Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

Dal 27 Settembre 2018 al 12 Maggio 2019

Teatro Vittoria - Stagione 2018/19

Teatro Vittoria - Piazza di Santa Maria Liberatrice, 10 - ROMA (RM)

Un cartellone tra impegno e buonumore con classici, novità, mostri sacri e giovani talenti, graditi ritorni e insolite proposte. Riduzioni con Informagiovani Roma

Sin dai primi anni del Ventesimo secolo, il Teatro Vittoria è stato il teatro di Testaccio. Tempio del varietà che, dopo qualche decennio, si sarebbe chiamato avanspettacolo. Su quel palco si sono esibiti attori e attrici che avrebbero scritto la storia del teatro e del cinema italiano: Aldo Fabrizi, Totò, Anna Magnani, solo per citarne alcuni. Dopo un periodo di crisi, negli anni ’80 il rilancio del Teatro si deve ad Attilio Corsini, capitano della cooperativa Attori & Tecnici. Da allora il Vittoria non ha mai smesso di far divertire i romani. Con ospiti internazionali, produzioni di Attori & Tecnici, compagnie prestigiose, grandi mattatori.
Oggi il Teatro Vittoria propone un cartellone all’insegna del buonumore e dell’impegno, tra classici e novità, mostri sacri e giovani talenti che animano gli spettacoli in abbonamento nel cartellone della Stagione 2018/19. Ma anche graditi ritorni a grande richiesta e insolite proposte, artisti prestati al palcoscenico una tantum (o quasi) e spettacoli cult per tutte le età: questi i "fuori menu" del Vittoria, da scoprire negli spettacoli fuori abbonamento.
Produzione di Attori&Tecnici è anche la rassegna Salviamo i talenti-Premio Attilio Corsini, che porterà in scena lo spettacolo vincitore: un’occasione per sostenere le giovani compagnie under 35 con l’obiettivo di favorire il ricambio generazionale e dare spazio alla creatività. Senza dimenticare i frequentatissimi Tè letterari del venerdì, alla XXII edizione.

