Approfondimenti

Bookmark and Share
Foto

Il sistema universitario in Austria

Tante le ragioni per proseguire i propri studi nel paese d'oltralpe: non sono previste tasse universitarie, c'è una vasta scelta di corsi e la maggior parte delle facoltà sono ad accesso libero

Considerazioni generali 

"Alle Wege führen nach Rom" (tutte le strade portano a Roma): il detto è ancora oggi molto popolare in Austria e spiega bene anche uno dei motivi che possono portare i ragazzi italiani a preferire il Paese come meta dei loro studi. 
L'Austria è infatti molto ben collegata all'Italia, ed è raggiungibile, oltre che con un veicolo privato, anche con numerosi mezzi di trasporto: Vienna dista 13 ore di treno (10 in automobile), 8 se la meta è Innsbruck (7 in auto). Inoltre diverse compagnie aeree garantiscono collegamenti con molte città austriache della durata di un'ora o poco più.

Oltre alla vicinanza poi, l'Austria presenta diversi vantaggi per gli studenti:

  • non si pagano tasse universitarie
  • non esiste un numerus clausus
  • c'è una buona offerta di corsi di studio

L'Austria poi è un polo di insegnamento e ricerca d'eccellenza che garantisce un'istruzione di alto livello.
Inoltre le città austriache sono estremamente vivibili: Vienna si riconferma infatti la città nel mondo con la migliore qualità della vita, secondo la classifica Mercer 2017. Il costo della vita è più basso che in Italia (si aggira sugli 800 euro mensili compreso vitto e alloggio) ed è estremamente facile viverci e muoversi, grazie alle eccellenti infrastrutture a disposizione. Infine le città offrono una grande varietà di proposte culturali e per il tempo libero.

Torna su

L'offerta universitaria 

L’offerta universitaria in Austria è ampia e articolata. Il sistema universitario si basa, infatti, non solo su un elevato numero di atenei, ma anche su una significativa varietà di tipologie di istituti universitari. In Austria, infatti, sono attualmente presenti:

  • 13 università
  • 6 accademie d'arte
  • 3 scuole di medicina
  • 13 istituzioni private (un elenco si trova su Privatuniversitaeten.at)
  • 21 istituti superiori di qualificazione professionale (Fachhochschulen)
  • 14 università di pedagogia 
Torna su

Cicli di studio 

Il sistema austriaco è formato da tre livelli (bachelor, master e PhD, in accordo con le direttive del processo di Bologna).
I corsi erogati sono principalmente in tedesco, ma un'offerta limitata è disponibile anche in inglese. Come in Italia l'anno accademico è composto da due semestri. I corsi di studio hanno una durata simile alla nostra:

  • bachelor: 6-8 semestri
  • master: 2-4 semestri
  • PhD: minimo 6 semestri

Inoltre, come precedentemente accennato, i cittadini dell'Unione europea e dello Spazio economico europeo non pagano le tasse universitarie (solo una volta superata la durata massima del corso di studio da più di un anno si pagano 363,36 euro a semestre).

Torna su

Ammissione  

Per frequentare un ciclo di studi in Austria è richiesto il possesso di un diploma di maturità o di un titolo equivalente. Per quelli in tedesco è inoltre richiesta un'attestazione di conoscenza della lingua pari come minimo al livello B2 (ma si arriva anche al C1, dipende da facoltà e università). Il certificato è rilasciato da istituti come Österreich Institut, Goethe Institut e università.
Generalmente la domanda di ammissione al semestre invernale va inoltrata entro il 5 settembre di ogni anno. Per quanto riguarda il semestre estivo la scadenza è in genere fissata il 5 febbraio. Conviene in ogni caso collegarsi al sito dell'università o ente prescelto per le date certe. Una panoramica si trova comunque su Studienbeginn.at.

Come anticipato l'ammissione è libera per quanto riguarda la maggior parte delle università (non ci sono corsi a numero chiuso). Fanno eccezione le facoltà di:

  • arte e di sport
  • medicina (anche veterinaria e odontoiatria)
  • architettura
  • biologia e biochimica
  • farmacia
  • economia
  • università di pedagogia

In questi casi gli esami di ammissione si svolgono di solito una volta all'anno (prima dell'inizio del semestre invernale). È consigliabile però informarsi sulle scadenze direttamente sui siti degli atenei.

