Opportunità

Bookmark and Share
Foto

Dal 17 Maggio 2018 al 3 Luglio 2018

Torno Subito 2018

Si rivolge ad under 35 il programma che consente di svolgere un’esperienza di lavoro, formazione o ricerca in Italia o nel mondo per poi tornare nella Regione Lazio e reinvestire le competenze acquisite

Il programma Torno Subito si inserisce nel quadro della programmazione FSE 2014-2020. Torno Subito si inserisce nel più ampio Piano Generazioni, uno strumento che la Giunta della Regione Lazio ha messo in campo come segnale operativo e concreto alla situazione di crisi e di difficoltà lavorative e sociali generale, che colpisce una porzione fondamentale della popolazione quale è quella dei giovani. Si tratta di interventi che usufruiscono delle risorse del Fondo Sociale Europeo per costruire un set di opportunità variegate, complementari e sinergiche tra loro al fine di sostenere e rafforzare il percorso dei giovani verso l’inserimento e l’affermazione in campo non solo lavorativo ma anche sociale e personale.

Con l’annualità 2018 si apportano significative modifiche alla strutturazione generale del Programma con l’obiettivo di rendere sempre più efficace ed efficiente l’implementazione dei singoli interventi finanziati nonchè il perseguimento complessivo dei principi e delle finalità del Programma.

In occasione del bando 2018 sono in programma diversi eventi di presentazione nel territorio della Regione Lazio, incontri nei quali gli operatori del progetto, insieme agli operatori di PFLazio, forniranno agli interessati le informazioni in merito alla partecipazione al nuovo avviso, soffermandosi principalmente sull'illustrazione generale del bando e le modalità di partecipazione.
Tutti gli incontri si svolgono dalle 15.00 alle 17.00, nelle sedi di Porta Futuro Lazio. Prenotazioni su Portafuturolazio.it

Calendario

  • 18 maggio ore 12.00 | Facebook (pagina Torno Subito o Regione Lazio)
    diretta per la presentazione del bando
  • 22-29 maggio, 5-11-19 giugno | PFL Città Universitaria
  • 24 maggio | PFL Rieti
  • 25 maggio | PFL Viterbo
  • 28 maggio | PFL Civitavecchia
  • 30 maggio | PFL Tor Vergata
  • 31 maggio | PFL Cassino
  • 7 giugno | PFL Latina
  • 13 giugno | PFL Roma Tre
  • 18 giugno ore 16.00 | Sala della Piccola Protomoteca in Campidoglio
    Incontro a cura di Informagiovani Roma Capitale

A chi si rivolge
I soggetti ammessi a presentare proposte sono i cittadini, italiani e stranieri, residenti nel Lazio da almeno 6 mesi, disoccupati o inoccupati, di età compresa tra i 18 e i 35 anni (36 anni non ancora compiuti) con i seguenti requisiti:

  • studenti universitari
  • laureati
  • studenti e diplomati delle scuole ad alta specializzazione tecnologica riconosciuti come Istituti Tecnici Superiori 
  • diplomati, solo per chi presenta proposte progettuali a valere sui seguenti ambiti: professioni del cinema; professioni della cucina e dell’enogastronomia 
  • giovani che abbiano concluso negli anni 2015, 2016, 2017 il percorso triennale di IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) – Operatore addetto alla ristorazione – indirizzo Preparazione pasti ed indirizzo Servizi sala e bar realizzato presso istituti con sede in regione Lazio per chi presenta proposte progettuali a valere sull’ambito professioni della cucina e dell’enogastronomia.

Inoltre, al momento dell’avvio del progetto il destinatario ammesso a finanziamento non dovrà avere in corso alcun tipo di rapporto di lavoro subordinato (a tempo determinato o indeterminato) e non dovrà avere in corso tirocini, dottorati retribuiti o altri progetti finanziati con fondi comunitari o nazionali. 

Caratteristiche dei progetti ammessi
I progetti presentati dai singoli proponenti, prevedono percorsi integrati di alta formazione ed esperienze in ambito lavorativo, prima fuori dalla Regione Lazio e successivamente all’interno del territorio regionale. Ciascun progetto deve coinvolgere, oltre al proponente, due soggetti ospitanti partner, che dovranno essere liberamente individuati e coinvolti dallo stesso proponente. 
I proponenti potranno presentare progetti articolati in due fasi principali:

  • fase 1: destinata ad un percorso di studio o di esperienza in ambito lavorativo fuori dalla regione Lazio che dovrà coinvolgere un soggetto ospitante partner, presso il quale svolgere un’attività formativa oppure di esperienza in ambito lavorativo, in funzione della linea progettuale prescelta.
  • fase 2: destinata al reimpiego delle competenze acquisite nella fase 1, all’interno della regione Lazio, attraverso lo svolgimento di tirocini, presso un soggetto ospitante-partner, che potrà essere: un’università o ente di ricerca, un’organizzazione, pubblica o privata, profit o non profit già individuata in fase di presentazione della domanda; un coworking, già individuato in fase di presentazione della domanda, nel caso in cui il progetto preveda un percorso di autoimprenditorialità.

Ciascun progetto dovrà fare riferimento ad una delle 2 linee progettuali:

  • Linea progettuale 1 - Torno Subito Formazione
  • Linea progettuale 2 - Torno Subito Work Experience

Contributi
Per ciascun progetto ammesso a finanziamento saranno finanziate le seguenti spese:

  • fase 1: acquisto di corsi di formazione o master, da documentare a costi reali 3,5 mila euro per corsi della durata tra 1 e 3 mesi e 7mila euro per corsi della durata tra 3 mesi e 1 giorno e 6 mesi; indennità mensile, per esperienza di work experience fuori dalla Regione Lazio 800 euro lordi al mese; rimborso forfettario mensile delle spese di vitto, alloggio e viaggio; assicurazione sanitaria sino ad un massimo di 500 euro per i Paesi che non garantiscono la copertura sanitaria pubblica; polizza fideiussoria pari al 3% dell’importo totale finanziato rilasciata da banche, assicurazioni o da intermediari finanziari; servizi di assistenza e accompagnamento, sino ad un massimo di 8mila euro per persone con disabilità; rimborso sulla base delle Tabelle standard di costo unitario delle spese di viaggio, vitto e alloggio secondo il metodo di calcolo indicato nella metodologia dei costi standard
  • fase 2: indennità mensile, per esperienza in ambito lavorativo, pari a 800 euro lordi; indennità mensile per le attività di autoimpresa, pari a 800 euro lordi anche a copertura della quota richiesta dal soggetto gestore del coworking per i servizi offerti dallo stesso.

Modalità di partecipazione
I progetti dovranno essere presentati esclusivamente attraverso la compilazione del formulario online dalle 12.00 del 17 maggio ed entro le 17.00 del 3 luglio 2018.

Il bando completo (disponibile anche in inglese) è consultabile su Tornosubito.laziodisu.it/bando-2018 e su Laziodisu.it/programma-torno-subito-edizione-2018.

Ultimo aggiornamento 04/06/2018