Opportunità

Bookmark and Share
La certificazione dell’italiano a livello A2

La certificazione dell’italiano a livello A2

Ecco come ottenere una certificazione del grado di conoscenza della lingua italiana: di particolare utilità quella per il livello A2

Cos'è e a cosa serve
Una lingua straniera può essere conosciuta a vari livelli per i quali è possibile ottenere specifiche certificazioni.
Ai cittadini stranieri che vivono in Italia può essere richiesta una certificazione di conoscenza della lingua italiana a livello A2, che serve ad esempio per richiedere il Permesso di Soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.
La conoscenza della lingua italiana a livello A2 è una classificazione del grado di conoscenza dell'italiano che rientra nel Quadro Comune di Riferimento Europeo (QCER).
I cittadini stranieri per ottenere il riconoscimento del livello A2 devono dimostrare di capire e saper usare frasi di uso comune in lingua italiana.

Come ottenere la certificazione
La conoscenza della lingua italiana a livello A2 si può dimostrare in vari modi:

  • con una certificazione di conoscenza dell’italiano di livello A2 rilasciata da uno dei quattro Enti Certificatori risconosciuti dal Ministero degli Affari Esteri e dal Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (Università per Stranieri di Perugia, Università per Stranieri di Siena, Università degli Studi Roma Tre, Società Dante Alighieri);
  • con il riconoscimento del livello di conoscenza della lingua italiana non inferiore ad A2, grazie ai crediti maturati con l’accordo di integrazione previsto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per gli stranieri che entrano per le prima volta in Italia;
  • con il possesso di un titolo di studio conseguito in Italia (Scuola media, Scuola superiore, Laurea);
  • dimostrando che si sta frequentando un corso di studi in un’università italiana, statale o non statale legalmente riconosciuta, un dottorato o un master universitario;
  • frequentando o dimostrando di aver frequentato un corso di italiano presso uno dei Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti - CPIA (ex Centri Territoriali Permanenti - CTP), al termine del quale venga rilasciato un titolo che attesti la conoscenza della lingua italiana a un livello non inferiore ad A2 del QCER;
  • superando il test di conoscenza della lingua italiana livello A2.

Da notare che in tutti i casi finora elencati, tranne l'ultimo, i cittadini stranieri che intendono presentare la domanda per il Permesso di Soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo possono farlo senza sottoporsi al test di italiano a livello A2.
Il test può essere liberamente sostenuto da tutti i cittadini stranieri interessati alla certificazione, ma è necessario solo per chi si avvicina al momento di presentare la domanda per il Permesso e non ha ancora un'altra delle certificazioni qui descritte.

Si segnala che sul sito Integrazione Migranti sono presenti informazioni utili per l’apprendimento della lingua italiana. Sul sito del Ministero dell'Interno sono disponibili informazioni dettagliate sull'Accordo di integrazione per lo straniero che richiede il permesso di soggiorno.

Per saperne di più sull'italiano per stranieri vedere la sezione presente nel nostro portale.

Ultimo aggiornamento 20/03/2019