A prescindere dai test di ammissione, però, alcune università hanno introdotto una Studieneingangs- und Orientierungsphase (StEOP) ossia una fase di orientamento propedeutica. Perciò nel primo anno di studi i discenti devono frequentare delle lezioni di base obbligatorie alla fine delle quali gli studenti devono essere in grado di superare gli esami che servono per continuare gli studi. 

Torna su

Principali città universitarie 

Le città universitarie austriache sono numerose. Vediamo le caratteristiche delle principali.

  • Vienna: la capitale dell’Austria conta 1,7 milioni di abitanti. Più del 50% degli studenti austriaci soggiorna qui, sono presenti 9 università statali, 6 università private e diversi istituti superiori di qualificazione professionale. Ci sono numerosi eventi culturali e molte possibilità di divertimento oltre a tanti luoghi d‘interesse (Stephansplatz, Donauinsel, Museumsquartier) e spazi verdi e parchi in pieno centro (la campagna si raggiunge in meno di venti minuti!). L'Università di Vienna è stata fondata nel 1365 (è la più vecchia università dei paesi di lingua tedesca), conta 80.000 studenti suddivisi negli oltre 170 indirizzi di studio e nelle 15 facoltà.
  • Graz: Il capoluogo della Stiria è la seconda città austriaca per grandezza (con 250.000 abitanti). Conta 6 università che accolgono 40.000 studenti. Il centro storico è ricco di belle piazze, musei e ospita un famoso castello. La Karl-Franzens-Universität conta 70 indirizzi di studio suddivisi in 6 facoltà.
  • Salisburgo: la città di Mozart conta 150.000 abitanti, attirati qui anche dai numerosi eventi musicali e teatrali (per esempio il Salzburger Festspiele). Ci sono due università e diversi istituti professionali. Inoltre la città dista meno di 2 ore di macchina dalla Germania (Monaco). L'università cittadina ospita 17.000 studenti suddivisi in 81 indirizzi di studio per 4 facoltà.
  • Innsbruck: il capoluogo del Tirol è la città perfetta per studenti sportivi (ce ne sono 30.000 che qui possono fare lunghe camminare, sciare e scalare). L'università propone 90 indirizzi di studio per 15 facoltà.
Torna su

Accademie d'arte 

Per quanto riguarda le sei Accademie d'arte (di cui la più famosa è certamente il Mozarteum di Salisburgo) sono previste delle prove di ammissione. Anche in questo caso il sistema prevede tre livelli (bachelor, master e PhD). I corsi erogati sono principalmente in tedesco. Un valido strumento di consultazione dell'offerta formativa è dato da Studienwahl.at.

Torna su

Istituti superiori di qualificazione professionale  

I Fachhochschulen offrono un'istruzione orientata alla pratica in settori specializzati. Questi corsi hanno le seguenti caratteristiche:

  • offrono programmi di studio full-time e part-time
  • prevedono delle prove di ammissione obbligatorie
  • in alcuni di essi è previsto il pagamento di tasse universitarie.

Il master conseguito nei Fachhochschulen permette di accedere al dottorato in qualunque università. Il sito di riferimento è Fachhochschulen.ac.at.

Torna su

Università di pedagogia  

Sono università per la formazione all'insegnamento nelle scuole di varie tipologie (scuole elementari, medie, superiori..). Le caratteristiche dei corsi erogati sono:

  • l'istruzione offerta è orientata alla pratica
  • sono disponibili anche programmi di solo aggiornamento
  • i corsi di studio durano 6 semestri (per il conseguimento del bachelor)
  • il titolo rilasciato è riconosciuto a livello internazionale – si può insegnare in tutte le nazioni europee
  • il titolo conseguito permette di accedere al master e al dottorato in qualunque università o istituto superiore di qualificazione.

Il sito di riferimento è Paedagogischehochschulen.at.

Torna su

Borse di studio  

Informazioni dettagliate sulle varie borse di studio e sulle tipologie di finanziamento si trovano sulla banca dati disponibile su Grants.at/EN (in lingua tedesca e inglese). Altre informazioni sulle opportunità di finanziamento dei corsi di studi si trovano su Stipendium.at/english-information.

Naturalmente un valido modo di finanziare un soggiorno di studio in Austria (come nel resto d'Europa) è offerto da Erasmus+ 2014-2020, il programma integrato dell'Unione Europea che riunisce i precedenti strumenti comunitari per l’educazione, la formazione, la gioventù. 

