Alessio Del Mastro, Roberto Laureri, Luigi Pisani
    Primissimi anni '90. La storia è quella di un gruppo di giovani yuppies riuniti in un albergo per il congresso del loro partito. I protagonisti sono cinici, amorali, arrivisti, stemperano le differenze sociali e psicologiche nella comune smania di un potere che non sembra essere per loro niente di più o di diverso da uno status symbol come il telefonino o dalle strategie del Risiko, dove si conquista il mondo tirando ai dadi. Il sesso, la droga, la politica, la vita altrui... tutto è gioco per questi bambini che si allenano a diventare i padroni di domani e i risvolti comici di questa commedia sul potere non fanno che renderla più sinistra.
  • dal 19 aprile al 7 maggio 2017
    Chi è di scena
    testo e regia di Alessandro Benvenuti, con Alessandro Benvenuti, Paolo Cioni e Maria Vittoria Argenti
    Uno stravagante e chiacchierato uomo di teatro, scomparso dalle scene da cinque anni apparentemente senza motivo, viene rintracciato per caso da un giovane fan. A lui l’uomo decide di rilasciare un’intervista per spiegare le ragioni della propria scelta. Lo invita perciò a casa sua. Testimone silente del loro incontro è una giovane donna che, giacendo seminuda su una chaiselongue di spalle ai due, sembra dormire un sonno profondo. Ma quel che appare si scopre essere tutt’altro che vero. E quel che è vero si svela in un intreccio imprevedibile, fino a un finale inaspettato che gioca con le vicende pubbliche e private dei tre protagonisti, sull’intreccio misterioso dei loro rapporti e sullo sfondo di temi di attualità. Il tutto nel linguaggio forte, esplicito, venato di ironia e di sarcasmo proprio della comicità istintiva e feroce di Benvenuti.
  • dal 10 al 28 maggio 2017
    Zadriskie Point
    scritto diretto e interpretato da Marco Zadra, con Tiko Rossi Vairo, Antonella Salerno, Gianluca Mandarini
    Zadriskie Point è il nome di un Jazz Café gestito da un artista ipocondriaco, una ballerina zoppa ed un barman sordomuto, ma è anche il punto di vista di Marco Zadra, show man che racconta il difficile percorso di un attore brillante affetto da disturbi psicosomatici, costretto a muoversi in un mondo, quello dello spettacolo, che lui rifiuta e da cui è rifiutato. Nel locale sono ospitati artisti di vario genere e lo stesso Zadra, che suona e balla il tip tap tra numeri di magia e virtuosismi canori. In preda alle allucinazioni e agli attacchi di panico, seguito da un'improbabile psicologa, Zadra dà vita ad uno sfogo tragicomico che racconta le terapie, i lavori alternativi, la solitudine ed il rapporto con l’unico amico fedele, il suo cane, anche lui affetto da sindrome maniaco-depressiva.

RIDUZIONI INFORMAGIOVANI ROMA >>>
I giovani da 14 a 35 anni di età possono ritirare presso il Centro Servizi per i Giovani il coupon valido per ottenere riduzioni sui prezzi dei biglietti e di abbonamenti per la stagione teatrale 2016/17:

  • Biglietti ridotti: 20 euro platea; 18 euro I galleria; 16 euro II galleria (nei giorni martedì, mercoledì, giovedì serale; sabato pomeriggio). Studenti under 26: 15 euro, tutti i giorni per tutti i settori (previa disponibilità)
  • Abbonamento per 11 spettacoli a turno libero o fisso: platea 180 euro; I galleria 155 euro
  • Abbonamento per 11 spettacoli a turno libero o fisso per studenti: platea 135  euro

Per usufruire delle riduzioni della convenzione occorre presentare al botteghino il coupon Informagiovani Roma Capitale.
Per ulteriori informazioni anche sui prezzi di biglietti e abbonamenti ordinari vedere il sito del Teatro della Cometa.

Ultimo aggiornamento 13/01/2017