Per saperne di più

Indirizzi utili

Mappa  [ Espandi ]

Zoom inZoom outVisualizzazione mappaVisualizzazione fotografica

Teatro Roma

Via Umbertide, 3 - 00181 ROMA (RM)

Calcola percorso

Inserire l'indirizzo di partenza

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share
Foto

8 Settembre 2012

Giovani@Teatro: Gente di Plastica

Teatro Roma - Via Umbertide, 3 - 00181 ROMA (RM)

Riparte la rassegna teatrale con uno spettacolo suggestivo e visionario che critica la società anestetizzata dallo strapotere della tv commerciale. Ingresso gratuito

Uno spettacolo sul tema attualissimo e controverso dei reality show, del voyeurismo mediatico, dell’omologazione e dell’incomunicabilità come conseguenza dello strapotere dei media.
Riparte da qui, da Gente di Plastica della Compagnia teatrale Costellazione, la rassegna Giovani@teatro, promossa dall'Assessorato alla Famiglia, all'Educazione e ai Giovani di Roma Capitale, in scena sabato 8 settembre al Teatro Roma.

Il testo trae libera ispirazione da grandi autori e testi - Ionesco (Il gioco dell’epidemia), Camus (La peste) e Paddy Chayefsky (Quinto potere) - che si integrano nella scrittura scenica originale della regista Roberta Costantini. La messa in scena è visionaria e suggestiva, costruita sul gesto, il ritmo e la precisione del corale. Una sinergia di voci, movimenti, musica, luci, caratterizza la realizzazione del disegno drammaturgico asciutto e toccante.

In scena, 11 personaggi plastificati in abiti di cellofan nero, con volti coperti da maschere, parlano e si muovono attraverso gli schemi invalsi del linguaggio mediatico; vivono relazioni stereotipate e svuotate di senso. Improvvisamente l’inspiegabile diffusione di un’epidemia mortale trasforma la città, messa in quarantena, in un palcoscenico televisivo: un reality show trasmesso in diretta mondiale 24 ore su 24. Un sistema cinico e spietato che si nutre di dolore e morte per accrescere audience e, dunque, business.
Ma l’effetto che provoca la paura della morte sui protagonisti è inatteso e restituisce la speranza di un ritorno alla reale e sincera percezione del vivere umano.

Gente di Plastica, che ha debuttato nel 2011, continua a riscuotere l’apprezzamento di pubblico e critica; ha ricevuto il premio come miglior regia al Teatro dei Rassicurati di Montecarlo (Lucca) ed è stato scelto per rappresentare l'Italia in festival internazionali di teatro, come il Faces Without Masks a Skopje (Macedonia) e il Festival du Théâtre Professionnel di Fès (Marocco). Per la particolarità del tema trattato, lo spettacolo ha ricevuto inoltre l’attenzione del TG1 Rai (pubblichiamo il servizio qui sotto) e di Uno Mattina Caffè (guarda l’intervista a Roberta Costantini).

Ultimo aggiornamento 04/09/2012