Per saperne di più

Opportunità

Bookmark and Share
Foto

Dal 15 Dicembre 2017 al 10 Gennaio 2018

MigrArti 2017 - Cinema e spettacolo

750 mila euro per ciascuno dei due bandi destinati a finanziare progetti cinematografici o di teatro, danza e musica capaci di raccontare i popoli migranti, con un'attenzione alle seconde generazioni di nuovi italiani

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo lancia il progetto MigrArti. Composto di 2 bandi di 750.000 euro ciascuno per il cinema e lo spettacolo dal vivo, che andranno a finanziare progetti cinematografici, di teatro, di danza, di musica con al centro le tematiche di integrazione e la promozione di iniziative dedicate alla pluralità culturale, MigrArti vuole creare le condizioni e le opportunità per far conoscere al meglio le culture di provenienza dei nuovi italiani con un'attenzione particolare alle seconde generazioni, autentico ponte tra i loro genitori ed il futuro che in questo Paese li attende. 

A chi si rivolge
Possono presentare domanda di contributo enti pubblici o privati, costituiti in qualsiasi forma giuridica, che, nel caso di enti privati, siano in possesso dei seguenti requisiti minimi: sede legale e operativa in Italia; rispetto della normativa nazionale e comunitaria vigente in materia di rapporti di lavoro e del CCNL dei lavoratori del settore. 
Nel caso della produzione di cortometraggi i soggetti proponenti devono essere inoltre società di produzione cinematografica, istituti di formazione cinematografica, scuole di cinema e accademie costituite da almeno un anno.
I soggetti proponenti devono inoltre afferire a una delle seguenti categorie (o prevedere accordo di partenariato esclusivo con):

  • associazioni di comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia che prevedano nel proprio Statuto/Atto costitutivo attività a carattere culturale;
  • associazioni di seconda generazione che prevedano nel proprio Statuto/Atto costitutivo attività a carattere culturale;
  • organismi regolarmente iscritti e/o in corso di iscrizione all’art. 6 del D.lgs 215/2003-UNAR.

Tipologia di progetti ammessi
Sono oggetto di interventi finanziari progetti di cinema o spettacolo dal vivo che rientrino nelle finalità indicate nelle premesse che perseguano almeno una delle seguenti azioni, anche collegate fra loro: 

  • MigrArti cinema: realizzazione di rassegne cinematografiche di film stranieri espressioni di comunità immigrate presenti in Italia, rivolte ad un ampio pubblico, al fine di permettere la reciproca conoscenza fra le diverse comunità che vivono in Italia o rassegna di film che trattino il tema dell’integrazione degli stranieri in Italia; realizzazione di cortometraggi inerenti la cultura e la realtà territoriale delle comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia con particolare riguardo alle tematiche connesse alle seconde generazioni: di finzione (durata massima 15 minuti); di carattere documentaristico (durata massima 74 minuti); di animazione (durata compresa fra 1,5 e 3 minuti)
  • MigrArti spettacolo: realizzazione di progetti artistici a carattere laboratoriale, mono o pluridisciplinari, con esiti di dimostrazione al pubblico, che prevedano la partecipazione e il coinvolgimento diretto degli immigrati, in particolare dei giovani di seconda generazione, con l'obiettivo di promuovere il confronto interculturale e l'inclusione sociale.

Contributi
Nel caso di MigrArti cinema il contributo può essere determinato entro il massimo dell'80% del costo complessivo del progetto e comunque

  • non oltre i 15mila euro per la produzione di rassegne cinematografiche
  • non oltre i 25mila euro per la produzione di corti di finzione o a carattere documentaristico
  • non oltre i 30mila euro per la produzione di corti di animazione

Nel caso di MigrArti spettacolo il contributo non potrà superare i 28mila euro e il soggetto beneficiario sarà comunque tenuto a versare almeno il 20% di cofinanziamento.

In tutti i casi sono previsti ulteriori premi e menzioni speciali.

Modalità di partecipazione
Le domande corredate della documentazione richiesta dal bando e presentate utilizzando il modulo all'avviso devono essere inviate a mbac-dg-c@mailcert.beniculturali.it entro le 16.00 del 10 gennaio 2018.

Bando, materiali utili e maggiori informazioni sono disponibili su Beniculturali.it.

Ultimo aggiornamento 27/12/2017