News

Bookmark and Share
Foto

I Lincei per una nuova scuola

Accademia dei Lincei e Miur insieme per diffondere l’insegnamento digitale e la partecipazione creativa degli studenti nelle scuole italiane

Una “palestra dell’innovazione” affiancherà nelle scuole i laboratori di fisica e di chimica e le aule multimediali per promuovere l’insegnamento digitale con la partecipazione creativa degli studenti. Il progetto fa parte del programma per modernizzare la didattica nella scuola, presentato il 24 ottobre 2016 all’Accademia dei Lincei nel corso del convegno I Lincei per una nuova scuola, al quale hanno partecipato, oltre ad accademici ed esperti del settore, insegnanti provenienti da tutta Italia. La palestra dell’innovazione, che prevede strumenti digitali, robotica, stampanti tridimensionali, raggi laser, si inserisce nel programma realizzato dall’Accademia dei Lincei con il Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur) per migliorare i sistemi di istruzione e formazione nelle tre materie fondamentali: Italiano, Matematica e Scienze. La nuova didattica introduce, attraverso l’aggiornamento e la formazione degli insegnanti, una rinnovata metodologia di insegnamento, basata più sulla sperimentazione in classe che sul nozionismo.

Il progetto di una nuova didattica nella scuola, ideato nel 2010 dal prof. Lamberto Maffei, Vicepresidente dell’Accademia dei Lincei, ha già realizzato una rete nazionale di 19 poli per l’aggiornamento dei docenti che è attiva in 16 regioni italiane. Finora il programma ha coinvolto migliaia di insegnanti, che hanno seguito i corsi di aggiornamento tenuti da Accademici dei Lincei e docenti Universitari. La nuova didattica, nella centralità e nell’autonomia dell’insegnante, è stata applicata nelle scuole coinvolte per più di mille corsi complessivi. I corsi di formazione riguardano insegnanti di ogni ordine e grado, tramite un’offerta multidisciplinare che coniuga matematica, scienze e italiano argomentativo. Quattro sono i concetti chiave attorno ai quali si articola la visione educativa e pedagogica dei poli: interdisciplinarità, centralità della sperimentazione in laboratorio, contestualizzazione culturale tra scienza e società, nuove tecnologie per la didattica.

L’attività di innovazione didattica sarà sostenuta dal Piano Nazionale per la Formazione dei Docenti 2016/2019 che dispone di uno stanziamento di 1.486 milioni di euro. Tra le priorità del piano: la formazione di competenze digitali, le conoscenze delle lingue straniere, lo sviluppo del rapporto tra la scuola e il mondo del lavoro, l’integrazione, la prevenzione del disagio giovanile e il cambiamento delle metodologie e del modo di pensare dettati dai futuri contenuti digitali.

Ulteriori informazioni sul sito Linceiscuola.it.

Parole chiave

creatività digitale MIUR Accademia Nazionale dei Lincei innovazione digitale robotica stampanti 3D MIUR Ministero dell’Istruzione dell'Università e della Ricerca palestra dell'innovazione laboratori sperimentali didattica digitale I Lincei per una nuova scuola

Ultimo aggiornamento 26/03/2019