Cartellone

  • dal 27 settembre al 7 ottobre 2018
    L’impresario delle Smirne
    di Carlo Goldoni
    con Nicolas Zappa, Matteo Montaperto, Stefano Di lauro, Chiara David, Andrea Carpiceci, Chiara Bonome, Mattia Marcucci, Virginia Bonacini. Regia e impianto scenico Stefano Messina. Produzione Attori&Tecnici
    In prima assoluta, apre la stagione la nuova produzione di Attori&Tecnici. Soubrette e attori disperati in cerca di una scrittura per sbarcare il lunario, impresari che esercitano il loro potere in cambio di favori sessuali… E la speranza di ricchezza e successo, con l’arrivo di un ricco mercante turco, che vuole fare una compagnia per Le Smirne. Goldoni regala divertimento allo stato puro, insieme ad una vena poetica e amara. Le canzoni dello spettacolo sono cantate dal vivo.
  • 22 ottobre 2018 - fuori abbonamento
    Salvimaio
    di e con Andrea Scanzi
    Cos’è questa “Terza Repubblica” di cui tanto si parla dopo il voto del 4 marzo? Esiste o è solo propaganda? Che sta succedendo in Italia? Di Maio e Salvini sono destinati a stare insieme a lungo? Che fine ha fatto la sinistra? Renzi si farà davvero il suo partitino alla Macron o infierirà fino in fondo su quel che resta del Pd? Sono alcune delle domande che Andrea Scanzi si pone in questo nuovo Salvimaio, col consueto stile ironico e corrosivo, ideale seguito del fortunatissimo Renzusconi.
  • dal 23 ottobre al 4 novembre 2018
    Ben Hur
    una storia di ordinaria periferia
    di Gianni Clementi
    con Paolo Triestino, Nicola Pistoia, Elisabetta De Vito, regia Nicola Pistoia
    Uno degli spettacoli più amati degli ultimi anni, apprezzato da critica e pubblico: un vero cult teatrale. Un perfetto mix di risate, pensieri, emozione e cattiveria per la formidabile coppia Triestino - Pistoia (accompagnati dalla brava Elisabetta De Vito, candidata ai David di Donatello 2017 per Non essere cattivo). Lo sfondo è una Roma sempre più incattivita: un ingegnere bielorusso clandestino irrompe, con il candore di chi spera in un futuro migliore, nella vita dei fratelli Sergio e Maria, costretti ad una convivenza coatta in una grigia periferia.
  • 6 e 7 novembre 2018 - fuori abbonamento
    Syria. Perché non canti più
    Concerto spettacolo per Gabriella Ferri
    ideato da Pino Strabioli e Cecilia Syria Cipressi, direzione musicale Davide Ferrario e Massimo Germini, con la supervisione di Seva, figlio di Gabriella
    Un concerto spettacolo dedicato alla figura della grande cantante Gabriella Ferri, originaria del quartiere Testaccio, che calcò il palcoscenico del Teatro. “Da una valigia rossa è nato un libro-album dove ho raccolto scritti, disegni, appunti, scarabocchi, lettere e pensieri di Gabriella. Quella valigia mi è stata data da suo marito e da suo figlio. In quella valigia ho rovistato per intere notti e interi giorni, accatastati, sparsi, mischiati c’erano e ci sono ancora fogli di carta colorati e in bianco e nero. Ho incontrato Syria in un ristorante di Trastevere e mi ha dichiarato la sua passione per Gabriella. Abbiamo pensato di provare ad aprirla insieme quella valigia per farla diventare suono e voce.” Pino Strabioli
  • dall’8 al 18 novembre 2018
    Mobidic
    di Karl Weigel
    con Massimo De Rossi e Roberta Anna, regia di Massimo De Rossi
    Il testo, vagamente ispirato al genere noir, ha origine da un fatto di cronaca realmente accaduto. Un affermato e ricco manager perde d'improvviso la memoria, non ricorda più il suo nome, niente o quasi della sua vita (amnesia dissociativa continua), regredisce a 18 anni (Forrest Gump?). La commedia si svolge per un'intera notte all'interno di un Cafe Theatre: la storia è incentrata sul rapporto di complicità e amicizia che s'instaura tra la giovanissima cassiera del teatro e un misterioso e smemorato individuo detto "Il Professore". Il perché del titolo è tutto da scoprire.
  • dal 20 novembre al 2 dicembre 2018
    dioPluto
    di Jurij Ferrini, tratto dal Pluto di Aristofane
    Uno spettacolo scritto, diretto ed interpretato da Jurij Ferrini.
