News

Bookmark and Share
Affitti in nero: una campagna pro studenti

Affitti in nero: campagna pro studenti

Repressione degli illeciti e prevenzione tra le attività messe in campo grazie al patto antievasione tra università e istituzioni

In concomitanza con l’inizio del nuovo anno accademico Guardia di Finanza, Roma Capitale, Regione Lazio e le università del territorio hanno avviato una massiccia campagna di informazione e prevenzione sulla piaga degli affitti in nero rivolta alle oltre 50.000 matricole degli atenei romani che iniziano ora il loro percorso di studi.
Dagli accertamenti recentemente effettuati dalle Fiamme Gialle è infatti emerso un quadro desolante che indica negli studenti l’obiettivo preferito di un mercato ingordo, caotico e senza regole. In linea di massima, le richieste di affitto per gli studenti fuori sede nella capitale vanno da 350 a 550 euro al mese per posto letto, talvolta in camere doppie o triple. Gli 847 controlli svolti hanno consentito di accertare un’evasione di oltre 11 milioni di euro: soltanto il 35% degli studenti aveva stipulato un regolare contratto di affitto. Degli altri, il 20% non aveva alcun atto che certificasse la locazione, il 35% affermava di essere ospite nell’abitazione occupata e il 10% era, invece, proprietario di casa.

Ma gli interventi messi in campo dalle istituzioni non si limitano ad attività di controllo e repressione degli illeciti. Per contribuire efficacemente alla prevenzione del fenomeno degli affitti in nero è infatti in distribuzione una guida, Studia e vivi Roma, che offre preziose indicazioni su come trovare casa “senza sorprese”. La guida è il risultato della collaborazione tra il Comando Provinciale Guardia di Finanza di Roma, Laziodisu - Ente per il Diritto agli Studi Universitari nel Lazio, Roma Capitale e gli atenei Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre. Accessibile anche sul web, sarà distribuita a studenti e proprietari e diffusa presso operatori immobiliari e sindacati degli inquilini.
Tra le informazioni presentate, quelle relative alle opportunità residenziali proposte da Laziodisu e dalle università. E poi un vademecum su agevolazioni e opportunità spesso poco conosciute come benefici fiscali, contratti concertati, accesso al Fondo di locazione ecc. Uno strumento utile per orientarsi nella giungla degli affitti, con particolare attenzione ai rischi dell’illegalità e alle soluzioni che consentono di uscirne in modo anche economicamente conveniente. A cominciare dalla possibilità, per cittadini e studenti, di segnalare situazioni di irregolarità rivolgendosi direttamente alla Guardia di Finanza tramite la nuova casella di posta elettronica dedicata: helpaffitti.roma@gdf.it.

Un utile approfondimento sul tema e la guida Studia e vivi Roma sono disponibili anche nel nostro portale, nella pagina Studenti universitari: vivere in affitto.

Parole chiave

università studenti Roma Capitale Università degli Studi di Roma Tor Vergata Sapienza Università di Roma Laziodisu alloggi per studenti affitti agevolati studenti fuori sede studenti universitari Università degli Studi Roma Tre agevolazioni per studenti Guardia di Finanza vivere in affito

Ultimo aggiornamento 03/10/2013