News

Bookmark and Share
progetto fotografico di Cristina Vatielli

Prossima fermata Cinecittà: arriva il MIAC

Uno spazio di 1.650 metri quadrati nel cuore degli studi di Cinecittà per ospitare il Museo italiano dell'Audiovisivo e del Cinema

Aprirà al pubblico a dicembre 2019 il MIAC - Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema, ospitato all'interno degli studios di Cinecittà. Voluto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo nel 2015, il museo del cinema e della tv sarà, nelle parole del ministro Dario Franceschini, “Un percorso multimediale emozionante tra immagini e musiche che hanno accompagnato la nostra vita”.

12 aree su 1650 metri quadri per immergersi in 120 anni di storia, quanti ne conta l’arte delle immagini in movimento. Il racconto ed il percorso non procede cronologicamente, bensì per aree tematiche, ad esempio Attori e Attrici, Potere, Musica, Futuro. Simbolicamente ha sede dove è passata gran parte della storia del nostro cinema, l’ex Laboratorio di Sviluppo e Stampa, bonificato per l’occasione. I curatori sono Gianni Canova, Gabriele D’Autilia, Enrico Menduni, Roland Sejko, l’allestimento firmato NONE collective. Un museo non statico, bensì in dimensione multimediale, interattiva, immersiva, concepito work in progress, crescendo e modificandosi nel tempo con le sempre nuove opere dell’audiovisivo e concepito polifunzionale, ospitando mostre temporanee, proiezioni, incontri.

Orbiterranno intorno al MIAC una serie di attività di formazione rivolte ai giovani, con scambi e residenze internazionali, svolte in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia e altre istituzioni di settore. Infine sarà presente nel museo un Laboratorio di Conservazione e Restauro, specializzato nel restauro analogico della pellicola. 

Parole chiave

Cinecittà Studios cinecittà si mostra Miac - Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema NONE collective

Ultimo aggiornamento 04/11/2019