Approfondimenti

Bookmark and Share
Foto

Roma in bicicletta

Risorse e consigli utili per vivere la città in modo sostenibile, sicuro e divertente sulle due ruote (non motorizzate)

Si dice che Roma non sia la città ideale per spostarsi in bicicletta. Non si può nascondere che i problemi siano diversi: la conformazione della città, tutt’altro che pianeggiante, i sanpietrini e le buche, il traffico intenso e la pericolosità di alcuni tratti stradali, le poche piste ciclabili e i pochi parcheggi per bici.

Molti però non si scoraggiano di fronte a queste difficoltà: la presenza di bici in giro quando spunta il sole aumenta e si moltiplicano anche le associazioni che ne promuovono l’uso e propongono iniziative dedicate. Inoltre Roma con i suoi parchi e ville pubblici offre scenari da favola per immergersi nel verde e fare un po’ di movimento sulle due ruote. Alcune piste ciclabili poi sono comode e isolate dal traffico come quella che segue il corso del fiume Tevere da nord a sud della città. 

E se è vero che un sempre più ampio utilizzo della bici può sensibilizzare chi di dovere a prendere provvedimenti per migliorare la situazione, vi diamo alcune informazioni utili che possono rendere più semplici i vostri spostamenti e più invogliante saltare sulla bici per vivere Roma in modo diverso e sostenibile.

I benefici 

Se non siete ancora molto convinti, riepiloghiamo i molteplici benefici per sé e per gli altri del muoversi sulle due ruote: 

  • esercizio fisico per un salutare allenamento quotidiano che tonifica e fa perdere peso
  • pedalare fa bene alla mente e riduce lo stress
  • spostamenti ad emissioni zero che non incidono sull’inquinamento
  • scarso impatto sul traffico e agilità negli spostamenti
  • è il mezzo di trasporto più economico, si risparmiano soldi, tempo e spazio

C’è anche chi ha trovato un modo ancora più efficace del nostro di mostrarvi i vantaggi della bicicletta, guardate ad esempio queste infografiche:

Torna su

La sicurezza prima di tutto 

Sono poche ma necessarie le regole da seguire: rispettare il codice della strada (rispettare i segnali stradali, mantenere la destra, segnalare sempre prima di girare, fermarsi ai semafori rossi, dare precedenza ai pedoni, etc..), indossare sempre il casco (anche se non è obbligatorio) e un abbigliamento adatto, equipaggiarsi con luci anteriori e posteriori per spostarsi dopo il tramonto.  In particolare sull’equipaggiamento obbligatorio, l’art. 68 de Codice della strada stabilisce che "i velocipedi devono essere muniti di pneumatici, nonché: 

  • per la frenatura: di un dispositivo indipendente per ciascun asse che agisca in maniera pronta ed efficace sulle rispettive ruote;
  • per le segnalazioni acustiche: di un campanello;
  • per le segnalazioni visive: anteriormente di luci bianche o gialle, posteriormente di luci rosse e di catadiottri rossi; inoltre, sui pedali devono essere applicati catadiottri gialli ed analoghi dispositivi devono essere applicati sui lati."

Altri consigli utili: verificare spesso la pressione dei pneumatici, stato dei cerchioni e dei freni; attraversare di taglio i binari dei tram, soprattutto se c'è umidità sulla strada; fare attenzione alle auto in sosta per l’apertura improvvisa delle portiere.

Se si utilizza quotidianamente la bici ci si può inoltre informare presso le compagnie assicurative per sottoscrivere una polizza di assicurazione dedicata. FIAB - Federazione italiana amici della bicicletta propone alcune soluzioni per i suoi eventi e in generale per i suoi associati descritte sul sito fiab-onlus.it.

Inoltre è banale ma utile ricordare di parcheggiare la bici in luoghi non troppo bui e deserti, legarla sempre accuratamente ad un palo o un altro supporto, non abbandonarla in strada per lungo tempo per evitare furti.

