Opportunità

Bookmark and Share
Foto

Dal 26 Agosto 2016 al 13 Ottobre 2016

Borse di studio Stringher, Mortara, Menichella 2017/18

Dalla Banca d’Italia 7 borse di perfezionamento, in Italia o all’estero, per laureati in materie economico-finanziarie. Possibilità anche per stage e assunzioni

La Banca d’Italia mette a concorso borse di studio per consentire a giovani laureati il perfezionamento degli studi negli specifici campi tematici di interesse:

  • 3 borse di studio Bonaldo Stringher destinate al perfezionamento degli studi all’estero nel campo dell’economia politica e della politica economica;
  • 2 borse di studio Giorgio Mortara destinate al perfezionamento degli studi all’estero sulle metodologie matematiche, statistiche ed econometriche, finalizzate principalmente all’analisi delle istituzioni, dei mercati e degli strumenti finanziari e della loro regolamentazione;
  • 2 borse di studio Donato Menichella destinate al perfezionamento degli studi in Italia o all’estero sulle interrelazioni tra crescita economica ed ordinamento giuridico, nonché sugli impatti della regolamentazione sulle attività economiche.

Le borse comportano l’obbligo di frequenza per l’anno accademico 2017/2018 di un corso universitario di perfezionamento, di durata prevista non inferiore a 9 mesi, scelto dal candidato. Il corso dovrà essere in linea con gli studi svolti e coerente con il campo tematico della tipologia di borsa per la quale si concorre. È consentito concorrere all’assegnazione di una sola tipologia di borsa.

Destinatari e requisiti
Possono partecipare ai concorsi coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea (ovvero altra cittadinanza secondo quanto previsto dall’art. 38 del D. Lgs. 165/2001);
  • laurea specialistica/magistrale ovvero laurea quadriennale o di durata superiore conseguita dopo il 31 luglio 2014, con un punteggio non inferiore a 110/110, presso un’università o un istituto superiore italiani;
  • ottima conoscenza della lingua straniera utilizzata nei corsi universitari scelti per la fruizione della borsa.

Borse di studio
Per l’anno accademico di frequenza dei corsi di perfezionamento verrà erogato l’importo di 27.000 euro lordi, in quattro rate, comprensivo delle spese di viaggio e di assicurazione contro le malattie. Le tasse universitarie e quelle di soggiorno sono a carico della Banca d’Italia. I vincitori delle borse di studio Bonaldo Stringher, al termine del primo anno di corso, possono chiedere il rinnovo del finanziamento per il successivo anno di studi.

Selezione
La Commissione valuta preliminarmente la coerenza tra il campo tematico della borsa di studio prescelta dai candidati e l’argomento della tesi di laurea e degli eventuali altri lavori presentati. Sono poi valutati nell’ordine:

  • il merito della tesi, l’attitudine all’attività di studio e ricerca e, eventualmente, i profili comparatistici contenuti;
  • gli eventuali altri lavori, il curriculum degli studi e le eventuali attività professionali;
  • il programma degli studi e delle ricerche che il candidato si propone di compiere e le università presso le quali intende fruire della borsa di studio.

La Commissione tiene conto inoltre dell’eventuale risultato ottenuto nel Graduate Record Examination (GRE), nel Graduate Management Admission Test (GMAT) ovvero in test omologhi, se richiesti dalle Università prescelte dal candidato per l’ammissione ai relativi corsi di studio.

Borse di avviamento alla ricerca
La Banca d’Italia si riserva la facoltà di convocare i vincitori e i concorrenti particolarmente meritevoli per l’anno accademico 2017/2018 alle selezioni per il conferimento di borse di avviamento alla ricerca (Internship) della durata di 3 mesi prorogabili fino a 6, da fruire all’interno dell’Istituto.

Prova d’esame per l’assunzione
La Banca d’Italia si riserva di convocare gli assegnatari delle borse di studio e i particolarmente meritevoli dei concorsi a sostenere una prova d’esame per l’assunzione in prova nell’Area manageriale/Alte professionalità - segmento professionale di Esperto. La prova potrà essere sostenuta una volta sola, al termine dell’anno accademico 2017/2018 oppure al termine del successivo anno accademico 2018/2019.

Scadenze e modalità di partecipazione
La domanda di partecipazione deve essere presentata, secondo le modalità e con la documentazione richiesta nel Bando, entro le ore 18.00 del 13 ottobre 2016, utilizzando l’apposita applicazione online.

Ulteriori informazioni, Bando e applicazione online sul sito della Banca d’Italia.

Ultimo aggiornamento 29/08/2016