    In scena una commedia grottesca, satirica e graffiante, incentrata sulla diseguale distribuzione del denaro tra gli uomini. Protagonisti due cittadini ateniesi che si recano a Delfi per chiedere all’oracolo se sarà bene educare il figlio di uno de due all’onestà, con il rischio che si impoverisca, oppure alla disonestà per farlo diventare ricco. L’oracolo impone loro di seguire la prima persona che incontreranno all'uscita dal tempio. Troveranno uno straccione cieco... La commedia, agile e divertente, è degna del miglior Aristofane e con una rilettura in chiave allegorica offre divertentissimi spunti di riflessione sulla situazione attuale.
  • 4 e 5 dicembre 2018 - fuori abbonamento
    Ànema in Piccolissima serenata Carosone
    con Marcello Corvino, violino - Biagio Labanca, chitarra - Massimo De Stephanis, contrabbasso - Fabio Tricomi, oud, tamorre e mandolino
    Diplomatosi in pianoforte a soli diciassette anni, Carosone si impose nel dopoguerra come uno degli artisti più amati. La sua musica, le sue interpretazioni, la sua biografia sono indissolubilmente legate a Napoli, alla grande tradizione partenopea, ma le sue straordinarie qualità artistiche hanno fatto il giro del mondo. Gli Ànema reinterpretano Renato Carosone proponendo un’originale versione strumentale dei suoi grandi successi, tra i quali Torero, Caravan Petrol, Tu vuò fà l’americano, Maruzzella, Piccolissima serenata, Io mammeta e tu, Luna Rossa ed altri celebri brani.
  • dal 6 al 16 dicembre 2018 - fuori abbonamento
    Trappola per topi
    di Agatha Christie
    con Claudia Crisafio, Stefano Messina, Carlo Lizzani, Annalisa Di Nola, Roberto Della Casa, Elisa Di Eusanio, Sebastiano Colla, Massimiliano Franciosa, regia Stefano Messina. Produzione Attori&Tecnici
    Una vecchia casa inglese, adattata a locanda, negli anni ’50. I giovani albergatori Mollie e Giles Ralston affrontano una drammatica avventura assieme a cinque eccentrici clienti. Tutti sembrano avere qualcosa da nascondere, mentre un efferato omicidio compiuto a Londra sembra stranamente collegato con la locanda. Tra di loro si cela infatti l’assassino psicopatico che ha già ucciso una donna a Londra e che potrebbe colpire ancora. Una miscela di suspense, thriller e comicità, in un’atmosfera un po’ retrò, in cui la tensione psicologica cresce scena dopo scena, creando un congegno perfetto
  • dal 20 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 - fuori abbonamento
    Il diavolo certamente
    tratto dai racconti di Andrea Camilleri, adattamento teatrale Claudio Pallottini
    con Stefano Messina, Carlo Lizzani, Roberto Della Casa, Sebastiano Colla, Claudia Crisafio, Mimma Lovoi, Chiara Bonome, Valerio Camelin, regia Stefano Messina. Produzione Attori&Tecnici
    Sei passeggeri, perfetti sconosciuti, più il controllore, salgono a Palermo sul treno che nella notte li porterà a Torino nello scompartimento 6 della carrozza 6. Come sempre in questi lunghi viaggi, rotto il ghiaccio si parla del più e del meno. In particolare, di alcune strane avventure accadute ai protagonisti o delle quali i passeggeri hanno avuto notizia. Tutte con un unico filo conduttore: il caso, la coincidenza incredibile o, meglio ancora, il ‘Diavolo certamente’ che ci ha messo lo zampino. Di qui il pretesto per discutere sull’esistenza o meno del diavolo. Fino al colpo di scena finale.
  • dal 10 al 20 gennaio 2019
    Le Musichall in tour
    Uno spettacolo sfacciatamente divertente
    Creazione e ideazione Arturo Brachetti
    Regia Stefano Genovese, coreografie di Cristina Fraternale Garavalli, direzione musicale di Giovanni Maria Lori
    Un vero e proprio zapping teatrale. Lo spettacolo, leggero e disimpegnato ma intelligente e insolito, è un omaggio al genere del varietà, riproposto in chiave contemporanea e dinamica. In scena una girandola di artisti dalla formazione più diversa: ballerine di can can e acrobati, cantanti, clown, attori comici, illusionisti. Le Musichall in tour, partito dal teatro che gli ha dato il nome, è stato accolto da un grande successo di pubblico. Le Musichall di Torino è il teatro delle varietà con la direzione artistica di Arturo Brachetti, il maestro internazionale del quick change e l’attore teatrale italiano oggi più celebre al mondo.