Torna su

Le piste ciclabili  

Una mappa completa e aggiornata si può trovare su Romamobilita.it, mentre su GRAB, Grande Raccordo Anulare delle Bici, si trovano info sul progetto partecipato per la realizzazione di un anello ciclopedonale di 44,2 km che si sviluppa completamente all’interno della città di Roma.

Torna su

La bici sui mezzi pubblici 

Può essere molto comodo sfruttare i mezzi pubblici per spostarsi per lunghi tratti in città, evitando così traffico e salite ad esempio, o approfittandone per una gita fuori porta. Ecco come si fa.

Metro + Treni urbani

L'accesso con bicicletta sulle linee metro A e metro B-B1 è consentito sulla prima carrozza nella direzione di marcia del treno nei giorni feriali da inizio servizio fino alle 7.00 e dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 20.00 a fine servizio; il sabato, nei giorni festivi e ad agosto per tutta la durata del servizio.

L'accesso con bicicletta sulle linee metro C è consentito nelle carrozze centrali del treno nei giorni feriali da inizio servizio fino alle 7.00 e dalle 10.00 alle 12.00; il sabato, nei giorni festivi e ad agosto per tutta la durata del servizio.

Sulla Roma-Lido i passeggeri possono trasportare la bicicletta il sabato, nei giorni festivi e ad agosto per l'intera durata del servizio in entrambi i sensi di marcia; nei giorni feriali in direzione Ostia da inizio servizio fino alle ore 12.30 e dalle 20.00 a fine servizio - in direzione Roma da inizio servizio fino alle 7.00, dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 16.00 a fine servizio. Passeggero e bicicletta sono ammessi solo sulla prima carrozza nella direzione di marcia del treno.

Bus + Tram

Le bici possono salire a bordo delle linee Atac Bike friendly (83, 118, 412, 673, 715, 772, 791, 911 e le "festive" 120F e 180F) e dei Jumbo Tram a pianale ribassato (normalmente in servizio sulle linee 2, 3, 8 e, quando presenti, anche sulle linee 5, 14 e 19). Dal 16 gennaio 2017 su queste linee sarà possibile viaggiare sempre con bici al seguito: i dettagli nella news dedicata.

Per gli abbonati Metrebus il trasporto della bicicletta è gratuito, altrimenti anche per ogni bicicletta va acquistato un biglietto.

Le biciclette pieghevoli possono viaggiare gratuitamente ogni giorno della settimana per tutta la durata del servizio.

Per maggiori informazioni Romamobilita.it.

In treno

Sui treni regionali, accedendo al sito di Trenitalia si può verificare se è consentito portare una bici a bordo nella sezione Servizi del treno; se (dopo aver selezionato la tratta prescelta) compare l’icona della bici la risposta è sì. 

Per il trasporto della bici occorre acquistare: un supplemento bici di 3,5 euro utilizzabile per 24 ore dal momento della convalida oppure un biglietto di seconda classe valido per lo stesso percorso da convalidare prima di salire in treno. Se la bici è trasportata all’interno dell’apposita sacca o è una bici pieghevole opportunamente chiusa, il trasporto è gratuito. 

Per maggiori informazioni anche per il trasporto su treni nazionali o internazionali trenitalia.com.

Bici in treno: approvata a dicembre 2015 dalla giunta della Regione Lazio la delibera che istituisce una importante novità, un titolo di viaggio Trenitalia che consentirà - ai pendolari già in possesso di un biglietto o di un abbonamento - l'accesso ad un treno regionale con la bicicletta al costo di 120 euro l'anno.  L’abbonamento suplementare per le bici sarà valido per l’intera giornata nel fine settimana – sabato e domenica – e in due fasce orarie nei giorni feriali, dalle 9 alle 16 e dalle 19 alle 24. 

Torna su

Ciclofficine, tutorial e altre utilità 

La bicicletta ha bisogno di manutenzione periodica.

A Roma esiste un circuito di Ciclofficine Popolari autogestite e senza scopi di lucro. Il network ha un gruppo su facebook. Un elenco delle ciclofficine attive si trova su Ciclofficina-a-roma-guida-definitiva.

