Per saperne di più

Opportunità

Bookmark and Share
Foto

Dal 10 Febbraio 2018 al 12 Marzo 2018

Ministero Giustizia: concorsi 2018

Il Ministero della Giustizia ha indetto due concorsi per assunzioni a tempo indeterminato: per 15 funzionari mediatori culturali e per 250 funzionari di servizio sociale

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 9 febbraio 2018 sono pubblicati due bandi emanati dal Ministero della Giustizia:

  1. concorso pubblico, per esami, a 15 posti di Funzionario mediatore culturale
  2. concorso pubblico, per esami, a 250 posti di Funzionario di servizio sociale

A chi si rivolgono
Per la partecipazione ad entrambi i concors i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego, da intendersi per i soggetti con disabilità come idoneità allo svolgimento delle mansioni di Funzionario mediatore culturale di cui al vigente ordinamento professionale;
  • qualità morali e di condotta previste dall’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Inoltre, nel caso del concorso per funzionari mediatori culturali è richiesto il possesso di diploma di laurea triennale, laurea magistrale, specialistica o diploma di laurea (vecchio ordinamento) in mediazione linguistica e culturale, scienze sociali, scienze dell’educazione della formazione, scienza della comunicazione, lingue, scienze politiche, giurisprudenza o equipollenti per legge.

Nel caso del concorso per funzionari di servizio sociale è richiesto: il possesso di diploma di laurea triennale, laurea magistrale o diploma di laurea (vecchio ordinamento) in scienze del servizio sociale o equipollenti per legge; sono considerati validi i diplomi universitari in servizio sociale o i diplomi di assistente sociale conseguiti ai sensi del DPR 15 gennaio 1987, n. 14; abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale; iscrizione all’albo professionale degli assistenti sociali, ai sensi della legge 23 marzo 1993, n.84 e successive modifiche.

Prove d'esame
Entrambi i concorsi si svolgeranno mediante esame e consisteranno in due prove scritte ed una prova orale.

Modalità di partecipazione
La domanda di partecipazione al concorso deve essere redatta ed inviata esclusivamente con modalità telematiche, compilando l’apposito modulo dedicato entro il 12 marzo 2018.

Bandi completi e form di candidatura sono disponibili su Giustizia.it.

Ultimo aggiornamento 12/02/2018