Per saperne di più

Mappa  [ Espandi ]

Zoom inZoom outVisualizzazione mappaVisualizzazione fotografica

Sapienza Università di Roma

Piazzale Aldo Moro, 5 - 00185 ROMA (RM)

Calcola percorso

Inserire l'indirizzo di partenza

Appuntamenti e iniziative

Bookmark and Share

9 Maggio 2011
dalle ore 9.30

Lavorare per l’Arte

Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro, 5 - 00185 ROMA (RM)

Un seminario per conoscere punti di forza e criticità nella formazione e nell'inserimento lavorativo di chi sceglie un percorso di studi in ambito storico-artistico

Quali sono le figure professionali più ricercate da istituzioni pubbliche e aziende private nel settore storico-artistico? Quali le opportunità e le strategie che bisogna conoscere per inserirsi con successo nel mondo del lavoro in questo settore?
SOUL (Sistema Orientamento Università Lavoro), in collaborazione con la Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche e Studi Orientali della Sapienza, Università di Roma, organizza il seminario Lavorare per l’arte: Prospettive ed Opportunità.
L'appuntamento è per lunedì 9 maggio, a apartire dalle 9.30, presso la Sala Odeion, nel Palazzo della Facoltà di Lettere, dove si svolgerà l'incontro orientativo. Dopo il saluto introduttivo di Marta Fattori, preside della Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche e Studi Orientali della Sapienza, e del vicepreside Roberto Nicolai, la giornata prevede due importanti momenti di approfondimento.
Nella prima parte della mattinata, Pietro Lucisano, docente di Pedagogia Sperimentale dell'Ateneo romano, nonché responsabile scientifico del Progetto SOUL, ed Elisa Paolino dello Sportello SOUL di Facoltà, analizzeranno il rapporto fra percorsi universitari e sbocchi lavorativi. Claudio Zambianchi, docente di Storia dell’Arte Contemporanea della Sapienza, presenterà le figure professionali caratteristiche dell'ambito artistico: dalle competenze acquisite durante il percorso universitario, alla spendibilità dell'iter formativo nel percorso post lauream, soffermandosi sulle potenzialità e le criticità di un profilo umanistico storico-artistico. Sarà poi lavolta di Michela Di Macco, docente di Storia dell’Arte Moderna, che parlerà dei percorsi lavorativi all’interno delle realtà museali italiane, con un particolare focus sulle Sovrintendenze. Iolanda Covre, direttore della Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici della Sapienza, illustrerà, a conclusione della prima parte, le possibilità offerte dalla Scuola di Specializzazione come iter post lauream per accedere alle professioni storico-artistiche.
Nella seconda parte della mattinata Daniela Lancioni, curatore senior presso il Palaexpo, Carlotta Sylos Calò, referente per il settore Studio ed Editoria MAXXI B.A.S.E., e Massimo Misiti, responsabile Area Ricerca del Centro Studi Gianfranco Imperatori dell'Associazione Civita, presenteranno le proprie realtà aziendali, attive nel settore storico artistico, e derscriveranno profili richiesti e percorsi di inserimento nel mondo del lavoro. Infine, Martina De Luca, dottore di ricerca in Pedagogia Sperimentale, racconterà la propria esperienza di storico dell'arte.
Al termine degli interventi, gli studenti e i laureati potranno partecipare attivamente al dibattito. A tirare le somme della giornata, le riflessioni conclusive di Claudio Zambianchi.
Lincontro è aperto a tutti, previa prenotazione via mail all’indirizzo mail di SOUL - Scienze Umanistiche: scienzeumanistiche.sapienza@jobsoul.it
Al termine del seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Solo per gli studenti del Corso di Laurea in Scienze Storico Artistiche e di Laurea Magistrale in Storia dell'Arte della Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche e Studi Orientali sarà riconosciuto 1 CFU.

Quali sono le figure professionali più ricercate da istituzioni pubbliche e aziende private nel settore storico-artistico? Quali le opportunità e le strategie che bisogna conoscere per inserirsi con successo nel mondo del lavoro in questo settore?
SOUL (Sistema Orientamento Università Lavoro), in collaborazione con la Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche e Studi Orientali della Sapienza, Università di Roma, organizza il seminario Lavorare per l’arte: prospettive ed opportunità.

L'appuntamento è per lunedì 9 maggio, a partire dalle 9.30, presso la Sala Odeion, nel Palazzo della Facoltà di Lettere, dove si svolgerà l'incontro orientativo.

Dopo il saluto introduttivo di Marta Fattori, preside della Facoltà, e del vicepreside Roberto Nicolai, la giornata prevede due importanti momenti di approfondimento.

Nella prima parte della mattinata, Pietro Lucisano, docente di Pedagogia Sperimentale dell'Ateneo romano, nonché responsabile scientifico del Progetto SOUL, ed Elisa Paolino dello Sportello SOUL di Facoltà, analizzeranno il rapporto fra percorsi universitari e sbocchi lavorativi. Claudio Zambianchi, docente di Storia dell’Arte Contemporanea della Sapienza, presenterà le figure professionali caratteristiche dell'ambito artistico: dalle competenze acquisite durante il percorso universitario, alla spendibilità dell'iter formativo nel percorso post lauream, soffermandosi sulle potenzialità e le criticità di un profilo umanistico storico-artistico. Sarà poi lavolta di Michela Di Macco, docente di Storia dell’Arte Moderna, che parlerà dei percorsi lavorativi all’interno delle realtà museali italiane, con un particolare focus sulle Sovrintendenze. Iolanda Covre, direttore della Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici della Sapienza, illustrerà, a conclusione della prima parte, le possibilità offerte dalla Scuola di Specializzazione come iter post lauream per accedere alle professioni storico-artistiche.

Nella seconda parte della mattinata Daniela Lancioni, curatore senior presso il Palaexpo, Carlotta Sylos Calò, referente per il settore Studio ed Editoria MAXXI B.A.S.E., e Massimo Misiti, responsabile Area Ricerca del Centro Studi Gianfranco Imperatori dell'Associazione Civita, presenteranno le proprie realtà aziendali, attive nel settore storico artistico, e derscriveranno profili richiesti e percorsi di inserimento nel mondo del lavoro. Infine, Martina De Luca, dottore di ricerca in Pedagogia Sperimentale, racconterà la propria esperienza di storico dell'arte.

Al termine degli interventi, gli studenti e i laureati potranno partecipare attivamente al dibattito. A tirare le somme della giornata, le riflessioni conclusive di Claudio Zambianchi.

L'incontro è aperto a tutti, previa prenotazione via mail all’indirizzo mail di SOUL - Scienze Umanistiche.

Al termine del seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Solo per gli studenti del Corso di Laurea in Scienze Storico Artistiche e di Laurea Magistrale in Storia dell'Arte della Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche e Studi Orientali sarà riconosciuto 1 CFU.

Ultimo aggiornamento 06/05/2011