  • dal 24 gennaio al 10 febbraio 2019
    Melampo
    di Ennio Flaiano
    con Carlo Lizzani, Claudia Crisafio, Stefano Messina, Giuliana Di Dio, Beatrice Miozzi, Stefano Di lauro, regia Massimo De Rossi
    Debutto assoluto per lo spettacolo dalla sceneggiatura di Flaiano. Una favola moderna che Flaiano iniziò a scrivere durante il suo soggiorno in America pensando di farne un film. Una commedia americana (non all'italiana) scritta da un italiano "particolare" come Flaiano. I protagonisti sono Giorgio, uno scrittore italiano in America per lavoro, e Liza creatura tutta "bellezza e confusione", ex modella, ex dilettante di pittura, ex snob che, nel tentativo di rendere i rapporti umani più spontanei, si "trasforma" lentamente in cane liberandosi nella vitalità di un giovane animale, insostituibile nella vita dell'uomo.
  • 30 gennaio 2019, ore 20.00
    Il divano meridionale
    inedito assoluto di Ennio Flaiano, a cura di Massimo de Rossi, modera Marcello Teodonio
    Appuntamento, dedicato a Ennio Flaiano, durante il quale verrà presentato un suo inedito assoluto: Il Divano meridionale. Si ascolterà la voce dell’autore che registrava sul “gelosino” i suoi pensieri e i suoi appunti sul testo. Previsti alcuni interventi, fra cui Viviana Toniolo Pino Strabioli.
    Ingresso gratuito. Confermare la presenza entro il 29 gennaio 2019, chiamando lo 06.5740170
  • dal 12 al 24 febbraio 2019
    Singles
    una commedia di Rodolphe Sand e David Talbot, con la collaborazione di Claire Lemaréchal
    con Marco Cavallaro, Antonio Grosso, Claudia Ferri, regia di Rodolphe Sand
    Un’esilarante commedia sull’universo degli “scoppiati”. Singles racconta con pungente humor e sapiente ironia le tragicomiche avventure di un gruppo di amici single non troppo convinti, in cerca del grande amore. Amici da anni Giuliana, Antonio e Bruno sono accomunati dalla disperata ricerca dell’anima gemella. I tre si ritrovano regolarmente ai matrimoni dei loro ex, sentendo ancor più la propria frustrazione. Decidono però di dare una svolta alla loro esistenza. Fra equivoci, esilaranti gag, timidi approcci e inaspettate rivelazioni, incontreranno il grande amore?
  • 1, 3 e 5 marzo 2019
    Lo spettacolo L'illusionista è stato annullato.
    Per il Carnevale al Teatro Vittoria andrà in scena lo spettacolo di e con Dario Galati, in arte Dorian, La stanza magica.
    Uno spettacolo di magia in cui il prestigiatore nella sua caratterizzazione teatrale più classica, in frac e cilindro, alterna numeri musicali di grande impatto visuale e stupore a momenti più distesi e divertenti, in cui il pubblico è parte attiva dello spettacolo.
  • dal 7 al 17 marzo 2019
    La Gente di Cerami
    Racconti di Vincenzo Cerami adattati da Aisha Cerami
    con Massimo Wertmuller, Anna Ferruzzo, Alessio Mancini flauto/chitarra, Sergio Colicchio tastiera/fisarmonica, regia Norma Martelli, musiche Nicola Piovani
    Una serata in compagnia delle parole di Vincenzo Cerami, della “gente” di Cerami. Una presentazione scenica di brevi racconti che si nutre della spietata e complice poetica dello scrittore. L’occhio indiscreto dell’autore si ferma a osservare attimi e ritagli di vita quotidiana, e coglie gli uomini nella loro intimità, nel dolore o nel sollievo, nella sorte avversa o nella fortuna e così, per gioco, ne ricostruisce la storia. Un popolo di piccoli antieroi a cui Anna Ferruzzo e Massimo Wertmuller danno voce con le parole del poeta.
  • dal 19 al 24 marzo 2109
    Nove
    di Edoardo Erba
    con Massimiliano Franciosa e Claudia Crisafio, regia Mauro Avogadro
    Nove frammenti: non sketch o schizzi, ma commedie concentrate in dieci minuti. Partendo da situazioni quotidiane, la vicenda decolla e sconfina nel surreale. Gli interpreti sono sempre un uomo e una donna: i protagonisti di un'intervista televisiva, una coppia di vecchi al parco, due giovani in cerca di mobili, una studentessa e un professore, un illusionista con la sua agente, una cliente al test drive di un'auto, una segretaria e un killer, una coppia in ospedale di fronte a una drammatica decisione, due amici a rivedere una storica partita di calcio il cui risultato inaspettatamente cambia.
