Opportunità

Bookmark and Share
Foto

Dal 31 Maggio 2019 al 15 Luglio 2019

Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro: corsi SAF 2019/20

25 in tutto i posti a concorso, nelle sedi di Roma e Matera, per i corsi che rilasciano titolo abilitante

Il  Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha pubblicato il Bando di Concorso pubblico, per esami, per l'ammissione di 25 allievi al 70° Corso di diploma in Conservazione e restauro dei beni culturali (LMR/02) della Scuola di alta formazione e studio (SAF) dell'Istituto superiore per la conservazione ed il restauro (ISCR), per le sedi di Roma e di Matera per l'anno accademico 2019/20.

Posti a concorso

I posti a concorso riguardano i seguenti Percorsi Formativi Professionalizzanti:

  • PFP 1 - Materiali lapidei e derivati; superfici decorate dell'architettura: 10 posti presso la sede di Roma.
  • PFP 2 - Manufatti dipinti su supporto ligneo e tessile; manufatti scolpiti in legno; arredi e strutture lignee; manufatti e materiali sintetici lavorati, assemblati e/o dipinti: 10 posti presso la sede di Matera.
  • PFP 4 - Materiali e manufatti ceramici, vitrei, organici; materiali e manufatti in metallo e leghe: 5 posti presso la sede di Roma.

Titolo di studio e abilitazione professionale
Il corso quinquennale a ciclo unico (300 crediti formativi) conferisce un diploma equiparato alla Laurea magistrale in Conservazione e restauro dei beni culturali - LMR/02 ed abilitante alla professione di Restauratore di beni culturali.

Requisiti
Per l'ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti:

  • diploma quinquennale, o quadriennale più anno integrativo, di istruzione secondaria superiore (consentita l'iscrizione con riserva per i candidati che conseguano il diploma dopo la chiusura del Bando, ma prima dell’inizio della prova grafica);
  • cittadinanza italiana o di altro Stato dell'Unione Europea (ammessi anche cittadini di Stati extracomunitari, purché in possesso di un titolo di studio equipollente);
  • idoneità fisica alle attività del Percorso Formativo Professionalizzante;
  • non aver riportato condanne passate in giudicato a pena detentiva superiore a tre anni.

Il concorso non pone limiti di età.

Prove di accesso
L'esame di ammissione consiste in:

  • prova di conversazione in lingua italiana (per i candidati stranieri);
  • prova grafica;
  • test attitudinale pratico-percettivo;
  • prova orale: conoscenza diretta delle opere d'arte e la capacità di mettere in relazione i dati storico-artistici e quelli tecnici; conoscenza di base delle scienze della natura (chimica, biologia, scienze della terra, fisica), conoscenza base della lingua inglese.

Costi
Per sostenere le prove prevista una quota a titolo di parziale rimborso spese. Per ogni anno di corso previste: una quota contributiva procapite; una quota aggiuntiva variabile in base all'anno di corso; la tassa regionale per il diritto allo studio. (Gli importi vengono resi noti sul sito dell'ISCR).

Scadenze e modalità di presentazione delle domande
La domanda di partecipazione al concorso, con la documentazione richiesta nel Bando (in Gazzetta Ufficiale n. 43 del 31 maggio 2019), deve pervenire alla Segreteria SAF dell'Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro entro il 15 luglio 2019.

Ulteriori informazioni sul concorso, Bando e modulistica sul sito Icr.beniculturali.it.

Per saperne di più sulla Scuola di Alta Formazione e Studio dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro e sui percorsi di studio dell'Istruzione Superiore non universitaria si possono vedere le pagine dedicate nel nostro portale.

Ultimo aggiornamento 03/06/2019