Approfondimenti

Bookmark and Share
Foto

Il sistema universitario in Irlanda

Guida all'istruzione superiore nel Paese in cui un terzo della popolazione ha meno di 25 anni e che offre oltre cinquemila corsi di studio

Tra i Paesi europei, l'Irlanda è quello con la popolazione più giovane: infatti ben il 33% degli abitanti è al di sotto dei 25 anni. Gli italiani inoltre sono particolarmente ben accolti: il Paese ne ospita oltre 12mila, che vanno a sommarsi alle tantissime altre nazionalità che compongono la popolazione irlandese, costituita per il 17% da persone nate all'estero.
Musica, letteratura, sport: ecco i settori più vivaci della cultura irlandese, una vivacità che è valsa a Galway la designazione di Capitale europea della cultura 2020.

L'Irlanda è comunque un paese per ventenni, è quindi consigliato trasferirsi qui subito dopo le superiori, anche perché l’università è un ottimo canale per socializzare, sentirsi integrati e usufruire delle opportunità offerte dal job placement universitario.

Caratteristiche generali del sistema universitario 

In Irlanda hanno sede 

  • 7 Università
  • 4 College – arte, design, medicina, gestione alberghiera
  • 14 Istituti di tecnologia
  • e diversi Istituti privati (spesso sono istituti di economia aziendale).

Ci sono inoltre moltissime scuole di inglese: si trova un elenco di quelle riconosciute dal governo centrale su Mei.ie.
Le 33 istituzioni di alta formazione presenti nel Paese offrono oltre cinquemila programmi studio, che spaziano dalle business school all'alta formazione scientifica e tecnologica, dalle facoltà artistiche e umanistiche all'insegnamento dell'inglese. Una varietà che garantisce sempre notevoli livelli qualitativi e un'istruzione internazionalmente riconosciuta.

Questa qualità si traduce in ottimi risultati. Infatti nel 2017

  • il 78% di tutti i neo-laureati ha trovato lavoro entro 9 mesi
  • il 91% ha trovato lavoro in Irlanda
  • il 62% degli studenti internazionali ha scelto di rimanere
  • il salario medio per i neo-laureati triennali è di 28,554 euro
  • il salario medio per i neo-laureati magistrali è di 40,849 euro.
Torna su

Come scegliere l'ateneo e iscriversi 

Il primo passo è scegliere il corso di studio più adatto in base a materie, università preferite, e prerequisiti richiesti (soprattutto linguistici). La ricerca è molto importante, perché non esistono come in Italia corsi di studio con programmi per lo più simili da ateneo ad ateneo (giurisprudenza, scienze politiche, economia...) ma piuttosto ogni università arriva a offrire anche mille, duemila programmi diversi. In questo caso la parola chiave è prospectus, ossia quel documento che fornisce per ogni college o scuola tutti i dettagli su programmi e attività offerti. Di solito i corsi offerti sono ordinati per punteggio di accesso, sul quale influisce il risultato dell'esame di stato (la maturità) insieme ad altri fattori. Sul sito del CAO c'è una tabella di equivalenza fra i voti di maturità irlandesi e italiani.

Chi desidera frequentare un corso di laurea triennale può effettuare una ricerca mirata su Cao.ie, sito dal quale è possibile anche iscriversi direttamente al corso prescelto. Il termine improrogabile per inserire la propria application è il 1 febbraio di ogni anno, quindi meglio essere certi di avere raccolto i documenti necessari all'iscrizione con sufficiente anticipo. C'è la possibilità di selezionare più scelte (fino a 10 da segnalare in ordine di preferenza) ed è anche offerto un periodo per ripensarci (dal 6 maggio al 1 luglio di ogni anno). Allo scadere di questo periodo si potrebbero ricevere delle offerte di iscrizione (Round One Offers) da parte di uno o più degli istituti selezionati. Nel caso ciò non avvenga, ai candidati sarà richiesto di integrare le proprie scelte. L'intero processo si conclude normalmente entro metà ottobre.
Per i corsi di laurea magistrale o specialistica, la soluzione migliore è fare una ricerca direttamente in base all'università o al college preferito.

Torna su

Costi e borse di studio  

Studiare in Irlanda non ha costi proibitivi: le tasse vanno infatti dai 3.000 euro l'anno per le lauree triennali, ai 3.800 euro l'anno per quelle magistrali o specialistiche. 

Esistono però diversi sussidi e borse di studio, erogate principalmente in base al reddito, come quelle offerte dallo Student Universal Support Ireland; lo Student Assistance Fund che è generalmente offerto dall’università e altre tipologie di borse di studio proposte dai singoli atenei.

Torna su

Vita universitaria e informazioni utili 

In Irlanda tutti i corsi di studio sono a numero chiuso (difficilmente si superano i 200 studenti), il che garantisce un alto livello di interazione tra studenti e insegnanti. La maggior parte degli esami sono scritti (tranne lingue), ma è bene sapere che spesso non c’è la possibilità di ridarli (al massimo si può ridare un esame una volta, ma in questo caso si viene penalizzati), e si rischia di dover ripetere l'intero anno di corso.

Le stesse università offrono tante opportunità per praticare sport (offerti dai clubs) e attività culturali (offerte dalle societies). L'offerta è molto ampia e il costo contenuto, con pochi euro di abbonamento si ha l'occasione di partecipare a moltissime iniziative gratuitamente.

Per quanto riguarda la ricerca di alloggio, è opportuno notare che può presentare diverse difficoltà: questo perché dal 2008 al 2011 il governo ha bloccato la costruzione di nuove case, quindi ora l’offerta è inferiore rispetto alla domanda. Ma anche perché in Irlanda non ci sono palazzi di appartamenti, ma per lo più case. In periferia comunque è più facile trovare, ma bisogna sempre considerare la difficoltà di spostamento (non c’è metropolitana) e i costi del trasporto pubblico. Ma se ci si sposta da Dublino sicuramente la situazione cambia. 
Si può optare anche per l'home stay (vivendo nelle case delle famiglie irlandesi). Comunque la soluzione migliore è contattare già dall'Italia, al momento dell'accettazione da parte dell'università, l'accomodation officer di ateneo. Ci sono poi spesso campus universitari con residenze per studenti (ma i costi sono abbastanza elevati).

Dublino è una città molto vivace, ma in diverse città c’è una grande varietà culturale. L’aspetto culturale e folkloristico irlandese è molto affascinante: ci sono tanti eventi molto partecipati e sentiti (basta anche un pub - il corrispettivo di una piazza italiana - a fare un’esperienza folkloristica straordinaria).

Miti da sfatare: il tempo non è solo cattivo, sa anche essere mite, soprattutto in estate. E il cibo può riservare molte sorprese, soprattutto il pesce: le ostriche irlandesi si sono guadagnate persino un festival dedicato a Galway! La cucina tradizionale può risultare più pesante, ma lo stufato è protagonista di moltissime opere letterarie.

Torna su

Link utili 

Torna su

Ultimo aggiornamento 16/12/2021