Restando in tema di riparazioni casalinghe, sicuramente potete scovare numerosi video tutorial su youtube: si va da video che spiegano come montare una bicicletta a quelli che danno consigli su come restaurarne una, dal come cambiare una ruota fino ai consigli per legarla con la necessaria cura.

Cosa fare se si buca in orario di chiusura di negozi? C’è chi consiglia di tenere sempre una camera d’aria di scorta. Per chi non è così accorto e organizzato è utile sapere che si stanno diffondendo distributori automatici di camere d’aria aperti 24 ore su 24. A Roma il primo ad offrire il servizio è il negozio di Collalti a Via del Pellegrino (Campo di Fiori).

Torna su

Iniziative dedicate 

Alcuni appuntamenti da non perdere e pedalate degne di nota:

  • Settimana europea della mobilità sostenibile - durante la settimana diverse istituzioni e associazioni propongono iniziative dedicate alla bici. Tutte raccontate anche sul sito europeo www.mobilityweek.eu
  • Bike to work day, Vado a lavoro in bici - un'iniziativa per incentivare gli spostamenti quotidiani in baci in programma nel mese di magio. Info su biketoworkday.blogspot.it
  • Magnalonga - slow tour in bicicletta per il centro di Roma con tappe culinarie. Si tiene in genere a maggio, ma bisogna tenere d’occhio il sito magnalonga.net perché quando si aprono le iscrizioni i posti vanno a ruba
  • Gran fondo campagnolo di Roma - una passeggiata in bicicletta lungo un percorso (57 km per gli amatori, 105 per i più allenati) che si snoda dal Colosseo ai Castelli. Sono aperte le iscrizioni alla prossima edizione che si terrà ad ottobre 2015 sul sito granfondoroma.com
  • Tweed ride - è una festa in bici e abiti vintage. La gara è aperta alle bici dal 1900 al 1990, mentre alla pedalata si può partecipare con ogni tipo di bici, ma l’abbigliamento deve essere di stile inglese ed italiano anni ‘20-’40. Info su tweedride.it
  • la Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza ha aperto all’interno del Parco Regionale dell'Appia Antica, nell'ex Cartiera Latina, con oltre 1.500 tra testi, guide, dvd e vhs dedicati al mondo della bicicletta consultabili gratuitamente. Un progetto dell'associazione Ti con Zero arricchito da laboratori, letture, presentazioni, mostre, pedalate culturali
  • Gazebike organizza tour in bici in città, incluso quello dedicato a M.U.Ro – Museo Urban di Roma, museo a cielo aperto di street art nel cuore del Quadraro, nato da un’idea dell’artista e curatore David Diavù Vecchiato e dalla galleria MondoPop. Info su gazebike.it
Torna su

App e link utili  

  • FIAB – Federazione italiana amanti della bicicletta fiab-onlus.it 

  • Tutte le notizie per i ciclisti romani sul sito biciroma.it 

  • La guida dei ciclomobilisti.it ricca di informazioni utili 

  • Notizie e altre utilità sono disponibili sul gruppo Facebook.com

  • Noleggio biciclette: un elenco è disponibile sul sito 060608.it 

  • Naviki è un app gratuita per iPhone e Android che funziona come uno strumento di navigazione per biciclette: permette la registrazione di percorsi e itinerari, calcola tragitti, velocità, chilometri percorsi, ecc. Sul sito naviki.org si possono trovare anche indicazioni su come si può utilizzare la forza delle nostre gambe per produrre energia e ricaricare i nostri dispositivi mobili

  • Easy Bike Repair è un manuale di riparazione (in inglese) della bici disponibile in versione app sia per dispositivi Apple che Android. Costa da 1, 79 euro a 1,34. Info su easybikerepair.com

  • Runtastic Road Bike è un app che registra tutti i parametri fondamentali durante i tragitti in bici inclusi durata, distanza, elevazioni, percorso e calorie bruciate. E’ disponibile in versione gratuita o in versione pro a pagamento runtastic.com/it

Torna su

Ultimo aggiornamento 27/03/2019