Torna su

Imparare la lingua 

Come anticipato, per essere ammessi alla maggior parte dei corsi di laurea in Austria è necessario dimostrare una sufficiente conoscenza della lingua tedesca. Sono diversi i diplomi accettati, di cui il più comune è l'Österreichisches Sprachdiplom Deutsch (ÖSD). L'Österreichisches Sprachdiplom è un sistema di certificazione per il tedesco come lingua straniera. L'attestato ha valore internazionale ed è riconosciuto da università, istituti di istruzione superiore e dalla maggior parte dei datori di lavoro. La certificazione è ottenibile sostenendo esami in diversi centri nel mondo.

Per imparare il tedesco già in Italia è possibile rivolgersi all'Österreich Institut, che eroga corsi di lingua tedesca in diverse città: oltre che a Roma anche a Bratislava, Budapest, Brno, Belgrado, Varsavia, Cracovia e Breslavia.
A Roma è possibile imparare e certificare il proprio livello di tedesco anche al Goethe-Institut.
Anche diverse università austriache offrono corsi di lingua intensivi di tedesco per i candidati stranieri (di solito si tengono in estate, prima dell'inizio del I semestre). A questi corsi però possono partecipare solo gli studenti che sono già stati ammessi da un istituto di istruzione superiore austriaca. In alcuni casi questi corsi sono validi anche come test d'ingresso alle facoltà a numero chiuso.
Altre istituzioni e organizzazioni offrono una varietà di corsi di tedesco per stranieri. Per ulteriori informazioni consultare il sito di Campus Austria, l'associazione delle scuole di lingua austriache.

Torna su

Informazioni pratiche
 

Come detto in precedenza, le spese mensili per vivere in Austria si aggirano sui 700/800 euro al mese (comprensivi di alloggio, costi della vita, spese personali).
Per ricevere assistenza medica, anche qui, come nel resto d'Europa, la tessera sanitaria italiana è valida.
In Austria c'è obbligo di registrazione: se non si alloggia in un esercizio di tipo alberghiero è necessario registrarsi al Comune o alle autorità municipali competenti entro 3 giorni dal proprio arrivo. I cittadini comunitari hanno l'obbligo, se soggiornano in Austria per più di 3 mesi, di dichiararlo alle autorità competenti (entro massimo 4 mesi dall'arrivo). Le autorità emetteranno così una dichiarazione di soggiorno. I dettagli si trovano su Help.gv.at. Il certificato consente inoltre di lavorare liberamente anche durante gli studi.

Le opportunità di alloggio offerte agli studenti stranieri sono diverse: 

  • ci sono le case dello studente (Studentenheime)
  • si possono trovare molti alloggi in comune con altri studenti o chiedere ospitalità a famiglie che prendono ragazzi alla pari
  • c'è anche offerta di monolocali economici (i cui affitti vanno dai 150 ai 500 euro al mese).
Torna su

Link utili 

OeAD: servizio austriaco di scambi accademici

Study in Austria: database dell'offerta formativa austriaca

Studienwahl: motore di ricerca dei programmi di studio disponibili in Austria

Ministero della Scienza, Ricerca ed Economia: offre un elenco delle principali università presenti in Austria

Grants: borse di studio e opportunità di finanziamento dei programmi di studio

Bilgung Erasmus +: agenzia nazionale del programma europeo Erasmus + (Lebenslanges Lernen)

Sprachportal: offre materiali utili per lo studio della lingua tedesca e la sua certificazione

Forum Austriaco di cultura: l'istituto culturale, con sede a Roma, prevede diversi appuntamenti per conoscere l'offerta culturale austriaca

iAgora: un sito per conoscere le esperienze degli ex studenti stranieri per ogni città europea (e non solo)

ESN: Erasmus Student Network

OEH: associazione studentesca

Deutsh Info: piattaforma online per imparare il tedesco

Housing.oead.at: sezione dedicata alla ricerca di alloggi del sito OeAD

Job Wohnen: motore di ricerca di lavoro

Torna su

Fonti

Seminario Let's go Austria! del 31 maggio 2016 a cura di Informagiovani Roma Capitale, in collaborazione con Spazio Europa, gestito dall'Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, e con Ambasciata di Austria, Österreich Institut e OeAD

Parole chiave

lingua tedesca Quadro Comune di Riferimento per la Conoscenza delle Lingue istituti di istruzione secondaria superiore Austria Goethe-Institut Rom Österreich Institut Roma Vienna let's go austria! studiare in austria università austriache Österreichisches Sprachdiplom Deutsch (ÖSD)

Ultimo aggiornamento 12/03/2019