  • dal 26 al 31 marzo 2019
    Trascendi e Sali
    di e con Alessandro Bergonzoni
    regia Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolfi
    Cercare di raccontare questo delicato momento creativo di Bergonzoni è un’ardua impresa. Solo lui può guidare il proprio pubblico verso una meta che in realtà può essere proprio la realtà. O meglio quella realtà che solo gli artisti possono definire e modificare rispetto alla loro immaginazione, al loro genio, alla loro ispirazione. In una scena da lui costruita e con una regia divisa con Riccardo Rodolfi, Bergonzoni intraprende un percorso per scoprire se le immagini reali di questi anni possono essere modificate con la forza dell'arte.
  • dal 2 al 7 aprile 2019
    Perché leggere i classici
    di Italo Calvino
    con Francesco Montanari e Gianmarco Saurino, regia di Davide Sacco
    “Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quello che ha da dire”. Queste le parole più famose di Perché leggere i classici, opera postuma di Italo Calvino. Con leggerezza, eleganza e intensità, Calvino si confronta con i classici che hanno segnato la sua gioventù. Un viaggio attraverso parole, immagini e ricordi che, con le voci di Francesco Montanari e Gianmarco Saurino, dimostrerà che la cultura non è mai antica o fuori moda, perché porta sempre con sé il suo messaggio universale.
  • dal 9 al 14 aprile 2019
    Giulietta e Romeo
    Coreografie e scene Fabrizio Monteverde. Musiche Sergej Prokofiev
    Balletto in due atti liberamente ispirato alla tragedia di William Shakespeare. Balletto di Roma, Direzione Artistica Francesca Magnini
    La vicenda si sposta da Verona a un paese italiano mediterraneo - o di un qualsiasi sud - tra tradizioni, leggi inesorabili, sentimenti di odio e amore sublimi, tra bellezza e ferocia. Non più un medioevo esotico come quello Shakespeariano, ma il secondo dopoguerra del ‘900. Giulietta è una giovane donna che ha una vocazione alla ribellione: indipendente e audace, fa innamorare Romeo con il suo anticonformismo. Romeo, timido e introverso, viene travolto dalla vitalità dell’innamorata. Accanto a loro anche le madri, che qui muovono i fili della tragedia.
  • dal 18 al 28 aprile 2019
    Carl - Una Ballata
    di Giulia Bartolini
    con Luca Carbone, Francesco Cotroneo e Giulia Trippetta, regia Giulia Bartolini
    Spettacolo vincitore dalla Rassegna Salviamo i Talenti 2017-18
    Carl è un uomo magro, paranoico, innamorato. Vive con sua moglie in una piccola casa fuori città. È un ex professore universitario e scrittore fallito. Lei un tempo dipingeva. Hanno pochi amici, escono raramente. Una sera squilla il telefono. Carl risponde: una voce si scusa per il ritardo, sta arrivando: “Noi non stiamo aspettando nessuno!” afferma Carl. “Non preoccupatevi, entro da solo. Ho le chiavi” risponde lo sconosciuto, e riattacca. Chi sta arrivando? Una voce riaffiora nel buio dei ricordi: “Che cosa è successo Carl? Perché sei qui?”.
  • dal 2 al 12 maggio 2019
    SpettAttori
    di Michael Frayn
    con Pino Strabioli, Orsetta De Rossi, Luca Ferrini, regia Pino Strabioli
    Se in Rumori fuori scena, Frayn aveva mostrato al pubblico l’intricatissimo “dietro le quinte”, in SpettAttori il palco diventa una seconda platea. Gli spettAttori riproducono ciò che il pubblico di teatro fa tra le file di platea: ed ecco i ritardatari per problemi di parcheggio che tentano di prender posto, scatenando le ire dei vicini; i colpi di tosse che si contagiano di poltrona in poltrona; il signore che si sveglia improvvisamente sussultando; il giovanotto che amoreggia con la sua compagna. Una commedia semplice, difficilissima da raccontare. Quello che avviene in scena è la schiacciante riproduzione di quello che avviene agli spettatori di un qualunque spettacolo teatrale. Divertimento e riflessione, grazie ad un testo geniale che fa del “comune” il perno della sua esilarante comicità.

RIDUZIONI INFORMAGIOVANI ROMA >>>
I giovani fino a 35 anni di età possono ritirare gratuitamente presso il Centro Servizi per i Giovani, esibendo un documento di identità, il coupon valido per ottenere le seguenti riduzioni sui biglietti per gli spettacoli della stagione teatrale 2018/19:

  • platea a 21 euro (inclusa prevendita) invece di 28 euro
  • galleria a 18 euro (inclusa prevendita) invece di 22 euro    

Questi ridotti valgono per tutte le repliche, inclusi sabato e domenica, di tutti gli spettacoli (in abbonamento, fuori abbonamento ed eventi speciali) e sono disponibili fino esaurimento posti in promozione.

Sconto progressivo su spettacoli in abbonamento, spettacoli di Attori & Tecnici e L’Illusionista: i ridotti a 21 euro (platea) e 18 euro (galleria) saranno validi per gli spettatori singoli, in coppia e per i gruppi fino a 4 persone. Chi fa parte di gruppi da 5 a 10 persone, avrà diritto a ridotti a 19 euro (platea) e 14 euro (galleria). I ridotti a 15 euro (platea) saranno assegnati solo a chi fa parte di gruppi dalle 10 persone in su. Lo sconto progressivo vale tutti i giorni, incluso il weekend.

Prima di presentarsi in Teatro con il coupon Informagiovani Roma, è necessario prenotare i propri biglietti contattando l’Ufficio Promozione al numero 392.5604871 (lun-ven, ore 10.00-18.00) o scrivendo a promozione@teatrovittoria.it. In caso di mancata risposta o linea occupata, si consiglia di lasciare un sms con la richiesta per essere ricontattati. Una volta aperta la biglietteria per i singoli spettacoli, prevista a fine settembre 2018, è possibile prenotarsi da subito per tutti gli eventi, fino a maggio 2019.
Gli spettatori che mostreranno il coupon Informagiovani Roma al botteghino, ma hanno omesso di prenotarsi, avranno diritto solo al biglietto ridotto tessera: 24 euro in platea e 20 euro in galleria (valido dal martedì al venerdì).

Abbonamenti a 14 spettacoli per i giovani
Si segnala inoltre che il Teatro mette direttamente a disposizione dei giovani Abbonamenti a 14 spettacoli a condizioni agevolate:

  • Platea per chi ha meno di 35 anni per la prima replica di ogni spettacolo: 70 euro (5 euro a spettacolo) - disponibile fino al 27 settembre 2018
  • Mercoledì pomeriggio per chi ha meno di 26 anni: 154 euro platea (11 euro a spettacolo) - 140 euro galleria (10 euro a spettacolo) - disponibile fino al 3 ottobre 2018.

Per gli Abbonamenti riservati ai giovani ci si può rivolgere direttamente al Teatro, prenotando preventivamente il proprio abbonamento tramite l’Ufficio Promozione ai recapiti sopra indicati (e segnalando di essere venuti a conoscenza dell'opportunità tramite Informagiovani Roma).

Maggiori informazioni e aggiornamenti sulla programmazione sul sito Teatrovittoria.it.

ai frequentatissimi Tè letterari del venerdì, alla XI edizione.

Ultimo aggiornamento 01/03/2019